Monthly Archives: luglio 2010

NAPOLI SOTTERRANEA – dal 17 al 18 aprile

NapoliSottErcolano – Napoli Sotterranea
Maschio Angioino – Museo Nazionale Capodimonte

Magica città di miti e leggende, di grande mistero, prediletta dagli imperatori, celebrata dagli scrittori e pittori antichi e moderni per il fascino delle sue bellezze naturali e per il suo patrimonio archeologico storico-artistico di inestimabile valore. A rendere indimenticabile questo soggiorno sarà L’hotel San Francesco al Monte, un antico convento francescano fondato nel 1557, che si propone oggi come uno dei migliori e sofisticati alberghi della città offrendo spazi suggestivi e di raffinata accoglienza. Tutte le camere, ricavate dalle antiche celle dei frati, godono di vista mozzafiato sul Golfo di Napoli.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° GIORNO – Sabato 17 Aprile
Partenza da Roma alle ore 06.45. Arrivo previsto alle ore 10.00 ad ERCOLANO, città famosa per le sue origini leggendarie e per i suoi scavi archeologici, dal 1997 fa parte del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Pranzo snack. Trasferimento a Napoli e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla conoscenza di Napoli Sotterranea. Cena sulla terrazza dell’hotel. Pernottamento.

2° GIORNO – Domenica 18 Aprile
Prima colazione in albergo. Visita del MUSEO NAZIONALE DI CAPODIMONTE all’interno dell’omonimo parco della Reggia disegnata dall’architetto romano Antonio Canevari per Carlo di Borbone, re di Napoli. Visiteremo le sale delle Galleria Nazionale, una delle più importanti pinacoteche d’Italia, che custodiscono opere di Giovanni Bellini, Sandro Botticelli, El Greco, Raffaello, Andrea Mantegna, Caravaggio, Annibale Carracci, Artemisia Gentileschi, Francisco Goya, Simone Martini, Masaccio, Tiziano. Pranzo in un rinomato ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita del MASCHIO ANGIOINO costruzione iniziata nel 1279 sotto il regno di Carlo I d’Angiò, rivestì non solo le caratteristiche di una residenza reale, ma anche quelle di una fortezza proprio per la sua posizione strategica. Sarà possibile ammirare il grandioso Arco che celebra l’ingresso di Alfonso I d’Aragona a Napoli. Partenza per Roma.

FORMULA TUTTO COMPRESO
QUOTA ASSOCIATO € 249.00

LA QUOTA COMPRENDE:

– viaggio A/R con pullman granturismo;
– storica archeologa per le visite guidate;
– pernottamento e 1^ colazione in albergo di lusso;
– Pensione completa;
– Tutti gli ingressi a siti e musei;

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto quello che non è indicato nel programma;
– Vini e bevande;
– mance.


DA COROT A MONET – Venerdì 23 aprile ore 19.00

Category : Mostre , Programma 2010

CorotMonetComplesso del Vittoriano

Al Complesso del Vittoriano, 170 opere mai esposte in Italia, tra dipinti, opere su carta e fotografie d’epoca, in grado di delineare il percorso evolutivo degli Impressionisti nella rappresentazione della natura e del paesaggio. Opere a contrasto, dai paesaggi classicheggianti alla maniera dei Salon, alle composizioni di Corot, Rousseau, Díaz de la Peña, Dupré e Daubigny, e con loro La Scuola di Barbizon, che sfida il pittoresco convenzionale affermando la rappresentazione della Natura come forza vitale e commistione indissolubile tra tutte le parti del mondo naturale. L’evento è a cura di Stephen F. Eisenman e tanti prestigiosi musei di tutto il mondo, insieme ad importanti gallerie e collezioni private, hanno sostenuto questo ambizioso progetto. Tra gli altri il The Art Institute di Chiacago, The Metropolitan Museum of Art e The New York public Library di New York, The National Gallery of Art e The Corcoran Gallery of Art di Washington, il Toledo Museum of Art, il Kimbell Art Museum, Musee’e Marmottan e Biblioteque nationale de France di Parigi, Musee Fabre di Montepellier, Hamburger Kunsthalle e The State Hermitage Museum. Dal ciclo di foreste, dei pini tagliati, delle vedute delle rive dell’Oise di Pissarro (con la sua personale dialettica del paesaggio), alle suggestioni acquatiche (veri e propri saggi sui fenomeni idrologici) di Sisley, alle primavere di Berthe Morisot (una delle poche donne pittrici del gruppo). Fino all’apoteosi con gli scorci paesaggistici di Monet, “pioniere della pittura ecologica” lo definisce il curatore. Un repertorio di dodici quadri sfoggia i suoi geniali guizzi di impressioni, dall’Effetto di neve al tramonto” (1875) ai “Giardini delle Tuileries” (1876), al “Ramo della Senna vicino Vetheuil” (1878) al “Prato” (1879) fino al “Campo di papaveri a Vétheuil” (1880), a segnare l’inizio delle sua divagazione visionarie verso lidi semi-astratti. E le “Ninfee” (con quattro esemplari dal Museo Marmottan di Parigi) dove l’acqua, la sua amata acqua, viene posta al centro delle visioni. La mostra si chiude con una piccola grande testimonianza del ciclo delle Grandes Décorations, installato all’Orangerie di Parigi, aperto al pubblico nel 1927 un anno dopo la morte dell’artista, considerato la Cappella Sistina dell’Impressionismo. Opere nate nella sua casa-giardino di Giverny dove Monet volle realizzare, come dice Eisenmann “un’isola utopica” dove vivere la fusione totale con la natura.

QUOTA ASSOCIATO € 16 p.p.


LE VILLE PONTIFICIE di CASTELGANDOLFO – Sabato 15 maggio ore 10.15

VillePontificieVISITA STRAORDINARIA

Un permesso molto speciale ci offre la rara opportunità di entrare nella residenza estiva del papa e di visitare i giardini delle ville pontificie di Castelgandolfo. Solitamente chi entra per la prima volta in questo mondo incantevole non immagina di trovarsi di fronte ai resti di una delle più famose ville dell’antichità, la grandiosa residenza estiva di Domiziano e il più grande criptoportico dell’età imperiale. Un atmosfera molto suggestiva che offre al visitatore vestigia, decorazioni marmoree, in uno dei giardini più belli e importanti del mondo.

Incontro al parcheggio del belvedere.

QUOTA ASSOCIATO € 25


PALAZZO FARNESE a Caprarola – Sabato 12 giugno ore 10.00

CaprarolaAll“Dal Castello alla dimora cardinalizia”

Il Palazzo Farnese di Caprarola, modello architettonico di grande originalità, è uno dei capolavori del Rinascimento italiano. Progettato dal Vignola, rappresenta una riuscita fusione tra un’imponente struttura difensiva ed un’elegante dimora residenziale. Il cardinale Alessandro Farnese chiamò attorno a sé i più grandi esponenti del Manierismo italiano ad eseguire un ciclo di affreschi di grande bellezza. Sono presenti una grande varietà di ambienti fastosamente decorati che seguono una precisa scelta poetica, gestita dai letterati del tempo. L’architettura, i cicli pittorici, la trasformazione urbanistica di Caprarola e i grandi artisti che vi hanno lavorato testimoniano la grandezza della famiglia Farnese e del cardinale che diventerà il futuro Papa Paolo III Farnese. Un grande pontefice della storia, committente del Giudizio Universale nella Cappella Sistina e dell’appartamento Farnese a Castel Sant’Angelo. Nel permesso è concessa anche la visita dei giardini si può raggiungere la residenza estiva un tempo utilizzata dal Presidente della Repubblica!!!!!!! 

Pranzo in uno dei più rinomati ristoranti del territorio, dove avremo modo di conoscere le prelibatezze della Tuscia.

QUOTA ASSOCIATO € 49 p.p.

LA QUOTA COMPRENDE:

– ingresso e permesso giardino presidenziale Palazzo Farnese;
– visita con storica dell’arte;
– pranzo in uno dei più rinomati ristoranti del territorio;


NOTTE AI FORI IMPERIALI – Martedì 20 Luglio ore 19.00

ArchNotturnaApertura Straordinaria con permesso speciale

Un tuffo nel passato, nell’area archeologica più amata al mondo. Attraverso un percorso sotterraneo calpesteremo il suolo di Roma antica, cercando di ricostruire idealmente l’originaria unità di un’area completamente trasformata durante il periodo fascista con la costruzione del tracciato dei Fori Imperiali.
Dal Foro di Traiano, lungo un camminamento sotterraneo avremo modo di scoprire una serie di piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo, tra il 46 a.C. e il 113 d.C., giungeremo nella piazza di Giulio Cesare per poi arrivare nell’adiacente Foro dell’imperatore Nerva, concluderemo il nostro affascinante e suggestivo viaggio nel passato, nella piazza di Augusto primo imperatore di Roma.

QUOTA ASSOCIATO € 22 p.p.

Ulteriori incontri: Martedì 6 Luglio ore 19,00 – Mercoledì 7 Luglio ore 19,00 – Mercoledì 21 Luglio ore 19:00 a richiesta


SPAGNA – Dal 10 al 16 Luglio 2010

SpagnaMixFigueras Cadaqués Portlligat Montserrat Barcellona
“Sulle orme di Dalì Gaudì Picasso e Mirò”

Dal 10 al 16 Luglio 2010
Scadenza della prenotazione entro il 30 aprile

Figueres Luogo di nascita e di morte di Dalí (1904-1989), ospita il famoso Teatre Museu Gala Salvador Dalí, uno dei più visitati al mondo. Costruito nell’antico teatro dove l’artista fece la sua prima esposizione è presente la tomba che lo stesso artista progettò per sé. Il vecchio teatro fu bombardato durante la guerra civile spagnola ed è rimasto in rovina per decenni, fino a quando Dalì e il sindaco di Figueres decisero di ricostruirlo come museo da dedicare al più celebre cittadino della città, nel 1960. Il museo ha aperto nel 1974, espandendosi di continuo durante gli anni ’80. Ospita la più grande collezione di opere dell’artista, parte della quale deriva direttamente dalla collezione personale del pittore.

Cadaqués si trova in una posizione geografica isolata, alla fine di una strada che arrampica i rilievi del Cap de Creus. Un piccolo presepe sul mare dove spiccano casupole bianche in un paesaggio da mozzafiato. Meta amata dagli artisti, in questo suggestivo paesino hanno vissuto: Salvator Dalì che lo definì il più bel villaggio del mondo; Picasso; Garcia Lorca: Miro; Luis Bunuel e Paul Eluard. Cadaques è uno dei pochi villaggi della Costa Brava sopravvissuto agli abusi edilizi e alla crescita vertiginosa delle costruzioni in cemento. Un luogo incantevole con una baia protetta e romantica che conserva ancora la bellezza di un tempo.

Montserrat , letteralmente “montagna seghettata”, il simbolo della identità catalana. Il monastero benedettino di Monserrat è posizionato su un massiccio montuoso, una straordinaria mole di pietra dalle forme arrotondate realizzato nell’anno 1025. Dal XII secolo vi si venera l’immagine della Vergine Moreneta, patrona della Catalogna, luogo di pellegrinaggio e centro spirituale d’enorme rilevanza. Nel monastero si trova una particolare e inaspettata Pinacoteca, una eccezionale quadreria, dove spiccano nomi di grande rilievo come: Picasso, Salvador Dali, Auguste Renoir, Monet, Miro’, Fortuny, il grande Caravaggio, Tiepolo

Portlligat: il borgo dei pescatori e la casa di Gala e Dalì Un piccolo borgo di pescatori e una casa senza euguali. La dimora di Gala e Dalì si trova su una piccola spiaggia. La casa è una stravagante opera d’arte in una posizione geografica particolarmente felice. E’ comprensibile che Dalì e Gala considerassero questa residenza “la loro vera casa”, è tutto così speciale…. l’atmosfera, il mare e il panorama.

Barcellona Capitale della Catalugna, una delle poche città Europee che offre un’ampia diversità di esperienze culturali. Città di arte moderna, molti grandi pittori ed artisti vi hanno lavorato e la loro presenza è ancora evidente. Dal Parco Guell alla Sagra Familia di Gaudì, da Picasso a Mirò, dal Tibidabo al quartiere gotico. La metropoli più cosmopolita e dinamica della Spagna, con uno straordinario patrimonio di storia e cultura. E’ una città che stupisce il visitatore con le architetture fiabesche di Gaudì, i grandi musei, gli oltre 30.000 negozi, i parchi, le migliaia di eventi, spettacoli, musica e la vita notturna più vibrante ed eclettica.

 

QUOTA ASSOCIATO: € 735.00
Prezzo bloccato con relativo aumento della tariffa aerea

 

LA QUOTA COMPRENDE:

– Viaggio aereo A/R;
– trasferimenti da e per l’aeroporto;
– pernottamento e 1^ colazione in hotels;
– pullman gran turismo;
– tour della Catalugna;
– accompagnatrice e storica dell’arte durante tutto il percorso;
– visite guidate

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto ciò che non è menzionato;
– i pasti;
– mance;
– biglietti d’ingresso ai vari siti.


SULLE ORME DI CARAVAGGIO – Sabato 25 settembre ore 15.30

Category : Programma 2010 , Visite

AllOrmeCaravaggioIl percorso delle chiese a Roma

Sulle orme di Caravaggio è uno dei percorsi pittorici più affascinanti che offre la città eterna. Attraverso la chiesa di S. Luigi dei Francesi, S. Agostino e S. Maria del Popolo sarà possibile ammirare i capolavori compiuti a Roma dal grande maestro: 

Il ciclo della Vocazione e il Martirio di S. Matteo, la Madonna dei Pellegrini, la Conversione di S. Paolo e la Crocifissione di S. Pietro.
La durata della visita è di circa 3 ore.

QUOTA ASSOCIATO € 8 p.p.


VILLA GREGORIANA – Domenica 19 settembre alle ore 10.30

Category : Programma 2010 , Visite

AllVillaGregorianaTIVOLI 

Il parco di “Villa Gregoriana” è situato sul lato sinistro della grande cascata dell’Aniene, nei cosiddetti “baratri tiburtini”, immediatamente sotto l’antica acropoli di Tivoli, dominata dai famosi templi di Vesta e della Sibilla.
L’escursione offre al visitatore un incantevole scenario paesistico e archeologico, ruderi e vestigia di varie epoche, grotte e scorci panoramici di grande fascino.
La fama del luogo, risale all’antichità ed è attestata da numerose citazioni letterarie tra cui i versi delle “Odi” di Orazio ed il passo delle “Sylvae” di Stazio che descrivono la villa romana di Manlio Volpisco, i cui resti si trovano all’interno del parco “Villa Gregoriana”.
Il parco della villa è conosciuto nel mondo per le numerose rappresentazioni pittoriche della rupe dell’acropoli con i templi ed il salto dell’Aniene realizzate tra il Settecento e l’Ottocento. E’ in quell’epoca che divenne meta privilegiata ed obbligata dei viaggiatori del Grand Tour.

QUOTA ASSOCIATO € 14.00


CAMPANIA Dalla Reggia alla Domus – da Sabato 30 ottobre a Lunedì 1 novembre

AllCasertaCaserta, Benevento, Paestum, Teggiano, Grotte di Pertosa, Certosa di Padula

Da Sabato 30 ottobre a Lunedì 1 novembre

Un percorso artistico che prevede la conoscenza di monumenti e siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità, una Campania diversa e meno conosciuta dove sarà possibile godere di straordinari spettacoli naturali artistici e teatrali.
PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° GIORNO: Sabato 30 ottobre
Partenza alle ore 06.00. da Roma per Caserta. Visita della Reggia, dimora storica appartenuta alla famiglia reale della dinastia dei Borbone di Napoli, proclamata Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Pranzo a Benevento in un tipico ristorante. Il pomeriggio viene dedicato alla visita di Benevento, un centro sorprendente per la varietà dei monumenti: l’Arco di Traiano, uno tra i più belli dell’antichità; il Teatro romano; la Chiesa di S. Sofia che rappresenta una porta aperta verso l’Oriente dedicata alla “Santa Sapienza” come il Tempio omonimo di Costantinopoli; l’Hortus di Mimmo Paladino e la Villa, parco della città, considerata una tra le più eleganti d’Italia, un arredo urbanistico che aggiunge valore e bellezza ad un centro che da sempre è sede di una cultura dalle mille sfumature. Partenza per Teggiano dove pernotteremo. Cena in un ristorante tipico con una chef d’eccezione che renderà ancora più piacevole il soggiorno per la qualità e l’eccellenza delle pietanze.

2° GIORNO: Domenica 31 ottobre
Dopo la prima colazione in albergo partenza per la Certosa di Padula, uno dei più importanti complessi monastici d’Europa, dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità. L’impianto planimetrico rispecchia nella distribuzione e organizzazione degli spazi architettonici la vita religiosa dell’ordine certosino. Pranzo. Pomeriggio delle Grotte di Pertosa incuneate per circa 3000 metri sotto gli Alburni. Le grotte, si snodano in una suggestiva serie di cunicoli ed antri, fino a terminare in tante “Sale” naturali, tutte con una caratteristica diversa. Possibilità di vivere un’esperienza entusiasmante: con Dante in persona ci si inoltra nei cunicoli scavati nelle viscere della montagna e, di caverna in caverna, si incontrano Paolo e Francesca, Ulisse, Minosse, Il Conte Ugolino e molti altri protagonisti della prima cantica della Divina Commedia. Sono gli spettatori a muoversi all’interno della scena e ad andare incontro ai personaggi. Non ci sono quinte e fondali di cartapesta, ma uno scenario preistorico che conta 35 milioni di anni. Si conclude la giornata a zonzo per le viuzze di Teggiano considerato una piccola Urbino del Sud. Rientro in albergo.Cena e pernottamento.

3° GIORNO: Lunedì 01 novembre
Dopo la prima colazione partenza per Paestum, l’antica Poseidonia fondata alla fine del VII secolo a. C. da coloni greci di Sibari, solo nel 273 a.C. diviene colonia romana e cambia il suo nome con quello attuale di Paestum, ritenuta l’area archeologica tra le più importanti ed affascinanti d’Italia, nota per l’imponenza dei suggestivi Templi. Visita dell’area archeologica. Pranzo a casa della famiglia Bellilli allevatori di bufale dove sarà possibile degustare pietanze tipiche e genuine a base di latte e carne di bufala della Piana del Sele.

 

Quota Associato € 298.00

 

LA QUOTA COMPRENDE:

– viaggio A/R con pullman Granturismo;
– storica per le visite guidate;
– tutti i pasti;
– ingressi a siti e musei
– pernottamento e 1^ colazione in albergo di lusso;
– bevande ai pasti;

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto quello che non è indicato nel programma;
– manifestazione teatrale ed ingresso alle grotte;
– mance.


Vincent Van Gogh “Campagna senza tempo e città moderna” – Venerdì 15 ottobre

Category : Programma 2010 , Visite

AllVanGoghComplesso del Vittoriano

Venerdì 15 ottobre ore 19.00

Il Complesso del Vittoriano a Roma inaugura dal 8 ottobre una mostra evento imperdibile, dedicata al grande artista Vincent Van Gogh. Dopo 22 anni di assenza dalla Capitale, il grande pittore sarà il protagonista di un’importante esposizione intitolata “Vincent Van Gogh. Campagna senza tempo-Città moderna”.
Come suggerisce il titolo, due sono i temi dell’esposizione: la città, dipinta spesso da Van Gogh di notte tra caffè all’aperto e cieli stellati, e la campagna spesso “immortalata” nei campi di grano mosso dal vento. Saranno presenti grandi capolavori, prestiti eccezionali da parte dei maggiori musei del mondo, oltre 110 opere tra dipinti acquarelli che coprono l’intera produzione del pittore olandese.
A testimoniare la fitta rete di rapporti che l’artista ebbe durante la sua carriera la mostra propone una selezione introduttiva delle opere degli artisti di riferimento, con capolavori come “Le lavandaie” di Gauguin o “La preparazione dei covoni” di Millet.

QUOTA ASSOCIATO € 16 p.p.


L’opera di Caravaggio “Accendere il buio” – domenica 17 ottobre ore 10.30

CaravaggioAll2Commenti d’Arte alla Casa del Cinema

a cura della dott.ssa Stefania Ponti

Nel quarto centenario dalla morte di Caravaggio l’Associazione Culturale i Ponti nell’Arte propone una conferenza sull’opera del maestro nella sala Deluxe della Casa del Cinema all’interno di Villa Borghese. L’incontro prevede la proiezione sul grande schermo delle opere del geniale maestro e un’accurata illustrazione che ci aiuterà a ricostruire in maniera attendibile il percorso artistico e la vita del pittore più discusso e amato del ‘600. L’Associazione nell’intento di promuovere e sostenere la creatività di giovani artisti affida la regia delle immagini ad un giovane regista-sceneggiatore bergamasco, Nicolò Mazza de’ Piccoli autore di apprezzati cortometraggi.
In questa occasione avrò l’onore di presentare agli associati quello che tanti storici dell’arte non sono ancora riusciti a vedere, il mitico dipinto ad olio su parete, sconosciuto al grande pubblico, eseguito da Caravaggio nel Casino Ludovisi Boncompagni. Il Principe Ludovisi ci ha concesso di poter effettuare un piccolo video di questo capolavoro.

Quota Associato € 14.00


1861 I pittori del Risorgimento – sabato 20 novembre ore 15.00

Category : Programma 2010 , Visite

AllRisorgimentoFattori – Lega – Induno – Borrani – Camarrano

Scuderie del Quirinale

In occasione dell’appuntamento con le celebrazioni dell’unità d’Italia, le Scuderie del Quirinale presentano una grande mostra che racconta come la pittura italiana ha illustrato e interpretato gli eventi che, tra il 1859 e il 1861, hanno reso possibile la conquista dell’indipendenza e dell’unità nazionale. La mostra evidenzia come i migliori protagonisti dell’arte italiana siano testimoni della loro adesione al “sogno italiano” attraverso una produzione artistica fatta di linguaggi diversi ma tutti volti a celebrare gli stessi ideali. Un appuntamento da non mancare, per la prima volta saranno messi a confronto i monumentali dipinti di Giovanni Fattori e Gerolamo Induno, per mostrare come entrambi gli artisti, ottengano lo stesso obiettivo: rappresentare le fondamentali battaglie per la conquista dell’unità spostando l’attenzione dagli aspetti militari e celebrativi a quelli ideali e popolari.

QUOTA ASSOCIATO € 18 p.p.


CARAVAGGIO e IL SOFFITTO – sabato 13 novembre ore 10.30

AllCaravaggioLudovisiOKCASINO LUDOVISI BONCOMPAGNI

Via Lombardia 46

Il Principe apre alla nostra Associazione le porte della sua straordinaria dimora e ci offre l’occasione di ammirare uno spettacolo raro, quello che tanti storici dell’arte e studiosi non sono riusciti finora a vedere. In questo angolo di Roma nella dimora nobiliare del Principe Ludovisi Boncompagni è presente un UNICUM eseguito da CARAVAGGIO. In un cielo di un piccolo ambiente con una tecnica insolita per la superficie, l,’artista dipinge un murale ad olio affrontando un tema iconografico mitologico.
Il pittore più amato di tutti i tempi esegue giovanissimo per il Cardinale Francesco Del Monte, le tre divinità: Giove Plutone e Nettuno, rappresentati come allegorie degli elementi. Il Cardinale era appassionato di alchimia e nella casa, oggi, Ludovisi Boncompagni aveva attrezzato una “distillaria”, come la ricorda il Bellori.
Questo olio su muro è annoverato tra quelli assolutamente certi di Michelangelo Merisi. Il Bellori, il biografo seicentesco di Caravaggio, nelle “Vite”, parla degli audaci scorci che il giovane era riuscito ad escogitare in un piccolo spazio colmo di figure monumentali.
Il Casino Di Francesco Del Monte fu acquistato nel 1621 dal cardinale Ludovico Ludovisi, che lo ampliò e abbellì con decorazioni pittoriche affidate ai maestri dell’epoca, tra i quali il Guercino, che affrescò il salone dell’Aurora, da cui il nome di Casino dell’Aurora, con cui ancora oggi viene identificato. Il camerino dipinto da Caravaggio fu con gli anni quasi dimenticato.

QUOTA ASSOCIATO € 25 p.p.


ARGOMENTI di STORIA DELL’ARTE

CorsoArteUna volta al mese
a cura
della dott.ssa Stefania Ponti

L’Associazione i Ponti nell’Arte promuove 7 incontri “Argomenti di storia dell’Arte” a partire dal mese di novembre. Ci si incontra una volta al mese e la sede scelta sarà centralissima e soprattutto ben servita dai mezzi di trasporto e verrà comunicata al più presto.
E’ possibile iscriversi inviando una mail al seguente indirizzo ipontinellarte@alice.it

L’ARTE DEL SEICENTO
Il corso offre all’interessato la possibilità di approfondire e conoscere la produzione artistica italiana del Seicento che conta una straordinaria varietà di grandi talenti , una molteplicità di indirizzi artistici e una ricchezza di affascinanti esiti formali. L’incontro prevede l’illustrazione e la descrizione attraverso la proiezione di immagini.

Primo incontro:

– Arte e controriforma
– Il panorama della produzione artistica italiana
– Classicismo Naturalismo Barocco
– I Pittori del Seicento Guido Reni Domenichino Giovanni Lanfranco
– La pittura di paesaggio
– I Quadraturisti

Secondo Incontro

– I Carracci e Caravaggio
– I Carracci e la scuola Bolognese
– La rivoluzione naturalistica del Caravaggio

Terzo incontro

– Caravaggio e i Giustiniani
– Caravaggio e Napoli
– Ultimo Caravaggio e il martirio di S. Orsola

Quarto incontro

– L’influenza di Caravaggio e il caravaggismo europeo
– L’arte di Artemisia Gentileschi “il Pittore e la donna”

Quinto incontro

– La nascita del barocco
– La poetica Barocca e la pratica dell’effimero
– Le corti del barocco Velezquez e Luca Giordano

Sesto incontro

– Pittura Barocca: Pietro da Cortona “l’Apoteosi della Famiglia Barberini”, Palazzo Barberini
– La scultura barocca: G. Lorenzo Bernini, Alessandro Algardi

Settimo incontro

– L’architettura barocca a Roma e in Italia Francesco Borromini e G. Lorenzo Bernini
– Il Barocco Leccese
– Il Barocco siciliano

Quota Associato € 195.00


IL MITREO del CIRCO MASSIMO – Sabato 4 dicembre ore 10.00

AllMitreoCircoSabato 4 dicembre ore 10.00

Il mitreo del Circo Massimo è uno dei più grandi luoghi di culto del dio Mitra conosciuti a Roma, per la costruzione del tempio risalente al III secolo d.c. venne utilizzato un edificio preesistente di età imperiale e di carattere pubblico probabilmente connesso con il Circo. L’entrata attuale corrisponde ad un ingresso secondario, il principale era situato in modo da celare alla vista dei passanti ciò che si svolgeva all’interno del santuario. Sono ancora presenti due nicchie che probabilmente ospitavano le statue dei due dadofori compagni del dio, Cautes e Cautopates, rappresentanti l’uno il sorgere e l’altro il tramontare del sole. Alle pareti i banconi per accomodare i fedeli in occasione dei pasti sacri, momento essenziale del cerimoniale religioso di Mitra. Un magnifico rilievo in marmo bianco evoca la cerimonia del taurobolio, durante la quale veniva ucciso un toro: Mitra affiancato da Cautes e Cautopates, e da Sol e Luna, leva il pugnale contro, l’animale sacrificale.

QUOTA ASSOCIATO € 13.00