Monthly Archives: febbraio 2016

CORREGGIO E PARMIGIANINO – sabato 02 aprile ore 19,40, venerdì 8 aprile ore 19.00

Category : Mostre , Programma 2016

Correggio e Parmigianino.

Arte a Parma nel Cinquecento

Una mostra evento spettacolare ed attesissima

Una grande mostra dedicata alla conoscenza del Correggio (1489-1534) e del Parmigianino (1503-1540) due grandi maestri della prima metà del cinquecento protagonisti della straordinaria stagione parmense.Un percorso che dimostra come la grande arte non si limitò al perimetro dei tre grandi centri di Firenze, Venezia e Roma, infatti proprio a Parma la pittura emiliana cinquecentesca trovò il centro più attivo, grazie anche all’attività dei due grandi pittori.

Antonio Allegri, meglio noto come il Correggio,  si recò a Parma all’apice della carriera e vi rimase per il resto della sua vita. In mostra, oltre a una selezione di capolavori a soggetto religioso, anche opere a soggetto mitologico che ebbero grande influenza sugli artisti successivi. Lavori che sottolineano una sensibilità raffinata, attenta alla morbidezza del modellato come agli elementi compositivi, in assoluto equilibrio tra resa naturalistica e trasfigurazione poetica.

Francesco Mazzola, detto il Parmigianino, allievo dello stesso Correggio, esordì precocemente e fu attivo anche a Roma e Bologna. Del Parmigianino saranno esposte opere di soggetto religioso e mitologico, ma particolare attenzione verrà posta ai risultati ottenuti nel ritratto.

Inoltre un’accurata selezione metterà in evidenza l’approccio radicalmente diverso dei due maestri alla pratica del disegno: quella sostanzialmente funzionale di Correggio sarà accostata alla produzione incomparabilmente più ricca e varia di Parmigianino, mosso da un bisogno quasi ossessivo di disegnare.

Oltre ai due grandi maestri, della Scuola di Parma sono presenti dipinti e disegni eseguiti da Michelangelo Anselmi, Francesco Maria Rondani, Girolamo Mazzola Bedoli e Giorgio Gandini del Grano, capolavori inaccessibili provenienti da collezioni private a dimostrazione del fatto che uno degli effetti più notevoli della presenza a Parma di Correggio e Parmigianino fu proprio l’emergere di una cerchia di eccellenti allievi e discepoli.

€ 18,00

 

 

 


DOMUS AUREA – domenica 20 marzo ore 11.00

Category : Programma 2016 , Visite

DOPPIA VISITA

LE VISTIGIA DEL COLLE E VISITA AL CANTIERE DI RESTAURO

Per meglio comprendere la storia della Domus Aurea e della vicenda Neroniana si deve conoscere anche la scelta di Traiano.

Quest’ultimo imperatore fece riempire di terra tutta quella parte della villa per nasconderla al mondo, la privò di tutta la sua preziosa decorazione lapidea per riutilizzare quel materiale di spoglio che poteva essere riutilizzato per costruirvi sopra il suo impianto termale.

Una damnatio memoriae che senza volerlo ha conservato e restituito al mondo il monumento Neroniano.

La visita prevede la presentazione da parte della dott.ssa Stefania Ponti che esplicherà e approfondirà le fasi di trasformazione dalla Domus Neroniana alle Terme di Traiano.

Il percorso si completa con la visita all’interno del cantiere che durante la settimana opera per il totale recupero e restauro del monumento, mentre nel fine settimana concede l’accesso ai visitatori per effettuare questa speciale visita sotterranea.

€ 20,00


FERNANDO BOTERO – venerdì 4 marzo ore 20.20 e domenica 6 marzo ore 10.50

Category : Mostre , Programma 2016

PALAZZO DELL’ESPOSIZIONI Via Nazionale

Venerdi 4 marzo ore 20.20 Domenica 6 marzo ore 10,50

DA NON MANCARE

Il Palazzo delle Esposizioni di Roma ospita “Via Crucis, La Passione di Cristo”, di Fernando Botero, è un’artista tra i più prolifici, esposti e pagati, i suoi dipinti e sculture hanno raggiunto quotazioni stellari, sbancando le aste newyorchesi.

Il suo mondo opulento, abitato da umani dalle forme tonde, una cifra stilistica che lo identifica. Colombiano, è legato all’Italia per avervi studiato in gioventù, da più di 30 anni trascorre i mesi estivi a Pietrasanta, dove lavora nel suo studio, ogni giorno, incluso Ferragosto, al tramonto scende dalla Rocca a bordo della leggendaria Micro rossa, al fianco della moglie, la scultrice Sophia Vari: bellissima e soprattutto magrissima.

La mostra itinerante, che ha già toccato New York, Medellín, Lisbona e Panama, presenta 27 dipinti a olio e 36 disegni, realizzati dall’artista colombiano tra il 2010 e il 2011. Botero è uno degli artisti più celebri e popolari al mondo e divide la sua attività tra Parigi, New York, Montecarlo e Pietrasanta in Toscana.

€ 16,00