Category Archives: Viaggi culturali

TESORI D’ITALIA: FERRARA – IMOLA – TORRETTA MATTEI dal 28 aprile al 1° maggio 2019

UN VIAGGIO NELLA BELLEZZA ASSOLUTA

BOLDINI CASTELLI E DIMORE INCANTATE

A PALAZZO Diamanti

VISITA DELLA MOSTRA IN NOTURNA ED IN ESCLUSIVA PER

I Ponti nell’Arte

 

FASCINO E MAGIA A TORRETTA MATTEI

 

FERRARA E LE SUE MERAVIGLIE

 

IMOLA E LE RESIDENZE FASTOSE

PROGRAMMA DI VIAGGIO

DOMENICA 28 APRILE

partenza da Roma per Imola, visita del Castello Sforzesco e del fastoso Palazzo Tozzoni dove sono presenti tutti gli arredi originali. Pranzo in una location molto suggestiva, curata ed accogliente. Trasferimento a Ferrara in un hotel centralissimo 4stelle.

Cena libera. Perottamento in albergo.

LUNEDI 29 APRILE

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata alla visita della città con possibilità di visitare un gioiello incastonato nel centro della città: la Palazzina Marfisa costruita da Francesco d’Este, figlio del duca Alfonso I e di Lucrezia Borgia, la residenza passò in eredità a sua figlia  Marfisa d’Este, da cui prese il nome e che l’abitò fino alla morte. Il suo fantasma si aggira ancora in questa splendida dimora rinascimentale, Marfisa maturò e forgiò un carattere che – da fonti indirette – si ritiene essere stato singolare, anticonvenzionale ed estroverso, posto in risalto nel suo tempo dai maggiori letterati e poeti che protesse, tra cui – primo tra tutti – Torquato Tasso, ma romanticamente esasperato con tinte fosche dalla tradizione ottocentesca che la descrisse  come una focosa e sadica amante. Pranzo libero.

Alle ore 19.30 ingresso in esclusiva per il solo gruppo i Ponti nell’Arte a Palazzo Diamanti per la MOSTRA BOLDINI e LA MODA, una tra le più esaustive mai realizzata prima d’ora con gli abiti che hanno vestito le sue splendide modelle. Cena in un tipico ristorante. Pernottamento in hotel.

MARTEDI 30 APRILE

Prima colazione in albergo. Visita al quartiere ebraico. Pranzo e tempo libero a disposizione. Possibilità di visitare il Castello o di effettuare un giro in bici verso Schifanoia. Alle ore 19.30 secondo ingresso in esclusiva per il solo gruppo i Ponti nell’Arte a Palazzo Diamanti per la MOSTRA BOLDINI e LA MODA. Cena libera. Pernottamento in hotel.

MERCOLEDI 1° MAGGIO

Prima colazione in albergo. Partenza per Torretta Mattei dove saremo avvolti dall’incanto e dalla magia tra le sale delle meraviglie di questo spettacolare maniero.

Un Castello arroccato e avvolto dal mistero e da una folta vegetazione.  Un sito ameno, sorprendente, surreale, dal fascino eclettico ed orientale.

Pranzo in una trattoria tipica dai sapori genuini. Rientro a Roma.

LA QUOTA ASSOCIATI € 419,00

COMPRENDE:

Viaggio A/R in Bus turistico;

Pernottamento e prima colazione in hotel centralissimo;

Pranzo del primo e dell’ultimo giorno e cena del secondo giorno;

Biglietti di ingresso con permesso speciale alla mostra BOLDINI E LA MODA  in notturna;

Palazzo Tozzoni, Castello Sforzesco di Imola e Torretta Mattei;

Storica e accompagnatrice durante tutto il viaggio.


LA QUOTA NON COMPRENDE

Mance e bevande ai pasti e quello non specificato nella quota comprende

 

 


ISRAELE – dal 1 al 10 giugno 2019

Israele: tra sacro e profano

i Ponti nell’Arte in collaborazione con Frate Sole Viaggeria Francescana presenta un insolito percorso in TERRA SANTA

A Sud verso il deserto del Neghev, a Nord per raggiungere  Gerusalemme  calcando le orme dei Templari. Un percorso da intraprendere con il cuore libero lasciando tutto alle spalle per accogliere la bellezza del Creato.

Quota di partecipazione dedicata ASSOCIATI € 1.750,00

Supplemento singola € 450,00

Assicurazione annullamento viaggio, facoltativa

Assicurazione per integrazione spese mediche Integrazione alla copertura assicurativa fino a € 50 mila Integrazione alla copertura assicurativa fino a € 150 mila

PROGRAMMA DI VIAGGIO DETTAGLIATO

1 giugno, sabato: ROMA | TEL AVIV | VERSO IL DESERTO DEL NEGHEV

Ritrovo dei partecipanti a FIUMICINO per le operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Tel Aviv (arrivo a destinazione nel pomeriggio e trasferimento nel deserto del Neghev in località MashaBei. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

2 giugno, domenica: IL DESERTO DEL NEGHEV: Sde Boker | En Avdat | Avdat | Macktesh

In mattinata dall’osservatorio naturale di Sde Boker avremo una vista stupenda sul deserto di Zin. In bus arriveremo all’ingresso del parco di En Avdat nel cuore del deserto, occasione per riconoscere la bellezza della creazione. Sosta ad Avdat, città di origine nabatea. Proseguimento per il Makhtesh (cratere) per ammirare il tramonto. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

3 giugno, lunedì: TIMNA | MAR MORTO

In mattinata partiremo per l’Arava, la depressione del Mar Morto creata che separa Israele dalla Giordania, dirigendoci in località Timna un’area geologica colorato dai minerali di zolfo, ferro e rame che creano dei paesaggi mozzafiato: visita del parco, dove vi è anche una ricostruzione della Tenda dell’alleanza. In tempo utile partenza verso in mar Morto, la depressione più profonda della terra; arriveremo ai piedi della fortezza di Masada che saliremo in funivia. Vista al sito dal quale si gode un meraviglioso panorama sul Mar Morto. Proseguimento per Gerusalemme.

Arrivo in serata, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

4 giugno, martedì: GERUSALEMME

In mattinata inizieremo le visite della città vecchia con particolare attenzione al quartiere ebraico; sosta al Muro Occidentale, chiamato Kothel, per gli ebrei il muro dell’attesa. Se possibile saliremo sull’antica spianata del tempio che ora ospita le imponenti cupole delle moschee di Al’Aqsa e della Roccia – non visitabili.  Scendendo a piedi ci congiungeremo con un tratto della Via Dolorosa, che risaliremo sino a raggiungere il cuore della fede cristiana, ossia la Basilica del Santo Sepolcro (detta dell’Anastasis), che ospita anche il Calvario. Visita approfondita dell’intero complesso. Pranzo libero.

Possibilità di incontro con un padre francescano della Flagellazione e visita al Museo Francescano.

5 giugno, mercoledì: GERUSALEMME | BETLEMME

Ancora tempo dedicato alla visita di alcuni luoghi cristiani significativi del Monte Sion legati alla passione e risurrezione di Gesù. Visita al Cenacolo, dove la tradizione pone la sala dell’ultima cena di Gesù, e alla Chiesa del Gallicantu. A piedi (per chi vuole in bus), passando per la valle del Cedron, raggiungeremo la base del Monte degli Ulivi, dove visiteremo la Grotta dell’Arresto, la Tomba della Madonna e la Basilica del Getzemani. Pranzo libero.

Nel pomeriggio visita di Betlemme, il luogo della nascita di Gesù vero Dio e vero uomo: il mistero della sua nascita è imprescindibile da quello della sua morte e resurrezione. Visita alla Basilica della Natività. Rientro a Gerusalemme

6 giugno, giovedì: GERUSALEMME | VERSO LA GALILEA: Beit Shean

In mattinata, breve visita della città di David, sull’antica collinetta dell’Ofel, dove esploreremo il Tunnel di Ezechia, ricco d’acqua che risaliremo a piedi con un abbigliamento adeguato.

Prima di partire per la Galilea, ci porteremo sul Monte degli Ulivi, su una terrazza panoramica per un breve congedo dalla città.

Costeggiando il fiume Giordano, arriveremo al sito archeologico di Beith Shean, di origine cananea, poi filistea. Visita ai resti romani e proseguimento per Nazareth/ Tiberiade. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

7 giugno, venerdì: LAGO DI TIBERIADE

Giornata dedicata alla visita del lago di Tiberiade, luogo della chiamata dei primi 4 discepoli e dell’attività messianica di Gesù, che comprendeva l’insegnamento nelle sinagoghe, la guarigione dalle malattie, la chiamata e la formazione dei discepoli, la preghiera.

Inizieremo con la sosta al Monte delle Beatitudini; raggiungeremo poi Cafarnao per visitare il sito e la chiesa dedicata a Pietro. Condizioni atmosferiche permettendo, salperemo su un battello per raggiungere il Kibbutz di En Gev per il pranzo. Sempre costeggiando il lago raggiungeremo la località di Tabgha dove visiteremo la Chiesa del Primato (la Chiesa Benedettina della Moltiplicazione dei pani è chiusa la domenica).

8 giugno, sabato: SEFFORIS | NAZARETH | ACCO | HAIFA

In mattinata partenza per Sefforis, capitale della Galilea sino al 18.d.C. e città molto sfarzosa; visita al sito archeologico e partenza per Nazareth, il luogo dove l’evangelista Matteo pone la Santa Famiglia e dove, Gesù ha insegnato di sabato nella sinagoga. Visita alla Basilica dell’Annunciazione e alla Chiesa di S. Giuseppe.

Nel pomeriggio partenza per la costa mediterranea e visita della cittadina di Acco, l’antica Tolemaide per i greci, roccaforte dell’antico regno latino d’Oriente ai tempi di Baldovino I. Visita alla parte crociata della città. Sistemazione in albergo nei pressi di Haifa, cena e pernottamento.

9 giugno, domenica: HAIFA | CESAREA MARITTIMA | TEL AVIV

In mattinata, breve giro orientativo della baia di Haifa, dove saliremo la cima della sua collina dalla quale si gode un meraviglioso panorama sul Mediterraneo; raggiungeremo il sito archeologico di Cesarea Marittima sull’antica via del Mare e residenza dei governatori romani della Giudea e di Ponzio Pilato, dal 26 al 36 d. C. Pranzo libero.

Partenza per Tel Aviv, la città che non dorme mai: camminando lungo via Rotschild, raggiugeremo l’area architettonica BauHaus; poi incroceremo il Carmel market, e infine andremo a passeggiare lungo la promenade sulla costa dell’antica Jaffa. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

10 giugno, lunedì: TEL AVIV | ROMA

In mattinata ancora tempo a disposizione per la visita guidata di questa città: suggeriamo la visita al Museo d’arte moderna. In tempo utile partenza per l’aeroporto di Tel Aviv; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Roma.

La quota comprende

  • Volo di linea Alitalia a/r da Roma in classe economica;
  • Tasse aeroportuali € 144,00 da confermare al momento dell’adesione)
  • Sistemazione in alberghi equivalenti a 4* locali (3* sup. standard europei) in camera doppia con servizi;
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo eccetto il pranzo del 4,5  e 9 giugno;
  • Guida locale in Israele;
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi;
  • Bus a disposizione come da programma
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance Assistenza Gruppi (massimale di 10.000 € per tutto il gruppo).
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino).

La quota non comprende

  • Mance – obbligatorie – da considerare circa € 60 per persona.
  • Bevande ai pasti.
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa)
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

I CASTELLI della TRANSILVANIA – dal 26 al 30 giugno 2019

FASCINO E MISTERO

BUCAREST SIBIU CASTELLO DI BRAN DI PELES e BRASOV

26 giugno: ROMA /BUCAREST

Incontro  a Fiumicino  alle ore 10.00

Partenza alle ore 12.15 con volo di linea Tarom per Bucarest. All’arrivo incontro con la guida che sarà  a disposizione per tutto il tour, trasferimento in albergo. Prima della cena effettueremo un giro panoramico della città, chiamata anche “la piccola Parigi”, potremo ammirare i suoi lunghi viali ed i gloriosi edifici della Bell’Epoque. Cena servita nel ristorante dell’albergo e pernottamento.

27 giugno: BUCAREST/SIBIU

Prima colazione in albergo e partenza per Sibiu. Sosta lungo il tragitto e visita al Monastero Cozia, del XIV sec, conosciuto come uno dei complessi storici e d’arte bizantina più antichi in Romania.  Arrivo a Sibiu, Capitale Europea della Cultura nel 2007. Pranzo libero. Visita guidata del centro storico di Sibiu, nota per il suo sistema di fortificazione considerato il più grande della Transilvania. Visiteremo la Piazza Grande e la piazza Piccola con il ponte delle Bugie e gli esterni della imponente chiesa evangelica in stile gotico del XIV secolo (gli interni sono in restauro). Possibilità di organizzare una cena tipica con piatti tradizionali della cucina regionale a Sibiel.  Rientro in albergo a Sibiu e pernottamento.

28 giugno: CASTELLO DI BRAN E BRASOV

Prima colazione in albergo e partenza per Brasov.

Sosta a Bran , il noto castello di Dracula Il Castello di Bran, questo il suo nome ufficiale, è di sicuro il castello più famoso della Romania e il più visitato, anche a causa della drammatica storia di Vlad l’Impalatore, uno dei sovrani più efferati di tutti i tempi, che ha ispirato la figura di Dracula il vampiro anche se, il legame tra Dracula e il Castello di Bran è abbastanza debole e si limita al fatto che lo scrittore Bram Stoker abbia ambientato il suo famoso romanzo Dracula proprio qui.
Questo non toglie nulla alla bellezza di questo castello che sorge a pochi chilometri da Brasov, in Transilvania, su una parete rocciosa all’interno di una impervia gola, l’ambientazione perfetta per un romanzo gotico! Anche la sua architettura, che si è evoluta nel corso dei secoli, torri svettanti, passaggi sotterranei, scalinate strette e tortuose, camere a graticcio contribuiscono a creare una suggestiva atmosfera. A partire dal 1920 il castello di Bran fu la residenza dei sovrani del Regno di Romania.

Pranzo libero e proseguimento verso la medievale Brasov. Visita del centro storico, in cui ammireremo il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae, la prima scuola romena (XV sec) e gli esterni della Biserica Neagrã (Chiesa Nera), la chiesa più grande della Romania in stile gotico. Cena servita nel ristorante dell’albergo e pernottamento.

29 giugno: SINAIA E BUCAREST

Prima colazione in albergo e partenza per Bucarest. Sosta a Sinaia, denominata “la Perla dei Carpati”, la più nota località montana della Romania.

Visita del Castello Peles, uno dei più bei castelli d’Europa antica residenza reale, costruito alla fine del XIX secolo nello stile neogotico tipico dei castelli bavaresi.

L’interno del Castello comprende 160 stanze arredate in tutti gli stili possibili, con netto predominio dell’intaglio in legno.

Arrivo a Bucarest e pranzo libero. Intero pomeriggio dedicato alla visita guidata della capitale romena denominata “la Parigi dell’Est”; i suoi ampi viali, i gloriosi edifici “Bell’Epoque”, l’Arco di Trionfo, l’Ateneo Romeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università, la “Patriarchia” (centro spirituale della

chiesa ortodossa romena) e il Palazzo del Parlamento, il secondo edifico più grande del mondo dopo il Pentagono di Washington, costruito su una collina conosciuta come Collina degli Spiriti, Collina di Urano, o Collina di Arsenale, che fu in gran parte rasa al suolo per consentire la costruzione del fabbricato, iniziata nel 1984.

Vi lavorarono circa 700 architetti e più di 20.000 operai organizzati in turni, 24 ore su 24, per cinque anni. L’edificio era in origine conosciuto come Casa della Repubblica e doveva servire da quartier generale per tutte le maggiori istituzioni dello Stato. Possibilità di effettuare una  cena in ristorante tipico con bevande e spettacolo di folclore. Rientro in albergo e pernottamento.

30 giugno:   BUCAREST /ROMA

Prima colazione in albergo. Mattino libero per attività individuali. Possibilità di visitare iI Museo Nazionale d’Arte, nel 1948, quando il comunismo sostituì la monarchia, il Palazzo Reale è stato trasformato nel Museo Nazionale d’Arte, una raccolta di 70 mila opere d’arte. Il Museo è diviso in due sezioni: la Galleria Nazionale, con le opere dei maggiori artisti romeni come Brancusi, Grigorescu, Aman, Luchian, Palladi, Ion Jalea, e la Galleria Europea composta da opere realizzate da: Rubens, Rembrandt, Veneziano, Tiziano, Tintoretto, El Greco, Pissaro, Delacroix, Sisley. Pranzo libero

Al pomeriggio trasferimento in aeroporto con bus e guida e partenza per Roma con volo di linea Tarom delle ore 17.45.

ALBERGHI

  BERTHELOT ****  a Bucarest

  GOLDEN TULIP ****  a Sibiu

  BELVEDERE ****  a Brasov

 

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI I  € 870,00

SUPPLEMENTO SINGOLA € 200,00

LA QUOTA COMPRENDE 

  • Voli di linea Tarom da/per Roma inclusi 1 bagaglio da stiva 30 kg ed 1 a mano
  • Trasferimenti da/per l’aeroporto a Bucarest con bus privato e guida
  • Sistemazione in camere doppie con servizi negli alberghi indicati
  • 4 pernottamenti con 4 prime colazioni a buffet in albergo
  • 2 cene in albergo (inclusa acqua minerale)
  • Servizio di bus e guida parlante italiano per tutto l’itinerario
  • Gli ingressi durante le visite
  • kit da viaggio ed assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • 1 cena tipica a Sibiel (menù tipico e bevande incluse)
  • 1 cena con spettacolo di folclore a Bucarest (bevande incluse)
  • mance
  • tutto quello che non è specificato nella QUOTA DI PARTECIPAZIONE

 

OPERATIVO VOLI

 26 giugno Roma/Bucarest                  RO 404               12.15 -15.30

 30 giugno Bucarest / Roma                RO 407               17.45 -18.55


CARNEVALE nei BORGHI D’ITALIA – PITIGLIANO CORTONA FOIANO DELLA CHIANA – dal 23 al 24 febbraio 2019

PITIGLIANO – CORTONA – FOIANO DELLA CHIANA

Al Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme

Remote tradizioni carnevalesche a Foiano della Chiana, manifestazioni tra le più antiche d’Italia. Una Toscana insolita con Pitigliano, la “Piccola Gerusalemme” e la suggestiva Cortona.  Bellezze, storia etrusca, cibo, vino e divertimento del nostro Bel Paese che si racconta attraverso le sue eccellenze.

Programma di viaggio

PITIGLIANO e CORTONA

SABATO 23 FEBBRAIO partenza da Roma per  Pitigliano incontro  alle ore 06.30 a Via Casilina Porta Maggiore.

Pitigliano avvolta da uno scenario fiabesco, si erge sul crinale di un promontorio di selvaggia e suggestiva bellezza, delimitato da valli verdissime solcate dai fiumi Lente e Meleta. Si presenta agli occhi del visitatore in verticale sopra un tamburo di tufo sullo strapiombo. Le alte pareti tufacee, aperte da mille caverne e case-torri esaltano le qualità di un’urbanistica tipicamente medievale. Pitigliano conserva gelosamente i ricordi del suo antichissimo passato, le testimonianze delle sue civiltà e delle culture che qui si sono succedute lungo millenni, a partire dagli insediamenti preistorici, testimoniati da i ritrovamenti dell’eneolitico rinaldiano, passando poi alle evidente tracce etrusche, ammirabili nelle tombe rinvenute nel territorio e nella cinta muraria, per arrivare ai romani, il cui passaggio ha lasciato traccia nel nome che allude all’antica Gens Petilia, in epoca medioevale dagli Aldobrandeschi, signori della Maremma per circa mezzo millennio, si passa alla magnificenza rinascimentale della nobile famiglia romana degli Orsini, e, dopo una breve presenza senese, passiamo ai Medici e ai loro eredi Lorena, che promossero un notevole sviluppo urbanistico e stimolarono un’importante fase di modernizzazione. Attraverso il dedalo degli antichi vicoli del Borgo visiteremo la Sinagoga del Ghetto Ebraico che racconta la storia degli ebrei di Pitigliano, una storia di tolleranza e fratellanza che dura da 500 anni, tanto lunga da far rinominare questo borgo come “La piccola Gerusalemme“; il Palazzo-Fortezza;  l’acquedotto; la Fontana dei Sette Cannelli e il Duomo. Si prosegue per Cortona.

CORTONA

Cortona visita di uno dei borghi tra i più belli d’Italia nella conoscenza dei suoi tesori inestimabili. Pranzo degustazione dei prodotti tipici del territorio in un delizioso localino del centro. Tra le due principali piazze di Cortona visiteremo il MUSEO MAEC a PALAZZO CASALI noto come Palazzo Pretorio. Benché la facciata risalga al XVII secolo, fu costruito nel XIII secolo dalla signoria dei Casali e destinato a residenza ufficiale della famiglia durante la signoria di Cortona (1325-1409). Dal 1411 fu sede dei capitani e dei commissari fiorentini, come testimoniano numerosi stemmi in pietra sul lato destro all’esterno e sulle pareti del cortile interno. A partire dal 1728 i suoi piani nobili sono divenuti sede dell’Accademia Etrusca con il relativo museo. I suoi due piani sotterranei, un tempo adibiti a carceri, ospitano il Museo della Città Etrusca e Romana di Cortona. Uniti in un unico percorso al Museo dell’Accademia Etrusca, costituiscono il MAEC (Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona). Il Palazzo ospita anche, al primo piano, la biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca e l’Archivio storico. Trasferimento a Chianciano Terme. Cena e pernottamento in hotel.

Soggiorniamo in un hotel categoria lusso Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme.

FOIANO DELLA CHIANA

DOMENICA 24 FEBBRAIO dopo la prima colazione

a zonzo per Chianciano Terme e per chi volesse possibilità di utilizzare la SPA Centro Benessere dell’albergo. Alle 10.30 trasferimento a FOIANO DELLA CHIANA dove conosceremo alcuni capolavori dei Della Robbia e del Pomarancio. Un  benvenuto al Carnevale dedicato dagli organizzatori all’Associazione i Ponti nell’Arte, sarà effettuato dalla  storica maschera si del Re Giocondo, prima che avvenga il processo alle sue malefatte. Saremo a pranzo nel CANTIERE BOMBOLO dove avremo la possibilità di mangiare con coloro che producono i carri e organizzano questa spettacolare manifestazione.

Il carnevale storico di Foiano della Chiana ha origini antiche risale al 1539. I partecipanti al titolo sono quattro cantieri denominati Azzurro, Bombolo, Nottambuli e Rustici che gareggiano presentando carri articolati ed imponenti per eseguiti in cartapesta si basano sempre su un tema libero concorrere alla vittoria dell’ambita Coppa del Carnevale.

Ore 15.00 Corso mascherato. Alla fine della sfilata e della Manifestazione rientro a Roma in serata.

 

Quota di Partecipazione ASSOCIATI e CONVENZIONATI € 229,00

LA QUOTA COMPRENDE:

viaggio A/R in Bus turistico;

pernottamento e prima colazione al Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme;

Storica e accompagnatrice durante tutto il viaggio;

mezza pensione;

Biglietti di ingresso a siti, Musei  e al Carnevale di Foiano della Chiana;


LA QUOTA NON COMPRENDE

Mance;

percorso wellness SPA in Hotel (€ 20,00 p.p.)

bevande ai pasti.


COLOMBIA – dal 1° al 13 agosto 2019

COLOMBIA “un Paese da sogno nella rinascita e nella gioia di vivere”

Bogotà, San Agustin, Popayan, mercato di Silvia, Cartagena de Indias, Isole del Rosario Medellin e la Festa dei Fiori

A cura della dott.ssa Stefania Ponti

Un Paese da sogno dove natura, archeologia, storia e cultura si compenetrano offrendo grandi emozioni.

Una terra dai paesaggi mozzafiato che spaziano dalla selva amazzonica alle vette andine e dalla gente ospitale e sempre sorridente.

Un viaggio inobliabile, esaustivo che parte da Bogotà, adagiata sul vasto altopiano andino a 2600 metri di altitudine, una città tutta da scoprire che riflette le straordinarie diversità del Paese di cui è capitale.

Visiteremo il Parco Archeologico di San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità considerato uno dei siti archeologici più suggestivi al mondo.

Attraverso l’imponente massiccio colombiano entreremo in contatto con gli indios andini dai tipici costumi colorati.

E da Cartagena gioiello coloniale del Paese, considerata dall’Unesco una delle città più belle e affascinanti del mondo, ricca di cultura, storia e mistero, partiremo per le isole del Rosario dalle mitiche spiagge bianche e dal mare cristallino.

Il viaggio si conclude a Medellin, luogo natio del famoso pittore Fernando Botero, città modernissima ed elegante dove vivremo uno degli eventi più spettacolari del Paese: La Festa dei fiori.

Un’ esplosione di gioia e colori, irrinunciabile incontro con le tradizioni popolari, occasione unica per calarsi a capofitto nella cultura colombiana e cogliere l’importanza dei valori che questa festa divulga: rinascita e gioia di vivere.

PROGRAMMA

1° giorno: giovedì 1 agosto

Partenza per Bogotà

Partenza da Roma con volo di linea Iberia per Madrid.

Arrivo e proseguimento con il volo di linea Avianca per Bogotà.

Arrivo in serata, incontro con la nostra organizzazione e trasferimento in Hotel.

Pernottamento.

2° giorno: venerdì 2 agosto

Bogotà

Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita della città.

Al mattino tour panoramico attraverso il quartiere storico di Bogotà ammireremo il Teatro Colón, il Palacio de San Carlos, la Iglesia de San Ignacio, il Palacio Presidencial de Nariño, la Plaza de Bolívar, il Capitolio, la Alcaldía Mayor y la Catedral.

Visita del Museo di Botero, duecento capolavori di arte contemporanea di pittori di fama internazionale di cui 123 opere eseguite dal maestro. Nel 2000 Fernando Botero effettua una donazione alla città, una collezione definita il più grande omaggio che un colombiano potesse offrire al suo Paese. L’intera esposizione è stata collocata in una splendida e suggestiva casa coloniale della Candelaria, cuore storico di Bogotà. Pranzo libero.

Visita del Museo dell’Oro, considerato uno dei più prestigiosi al mondo, realizzato nel 1939 dall’acquisizione di uno straordinario reperto il celebre Poporo di Quimbaya.  Nel nuovo ordinamento attuale, è collocata la più importante collezione di gioielli preispanici, 34,000 reperti aurei e di tombacco (lega di rame e zinco) appartenenti alle diverse culture indigene della Colombia. La più grande collezione al mondo di manufatti d’oro di epoca pre-colombiana. Inoltre sono presenti opere in materiali diversi: pietra,  legnometallo e tessuti di alto valore archeologico, testimonianti la vita delle diverse popolazioni che abitavano l’attuale Colombia prima dell’arrivo degli europei.

Al termine salita in teleferica al Cerro de Monserrate (3150 mt), da dove si potrà ammirare una meravigliosa vista sulla capitale colombiana. Cena libera.

Pernottamento in Hotel.

3° giorno: sabato 3 agosto

Bogotà – Neiva – San Agustin

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto in tempo utile per la partenza del volo di linea Avianca per Neiva.

Arrivo, incontro con la guida locale e partenza per il trasferimento a San Agustin (6 ore circa). Pranzo libero.

Lungo il percorso sarà possibile ammirare paesaggi molto diversi: dai 1730 metri di altitudine con 20° di temperatura del massiccio Colombiano, dove si trova San Agustin, ai 380 metri e i 27° di Neiva.

Si passerà da coltivazioni di riso e di cotone, nella valle Magdalena, alle piantagioni di caffè e di frutta, nel sud del dipartimento di Huila.

Sistemazione in un tipico Hotel. Pernottamento. Cena libera.

4° giorno: domenica 4 agosto

San Agustin

Prima colazione in Hotel.

Intera giornata dedicata alla visita dell’area archeologica.

Nel sud della Colombia, nel dipartimento dell’Huila, a circa 300 km da Neiva, si trova il Parco Archeologico di San Augustin, dove il tempo sembra essersi fermato. Il sito archeologico più grande di tutto il Paese, che custodisce tra le sue valli un mistero ancora irrisolto, riguardante la civiltà degli augustiniani, dei quali non abbiamo ancora notizie certe.

Un popolo di agricoltori, orafi, ma soprattutto abili scultori, testimoniato da statue monolitiche in pietra. Valli avvolte da misteri ancora non svelati, ricche di fascino e magiche atmosfere che contribuiscono a rendere ancora più interessanti questi luoghi ameni.

Quella degli augustiniani, una civiltà tanto organizzata, quanto misteriosa, sicuramente molto abile nella lavorazione della pietra. Le famose statue  rappresentano figure umane stilizzate, tra cui sacerdoti e sciamani, oltre che animali e figure fantastiche, legate sicuramente a culti funerari ancestrali, poiché  la maggior parte di loro si trova in prossimità delle grandi tombe in pietra, nel ruolo di guardiani apotropaici.

Visita del piccolo museo che espone statue più piccole, ceramiche, utensili, gioielli e altri oggetti della misteriosa civiltà.

Pomeriggio dedicato alla visita degli altri due parchi dichiarati, insieme a San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità: Alto de los Idolos e Alto de las Piedras. Cena libera.

Pernottamento in un tipico Hotel.

5° giorno: lunedì 5 agosto

San Agustin – Popayan

Prima colazione in Hotel.

Partenza per Popayan (6 ore circa), attraverso l’imponente Massiccio Colombiano, nel paesaggio più andino della Colombia, per raggiungere il piccolo pueblo di Coconuco, rinomato per le sue acque termali sulfuree. Proseguimento verso Paletarà per degustare una calda “aguapanela” un’infusione fatta con la panela indurita che si ricava dal succo della canna da zucchero.

Pranzo libero.

Arrivo nel pomeriggio a Popayan. “a zonzo per Popayan”. Tempo a disposizione per relax.

Cena libera. Pernottamento in un tipico Hotel.

6° giorno: martedì 6 agosto

Popayan – Silvia – Popayan

Prima colazione in un tipico Hotel.

Al mattino trasferimento al villaggio di Silvia (2 ore circa) per visitare il tipico mercato, che si svolge solo il martedì e dove gli indios Guambianos vendono i prodotti della terra e i tipici prodotti artigianali. Pranzo libero. Rientro a Popayan e visita della città (la visita si svolge a piedi).

Popayan è il gioiello assoluto dell’epoca coloniale, frequentato da poeti, pittori e scultori affascinante e suggestivo per la tipica architettura coloniale delle “casonas”, delle chiese e dei ponti. Popayán è stata inoltre citata da Giacomo Leopardi nelle operette morali, nel capitolo intitolato “La scommessa di Prometeo”. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

7° giorno: mercoledì 7 agosto

Popayan – Bogotà – Cartagena de Indias

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto per la partenza del volo per Bogotà.

Arrivo e proseguimento con il volo di linea Avianca per Cartagena de Indias.

Arrivo, incontro con l’organizzazione locale e trasferimento in Hotel.

Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.

8° giorno: giovedì 8 agosto

Cartagena de Indias

Prima colazione in Hotel.

Giornata dedicata visita della città coloniale: il Centro storico o “Città Amurrallada”, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1984, il quartiere moderno residenziale di Bocagrande, il Castello di San Felipe e la chiesa di San Pedro Claver, la più antica della città, e il Convento della Popa. Pernottamento.

9° giorno: venerdì 9 agosto

Cartagena de Indias: Isole del Rosario

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento a piedi (con assistenza di personale parlante italiano) al molo e partenza con barca veloce collettiva per raggiungere l’Isla Gente de Mar, la più bella dell’arcipelago delle Isole del Rosario (1 ora circa), situato a Sud Ovest della Baia di Cartagena.

L’arcipelago, di formazione corallina e acqua trasparente, è un paradiso naturalistico marino. Tempo a disposizione per attività individuali.

Pranzo incluso. Nel pomeriggio rientro in barca a Cartagena.

Trasferimento libero dal molo all’Hotel. Pernottamento.

10° giorno: sabato 10 agosto

Cartagena de Indias – Medellin

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto e partenza con il volo di linea Avianca diretto per Medellin.

Arrivo, incontro con la guida locale e trasferimento in città (40 minuti circa).

Visita della città, fondata nel 1616, con il Parque El Poblado, il Cerro Nutibara e il Pueblito Paisa riproduzione di un tipico villaggio “Paisa”.

Dal Cerro Nutibara si gode di una splendida vista panoramica di tutta la città.

Si continua con una breve visita al Parque de Los Pies Descalsos, donato per EPM alla comunità e basato sulla filosofia ZEN. Si visiterà il Parque Bolivar dove si trova la Cattedrale Metropolitana, e si proseguirà verso la famosa Plaza Botero che ospita 23 sculture donate alla città dal famoso artista Fernando Botero.

Si continua per il centro passando per la Chiesa della Veracruz, il Parque Berrio fino al Parque di San Antonio dove si trovano altre 4 sculture che il Maestro Botero donò alla sua terra. Infine si prosegue per il Parque Lleras nella zona conosciuta come “La Zona Rosa”, luogo di intrattenimento con negozi, ristoranti e pub. Pranzo e cena libera.

Sistemazione e pernottamento in hotel.

11° giorno: domenica 11 agosto

Medellin: Fiera de las Flores

Prima colazione in Hotel.

Presto al mattino trasferimento al Palco Vip da dove potrete assistere al “Desfile de los Silleteros”: la sfilata più importante della “feria de las Flores” dove, milioni di fiori sapientemente sistemati sulle “silletas” sfilano sulle spalle dei contadini per le strade della città.

Un evento che ogni anno richiama migliaia di turisti colombiani e stranieri.

In serata rientro collettivo in Hotel. Pernottamento.

12° giorno: lunedì 12 agosto

Medellin – rientro in Italia

Prima colazione in Hotel.

In tarda mattinata trasferimento all’aeroporto in tempo utile (almeno 3 ore prima) per la partenza del volo di linea di rientro in Italia (via Madrid).

Pasti e pernottamento a bordo.

13° giorno: martedì 13 agosto

Arrivo in Italia

HOTEL PREVISTI (o similari):

OPERATIVO VOLI PREVISTI (soggetto a variazioni):

  • IB3231 01/08     Roma Fiumicino / Madrid  1205 1440
  • AV011 01/08    Madrid / Bogotà              1725 2032
  • AV9293 03/08    Bogotà / Neiva             0831 0942
  • AV9246 07/08    Popayan / Bogotà        1432 1600
  • AV9546 07/08    Bogotà / Cartagena     1830 2002
  • AV9761 10/08    Cartagena / Medellin   1035 1148
  • AV 016 12/08    Medellin / Madrid         1850 1200 del 13/08
  • IB3236 13/08     Madrid / Roma Fiumicino  1555 1825

Quote di partecipazione per persona in camera doppia:

Quota base minimo 15 partecipanti   €  2990,00 dedicata agli Associati

Tasse aeroportuali e fuel surcharge   €    550,00

(importo da riconfermare all’emissione)

Assicurazione annullamento/bagaglio/sanitaria

  • da € 1.500,00 a € 4.000,00     €      98,00
  • da € 4.000,00 a € 6.000,00    €    156,00
  • Supplemento camera singola  €    560,00

La quota base di partecipazione include:

  • Assistenza all’aeroporto di partenza (Roma Fiumicino)
  • Voli di linea Iberia da Roma Fiumicino a Madrid, e ritorno, in classe economica
  • Voli di linea Avianca da Madrid a Bogotà e ritorno da Medellin, in classe economica
  • Voli di linea Avianca domestici in Colombia, in classe economica, come da programma
  • Trasferimenti privati da e per gli aeroporti in Colombia
  • Sistemazione in camera negli Hotel indicati o similari
  • Trattamento di prima colazione in hotel e pasti se indicati in programma
  • Visite ed escursioni inclusi gli ingressi ai siti archeologici e ai Musei
  • Guide locali specializzate parlanti italiano, parlante spagnolo alle Isole del Rosario
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni
  • Guida della Colombia Ed. Ulysse Moizzi (per camera)
  • Kit da viaggio
  • Archeologa accompagnatrice dall’Italia ssa Stefania Ponti

La quota base di partecipazione non include:

  • Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni € 98,00)
  • Tasse aeroportuali e fuel surcharge (€ 550, da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
  • Eventuali tasse aeroportuali locali; attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
  • Pre-accettazione early check-in e late check out negli alberghi
  • Escursioni e viste facoltative
  • Pasti non indicati, bevande, mance e tutto quanto non specificato

OLANDA CHE PASSIONE – dal 2 al 6 gennaio 2019

DEN HAAG SCHENNINGEN DELFT AMSTERDAM

Da € 990,00 PRENOTA PRIMA entro 6 ottobre

Den Haag-l’Aia città della pace e gioiello della cultura

MERCOLEDI 2 GENNAIO

Partenza da Fiumicino con volo di linea Alitalia alle ore 08.35. Arrivo previsto per le ore 11.10. Trasferimento dall’aeroporto di Schiphol a Den Haag (l’Aia). Trasferimento in albergo situato al centro della città. Pranzo libero.

DEN HAAG, l’Aia è la città olandese della pace e della multiculturalità, è la città reale d’Olanda, un luogo ricco di storia e allo stesso tempo un vivace centro moderno e internazionale dal passato glorioso.

Nota per il ritratto di fama mondiale della ragazza con l’orecchino di perla realizzato dal pittore Jan Vermeer, conservato nella Mauritshuis, un palazzo, che un tempo era la residenza del conte  Johan Maurits van Nassau-Siegen.

Ora ospita una vasta collezione d’arte che comprende i più noti dipinti del secolo d’oro eseguiti dai più famosi pittori olandesi come Johannes Vermeer, Rembrandt van Rijn, Jan Steen, Paulus Potter e Frans Hals, oltre ad opere del pittore tedesco Hans Holbein il Giovane.

Visita guidata prevista al  Mauritshuis  uno tra i  più importanti musei d’Europa.

Possibilità di effettuare un tour by night. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

Scheveningen SCULTURE AL MARE

GIOVEDI 3 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Scheveningen. A soli 5 chilomentri dal cuore storico dell’Aia si trova Scheveningen, la località balneare più trendy dell’Olanda. Non è solo la spiaggia della grande città, con le sue caratteristiche dune, ma un centro vivace con hotel moderni, bar e ristoranti alla moda. La spiaggia de L’Aja, Scheveningen è un punto dal quale si vede il mare, la spiaggia, il boulevard e il magnifico museo all’aperto denominato

SCULTURE AL MARE è un vero e proprio parco di sculture con un’ambientazione unica.  Costruito intorno a un vecchio padiglione eretto nel 1826 da Re Guglielmo, questo sorprendente museo di sculture regala al visitatore una sensazione di pace e grande bellezza, la famosa collezione di Scholten-Miltenburg è costituita da 700 opere ed è spesso abbinata a un’esposizione temporanea di scultori contemporanei.  Pranzo libero.

Rientro all’Aia visita al famoso e originale lavoro pittorico del Panorama Mesdag. Panorama Mesdag  è un dipinto di panorama realizzato da

Hendrik Willem Mesdag conservato in un museo costruito appositamente per accoglierlo. Rappresenta la pittura circolare più grande del mondo.

Si tratta di un dipinto cilindrico (noto come Cyclorama) alto più di 14 metri e di circa 40 metri di diametro (120 metri di circonferenza).

Dalla galleria di osservazione al centro della sala la prospettiva cilindrica crea l’illusione che l’osservatore si trovi su una duna di sabbia sopraelevata con vista sul mare, sulle spiagge e sul villaggio di Scheveningen così come apparivano nel 1881.

Un piano di terreno sabbioso artificiale tutto intorno alla galleria di osservazione nasconde all’osservatore la base del dipinto e rende l’illusione più efficace. L’opera è diventata una delle attrazioni più popolari dell’Aia. Cena libera. Pernottamento in hotel.

DELFT la più bella città dell’Olanda

VENERDI 4 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Delft, una di quelle città destinate a rimanere per sempre nella memoria e nel cuore di chi la visita. E’ proprio il caso di Delft, definita la più bella delle città olandesi, immersa in un paesaggio da cartolina, questo luogo dà l’impressione di trovarsi in un quadro di Jan Vermeer. Conosciuta per le ceramiche bianche e blu, tra gli spunti regalati da Delft, troviamo la Nieuwe Kerk, la chiesa in cui sono seppelliti i membri della famiglia reale, l’Oude Kerk, che raccoglie le spoglie mortali di Vermeer e il De Prinsenhof,  l’edificio che vide la morte di Guglielmo I d’Orange. Pranzo libero. Rientro a Den Haag possibilità di visitare il Museo Escher Maurits Cornelis,  Escher è stato un incisore e grafico maestro assoluto nell’arte di creare situazioni impossibili e illusioni ottiche in xilografie e litografie. ‘Escher nel Palazzo’ (Escher in het Paleis) è una mostra permanente in un’antica reggia della Famiglia Reale, nel centro storico dell’Aia. Cena libera. Pernottamento in hotel.

DEN HAAG

SABATO 5 GENNAIO

Dopo la prima colazione tempo libero. Den Haag è perfetta anche per lo shopping e Hofkwartier è una meta irrinunciabile. Il quartiere è uno splendido esempio di modernità e antichità, con autentiche strade di mattoni e abitazioni caratteristiche che fanno da cornice alle vetrine dei negozi più alla moda.

Possibilità di visitare Westbroekpark. Nella città del re per antonomasia nascosti tra il palazzo Noordeinde, Koninklijke Stallen e Koninklijk Archief si trovano i giardini di palazzo (Paleistuinen), voluti dal principe Frederik Hendrik nel 1609.

Una visita a questo parco incantevole è come tornare indietro nei secoli, quando i principi e le principesse olandesi si concedevano una passeggiata nei giardini, lungo i prati fioriti, rilassandosi vicino ai laghetti o all’ombra di alberi secolari. Westbroekpark è uno dei parchi più famosi della città, con laghetti, corsi d’acqua e aree panoramiche che ricordano gli ampi parchi inglesi. Ci si può concedere un giro in barca lungo le vie d’acqua del parco  approfittare di una pausa deliziosa alla sala da tè de Waterkant. Pranzo libero. Trasferimento ad Amsterdam. “A zonzo per la città” giro di Amsterdam a piedi e conoscenza dei monumenti più importanti. Possibilità di organizzare un giro in battello. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

I amsterdam

DOMENICA 6 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Amsterdam visita guidata del Museo di Van Gogh. Pranzo libero. Breve giro della città in Bus gran Turismo. Trasferimento all’aeroporto di Schipol. Rientro a Roma.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI € 990,00 prenota prima

(entro 6 ottobre)

SUPPLEMENTO SINGOLA 350,00

OPERATIVO AEREO QUOTATO/OPZIONATO CON ALITALIA

2 gen.    Roma/Amsterdam    AZ 108    08.35-11.10

6 gen.    Amsterdam/Roma    AZ 109    17.30-19.40

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio Aereo A/R con volo Alitalia
  • Transfer da e per aeroporto
  • TASSE AEROPORTUALI INCLUSE
  • Gli ingressi contemplati nel programma: Museo di Van Gogh, Museo Mauritshuis, Panorama Mesdag, Museo SCULTURE AL MARE di Sceveninghen
  • Tutti i trasporti treno/bus da e per l’Aia
  • Pernottamento e prima colazione in hotel situato al centro di Den Haag
  • Guida e storica

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • tutto quello che non è menzionato nel programma
  • le mance

LIGURIA 5TERRE LA SPEZIA: dal 1° al 4 novembre 2018

PORTOVENERE   MONTEROSSO   VERNAZZA   CORNIGLIA   MANAROLA   RIOMAGGIORE

PORTOVENERE

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Giovedì 1° novembre

Partenza da Roma per Lerici. Sosta a La Spezia per un pranzo libero e frugale. Visita del Museo Amedeo Lia.  La Collezione comprende circa 1000 opere di grande varietà, dall’epoca classica, al tardo antico, al Medioevo e per finire al XVIII secolo. Sono conservati dipinti, miniature, sculture in bronzo, rame, avorio, legno, vetri, maioliche, oggetti d’arte che documentano il gusto e la cultura dell’arte in Italia e in Europa.
Nella collezione i cosiddetti “primitivi” sono una vera gemma, con oltre settanta tavole di Pietro Lorenzetti, Bernardo Daddi, Lippo Memmi, Lippo di Benivieni, Lorenzo di Bicci, Barnaba da Modena, Paolo di Giovanni Fei, il Sassetta; inoltre molte tempere e tele fra cui Pontormo, Tiziano, Tintoretto, Sebastiano del Piombo, Giovanni Cariani, Gentile e Giovanni Bellini, Bernardo Bellotto, Canaletto. Sistemazione in uno degli hotel più prestigiosi della Liguria. Trasferimento  e Sistemazione a Lerici al Grand Hotel Europa, uno dei migliori alberghi della Liguria. Cena e pernottamento.

LERICI GRAND HOTEL EUROPA

Venerdì 2 novembre

Dopo la prima colazione partenza con il treno per la conoscenza dei borghi delle Cinque Terre, uno dei territori più affascinanti del nostro Bel Paese. Il nome, deriva dalla presenza di cinque borghi collocati sulla costa della Liguria della riviera di levante, in provincia di La Spezia: Vernazza, Monterosso, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Questa area geografica gode di un clima particolarmente mite anche nella stagione invernale e può essere visitata in qualsiasi momento dell’anno il periodo migliore è l’autunno. Oltre alle numerose bellezze naturali e ai luoghi pittoreschi, le cinque terre offrono ai visitatori, tantissime specialità enogastronomiche, tra cui il vino Sciachetrà, del quale parlarono nelle loro opere alcuni dei molti poeti e scrittori che qui trovarono una fonte di ispirazione, tra cui Dante, Boccaccio, Petrarca e D’Annunzio.  Pranzo libero. Tardo pomeriggio rientriamo a Lerici. Cena in Hotel.

BORGHI DELLE 5TERRE

Sabato 3 novembre

Dopo la prima colazione partenza per Portovenere. Visiteremo la spettacolare chiesa di S Pietro, un gioiello incastonato nella roccia a picco sul mare cristallino di questa gemma della Liguria. Pranzo libero.

Possibilità di approfondire la conoscenza delle 5Terre attraverso una crociera di mezza giornata oppure Possibilità di visitare l’isola di Palmaria.

Rientro in serata a Lerici Cena e pernottamento in hotel.

S PIETRO PORTOVENERE

Domenica 4 novembre

Visita del castello di San Giorgio di La Spezia, situato sul colle che domina il centro storico della città, è uno splendido esempio di struttura fortificata, oggi sede del Museo Civico Archeologico. La parte centrale originaria del castello risale al 1262 quando Nicolò Fieschi fece ingrandire l’antico forte sul Poggio per consolidare il suo potere. In seguito, nel 1273 le truppe genovesi capitanate da Oberto Doria sconfissero La Spezia e i Fieschi dovettero cedere tutte le loro proprietà ai Doria. Soltanto nel 1343 si procedette alla ricostruzione del maniero in occasione della promozione del Luogo de Spetia a sede della nuova podesteria da parte del doge del Simone Boccanegra. In questi anni venne costruita anche la nuova cinta muraria di cui oggi si possono scorgere ancora le tipiche merlature ghibelline. Nei primi anni del XVII secolo la fortificazione fu sottoposta ad ulteriori modifiche: venne edificata dai genovesi la parte superiore e, di conseguenza, per rafforzare la struttura difensiva aumentato il numero di soldati. A metà del XVIII secolo uscì un’ordinanza secondo cui il reggente del castello cambiò nome da Capitano della Spezia a quello più autorevole di Governatore: Gio Batta Raggi inaugurò il nuovo titolo il 1º maggio 1757. Pranzo in un ristorantino tipico. Rientro a Roma in serata.

Quota di partecipazione

     ASSOCIATI  € 359,00

     NON ASSOCIATI 459,00


La quota comprende:

Bus Granturismo A/R;

Hotel 4stelle;

Pernottamento e 1^ colazione

Mezza pensione

Storica per tutta la durata del viaggio

Biglietto treno per la visita delle 5 terre

La quota non comprende:

Mance

Bevande ai pasti

Viaggio in battello per le cinque terre

Viaggio in battello per l’isola di Palmaria


COPENAGHEN e il SEALAND dal 27 giugno al 1 luglio (4 notti)

da vivere

….ricercando Hygge…felicità

Mercoledi 27 giugno

Partenza da Fiumicino ore 07.10 con arrivo alle ore 09.40 a Copenaghen. Trasferimento dall’aeroporto all’hotel. Sistemazione in una struttura alberghiera Hygge, nella zona più centrale e più vissuta dai Danesi.

A zonzo per la città e conoscenza dei luoghi più tipici in compagnia di Stefania.

E’ previsto un giro in battello per conoscere dall’acqua questa splendida città ricca di sorprese gradevoli. Cena libera. Pernottamento in hotel.

Giovedì 28 giugno

Dopo la prima colazione visita del Castello di Rosenborg, una fiabesca fortezza rinascimentale, situato al centro di Copenaghen. Antica residenza reale oggi è sede delle Danske Kongers Kronologiske Samling, Museo della Collezioni Reali Danesi. Una raccolta di manufatti artistici, pitture e arazzi preziosi che illustrano la cultura e l’arte dei re danesi dal XVII al XIX secolo ed incantano il visitatore in un’atmosfera fiabesca. Dal Castello ci trasferiamo al palazzo di Amalienborg, residenza ufficiale dei Reali danesi dove assisteremo al famoso cambio della guardia della regina Margherita II. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita di Copenaghen lungo l’acqua dell’Oresund per ammirare la Sirenetta, il simbolo assoluto della città. Cena libera. Pernottamento in hotel.

Venerdi 29 giugno

Dopo la prima colazione partenza in treno per Helsingør, visita del castello di Kronborg. Situato sulla punta estrema del Sealand, nella minima distanza tra la Danimarca e la Svezia. Qui lo stretto, largo soli 4 km, il castello di Kronborg è da secoli una delle fortezze rinascimentali più importanti del Nord Europa, ed è stato aggiunto al Patrimonio dell’UNESCO il 30 novembre del 2000. Il castello è celebre anche perché William Shakespeare vi ambientò il suo dramma Amleto: ogni estate si svolge nel cortile interno un festival shakespeariano. Possibilità di organizzare una puntatina in Svezia. Cena libera. Rientro a Copenaghen in serata. Pernottamento in hotel.

Sabato 30 giugno

Dopo la prima colazione partenza per Humlebaek a 35 minuti di treno da Copenaghen LOUISIANA MUSEUM OF MODERN ART è uno dei più importanti musei internazionali dedicati all’arte moderna e contemporanea. Si trova sulla costa del Seland del Nord, a picco sul mare, e rappresenta un’osmosi eccellente tra paesaggio, architettura, arte, in un’interazione che attrae visitatori da tutto il mondo. Possibilità di pranzare all’interno del Museo dove vivremo un’esperienza Hygge. Rientro a Copenaghen nel pomeriggio. Cena libera. Pernottamento in albergo.

Domenica 1 luglio

Dopo la prima colazione mattinata dedicata ai Giardini di Tivoli, vivremo un’esperienza fantastica nel famoso parco di divertimenti di Copenaghen. Fu inaugurato il 15 agosto 1843 è il più antico parco di divertimenti che sia sopravvissuto intatto fino ad oggi. È una grande oasi verde all’interno del centro cittadino caratterizzata da vasti boschi e popolata da animali selvatici. Il parco divertimenti, nonostante sorga all’interno di tale oasi, rispetta l’ecosistema del giardino circostante. Pranzo libero. Pomeriggio libero. Ore 17.30 trasferimento in aeroporto. Partenza alle ore 20.30 arrivo previsto a Fiumicino alle ore 23,05.

ASSOCIATI E CONVENZIONATI

€ 1.090.00

LA QUOTA COMPRENDE

  • Viaggio aereo A/R
  • Hotel Hygge centralissimo
  • tutti i viaggi e trasferimenti in treno, bus e metro
  • tutti gli ingressi a musei, castelli e gallerie
  • tutte le visite in programma saranno guidate e accompagnate
  • assistente di viaggio e storica per tutta la durata

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Puntatina in Svezia, giostre nei giardini di Tivoli e tutto quello che non è indicato nella quota comprende.

ERCOLANO SCAVI MUSEO ARCHEOLOGICO NAPOLI – domenica 13 e 20 maggio 2018

Partenza alle ore 07.00 per Ercolano. Situata su un pianoro vulcanico, a picco sul mare, Ercolano, come le altre città vesuviane, è stata coperta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e sepolta fino a raggiungere uno spessore di 23 metri. La città fu riportata alla luce durante gli scavi condotti dai Borbone, a partire da un ritrovamento casuale effettuato in corrispondenza del teatro antico. Un tessuto urbano spettacolare per la distribuzione delle case, alcune delle quali collocate in posizione scenografica di fronte al mare, il magnifico complesso termale, la sontuosa palestra e la monumentale basilica. Il perfetto stato di conservazione dei legni, delle parti in bronzo e soprattutto degli alzati delle antiche dimore, restituisce un quadro completo sia dell’edilizia residenziale, che permette di ricostruire la vita quotidiana. Rientro a Napoli. Pausa Cuoppo

Pomeriggio visita guidata al MUSEO ARCHEOLOGICO DI NAPOLI. Rientro a Roma ore 20.00 circa.

QUOTA ASSOCIATI /CONVENZIONATI € 79,00  minimo 30 persone

La quota comprende:

  • viaggio andata e ritorno con bus granturismo;
  • Cuoppo e 1 acqua
  • permessi d’ingresso nella città di Napoli ed Ercolano;
  • parcheggi Napoli ed Ercolano;
  • storica archeologa per tutta la durata del viaggio;
  • Tkts ingressi  SCAVI ERCOLANO e MUSEO ARCHEOLOGICO
  • Prenotazione ingressi


I BALCANI “MACEDONIA & KOSOVO & MONTENEGRO & ALBANIA” – dal 19 al 28 di agosto

MACEDONIA & KOSOVO & MONTENEGRO & ALBANIA

 

Paesaggi mozzafiato, natura incontaminata, accoglienza fraterna e tradizione culinaria di alto livello.

 “il luogo più bello dove terra e mare si siano mai incontrati!”. Lord Byron 

Dal 19 al 28 di agosto

con Rigert Cako e Stefania Ponti

1° GIORNO 19 agosto AEROPORTO DI TIRANA– SVETI NAUM- OCRIDA  

Dopo l’incontro con la guida in aeroporto ci dirigiamo verso Tirana per un giro in pullman della capitale Albanese ed una passeggiata al centro città.

Pranzo A Mullixhiu, il ristorante di Bledar Kola, giovanissimo chef con alle spalle prestigiose esperienze internazionali. Pomeriggio proseguiamo il nostro viaggio verso Ocrida, Macedonia dove incontriamo la nostra guida macedone parlante italiano. Visitiamo il monastro di Sveti Naum, sito di straordinaria bellezza artistica e naturalistica. In serata arrive a Ocrida. Cena libera pernottamento in Hotel City Palace Ohrid, Macedonia.

2° GIORNO 20 agosto OCRIDA ( Unesco) 

In mattinata procediamo alla visita di Ocrida uno dei centri centri piu’ ricchi di testimonianza storico – artistiche di tutta la penisola balcanica. Inserito nella lista dei Patrimoni dell’UNESCO insieme al suo lago che è il più antico del mondo.

Escursione attorno al lago tra natura e conoscenza dei siti più importanti della città lacustre. Visitiamo il complesso di S. Bogorodica Perivlepta, la Cattedrale di Santa Sofia con suoi interessanti affreschi del XIV secolo.  Continuiamo con la visita del Monastero di San Clemente e poi raggiungiamo il vero simbolo di Ocrida che gode di una posizione naturalistica spettacolare dominante il lago  la Cappella di Sveti Ioan Caneo. Pomeriggio libero con opzionale giro in battello sul lago di Ocrida
Cena in un ristorante tipico situato vicino la Chiesa di S.Sofia. Pernottamento in hotel.

3° GIORNO  21 agosto – OCRIDA – MAVROVO – MATKA– SKOPJE

In mattinata ci dirigiamo verso lo spettacolare parco nazionale di MAVROVO che costudisce uno dei più bei monasteri macedoni, San Jovan Bigorski, dedicato a San Giovanni Battista: è conosciutissimo per la sua iconostasi, forse una delle più belle della Macedonia, un capolavoro di raffinata intagliatura lignea.

Pranzo in un ristorante macedone gourmet Kukjana Mijacite. In primo pomeriggio lasciamo Mavrovo in direzione del lago MATKA, poco lontano da Skopje. La gola di Matka è il risultato di una diga costruita negli anni ’60, quando il fiume Treska fu sbarrato per fornire energia elettrica alla città di Skopje. Le gole di Matka costituiscono un vero e proprio paradiso naturale con 119 varietà di farfalle e oltre 1000 specie di piante. Faremo un giro in barca per visitare una delle numerose grotte.   Al ritorno quelli che vogliono possono lasciare la barca e ammirare dall’alto lo splendido panorama lacustre camminando su un sentiero stretto, scavato nella roccia.  In tardo pomeriggio arrivo  a Skopje. Sistemazione Hotel Solun and SPA. Cena libera. Pernottamento in hotel.

4° GIORNO 22 agosto SKOPJE – STOBI –SKOPJE

Dopo prima colazione visita di  SKOPJE attraverso gli edifici più rappresentativi:  la Chiesa S. Kliment Ohridski, la Moschea, la Fortezza, la Chiesa S. Spas con l’incredibile iconostasi alta sei e lunga dieci metri, realizzata interamente con l’intaglio dai fratelli Filipovski tra il 1819 – 1824. Completiamo la visita con il Memoriale dedicato a Madre Teresa e  visita dell’antico quartiere musulmano. Pranzo libero.

In pomeriggio di dirigiamo verso  l’antica città romana di STOBI, un’area archeologica che conserva le antiche pavimentazioni stradali circondate dalle fondamenta dei muri degli edifici pubblici, delle abitazioni, dei bagni pubblici e di alcune chiese con dei mosaici bellissimi. Degustazione di vini e cena nella Stobi Winery. Rientro a Skopje. Pernottamento in hotel.

5° GIORNO 23 agosto SKOPJE – PRIZREN- VISOKI DECAN -VALBONA
Dopo prima colazione partenza per PRIZREN. A zonzo per le vie di questa ridente cittadina del Kosovo. Pranzo libero. Trasferimento a VISOKI DECAN un sito incantato, in un’area naturalistica spettacolare si trova il Monastero di Visoki Decan (in Kosovo), entrato nel 2004 a far parte dei Patrimoni Mondiali Unesco.  La più grande chiesa medievale dei Balcani con degli affreschi di grandissimo valore storico ed artistico, fu realizzato dal re serbo Stefano Decanski tra il 1327 e il 1335. Dopo la visita si prosegue verso il confine con l’Albania e arriviamo nel Parco Nazionale di  VALBONA, dove il tempo sembra si sia fermato nel passato,  esteso fra alte montagne e rinomato per la sua bellezza incontaminata. Sistemazione in hotel Margjeka. Cena in Hotel.

6° GIORNO 24 Agosto VALBONA

Dopo prima colazione passeggiata rilassante nel bellissimo Parco Naturale, all’interno della valle circondata dai maestosi picchi delle alpi albanesi.

Possibilità (per chi desidera effettuarla) di  organizzare un trekking  attraverso boschi di faggio e pino fino a raggiungere il “Cerchio bianco”, dove godremo di una vista panoramica attraverso le cime e le valli delle Alpi Albanesi (circa 4 ore di cammino), uno dei  panorami più belli di questo viaggio.

In serata faremo un incontro e cena con persone del posto  per conoscere la storia e le tradizioni delle comunità montane dei Balcani Occidentali. Cena e pernottamento in hotel.

7° GIORNO 25 agosto VALBONA – KOMANI – TIVAT  

Trasferimento in mattinata verso il Montenegro, attraverso uno degli itinerari più suggestivi dell’intera area. Nella piccola località di Fierza ci imbarcheremo sul traghetto che naviga sui laghi artificiali creati dalle dighe sulla cascata del fiume Drin. Un paio d’ore di navigazione tra i famosi ‘fiordi’ del Lago di Komani ci permetteranno di ammirare gli spettacolari paesaggi alpine.  Pranzo libero a Scutari. Continuamo verso il Montenegro sosta a  Cetinje nel centro storico. Sito degno di nota è la Chiesa di Vlaska, conosciuta anche come Chiesa della Nascita della Vergine, il primo edificio ad essere costruito in città. Dopo il tour di questa cittadina proseguiamo per il monte Lovcen che si innalza, con i suoi 1450 metri di altezza, nell’entroterra montenegrino, dove ci aspetta una deliziosa degustazione di prodotti tipici montenegrini, con i suoi prosciutti e formaggi. Ripartiamo per raggiungere Kotor lungo l’emozionante e leggendaria strada a curve costruita dagli austriaci, che ci emozionerà con le sue 25 serpentine offrendoci uno dei più suggestivi paesaggi naturalistici. Pernottamento presso Hotel Palma Tiva. Cena a Tivat.

8° GIORNO 26 agosto  TIVAT – KOTOR – PERAST – TIVAT

La mattinata libera per relax/mare.

Dopo pranzo ci aspetta Kotor e la sua baia, considerata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, una delle più grandi meraviglie della natura e del Montenegro. Lord Byron l’ha definita “il luogo più bello dove terra e mare si siano mai incontrati!”.

Entriamo nelle sue mura dalla Porta del Mare, costruita ai tempi del controllo veneziano nel 1555 e visitare i suoi numerosi siti d’interesse come la Piazza delle Armi, la Torre dell’Orologio, la cattedrale di San Trifone, e il suo dossale, vero gioiello della città,dorato e con rilievi in argento. Continuiamo con la visita della piazza di San Luca con l’omonima chiesa e la chiesa di San Nicola poco distante.

Proseguimo per Perast per scoprire uno dei più profondi fiordi d’Europa. Questa piccola località costiera Ci lascerà incantati dagli celebri edifici costruiti durante varie epoca, come le torri difensive, le chiese, la fortezza di Santa Croce e i vari palazzi barocchi. Dopo un’escursione in barca all’Isola di nostra Signora delle Rocce continuiamo con il bus verso la baia di Boka Kotorska e con il traghetto passiamo attraverso la parte più stretta della baia chiamata per questo Verige. Proseguiamo poi la visita con il Museo Civico e del Mare e ceniamo insieme nel lungo mare press oil ristorante Conte Perast. Pernottamento a Hotel Palma Tivat.

9 ° GIORNO 27 AGOSTO TIVAT

Una giornata a disposizone per il mare. Possibilità di fare shopping in questa elegantissima e raffinata area dei Balcani.

10°  GIORNO 28 agosto Tivat – Budva – Tirana Aeroporto

La prima tappa di questa giornata è BUDVA.

Facciamo una visita guidata accompagnati dalla guida locale montenegrina parlante italiano alla scoperta di Budva e di Sveti Stefan.

Budva – nel medioevo venne governata da re Serbi, da aristocratici del regno di Zeta e infine entrò a far parte dei domini della città di Venezia. La dominazione veneta durò per più di tre secoli fino a quando alla fine del XVIII secolo subentrarono gli Asburgo d’Austria che la conservarono fino al 1918, anno in cui entrò a far parte del regno di Yugoslavia. La città vecchia di Budva, caratterizzata da un’architettura tipicamente mediterranea, sorge su un’isoletta collegata alla terraferma da una lingua di sabbia che con il tempo si trasformò in penisola. È circondata da bastioni risalenti al XV secolo che formano un sistema di fortificazione medievale con porte, mura difensive e torri. Sveti Stefan è stata in passato un’isoletta rocciosa con un villaggio fortificato che offriva un rifugio sicuro agli abitanti della zona dalle incursioni dei turchi e dei pirati. Secondo la tradizione, la tribù dei Pastrovic fondò questo centro utilizzando i tesori sottratti ai turchi nel XV secolo. In seguito venne collegata alla costa con una diga e venne abitata soprattutto da poveri pescatori. La sua popolazione però diminuì man mano a causa della emigrazione prima verso Costantinopoli e poi, in epoche più recenti, verso l’America e l’Australia. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, l’isola era quasi deserta. Grazie all’idea di illustri pittori montenegrini, fu trasformata in un lussuoso albergo, che, conservando l’affascinante struttura urbanistica e architettonica, frequentato da divi e per lo più da personaggi importanti che giungono con aerei personali infatti all’interno è presente un eliporto e  un molo per le barche e i panfili. Pranzo.

Proseguiamo verso l’Albania.  Rientro a Roma dall’aeroporto internazionale di Tirana.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 1.590,00

Supplemento camera singola € 300,00

  • Viaggio aereo A/R Roma Tirana Roma
  • Tasse aeroportuali (€ 129,00)
  • Sistemazione in camera doppia con prima colazione in Hotels 4stelle
  • Bus turistico moderno Tirana – Tirana
  • Trattamento di mezza pensione
  • durante l’intero viaggio Rigert Cako e Stefania Ponti
  • Guide locali
  • Biglietti d’ingresso

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • le mance
  • le bevande ai pasti

Terra EMILIANA in festa CARNEVALE d’EUROPA – da sabato 24 febbraio a lunedì 26 febbraio 2018

Tra borghi e castelli

VIGNOLA CENTO MODENA

Borghi e città,  gioielli d’arte del nostro Bel Paese.

 Rocche e Castelli e Capolavori dei più grandi artisti italiani.

E la “festa più pazza dell’anno” conosciuta in tutta Europa e gemellata con Rio de Janeiro.

Il Carnevale d’Europa a C.so Guercino e la sua piazza di Cento

 

1° GIORNO SABATO 24 FEBBRAIO

Partenza da Roma per Vignola. Uno tra i più suggestivi borghi del nostro Bel Paese, noto per aver dato i natali a Jacopo Barozzi universalmente riconosciuto come uno dei più importanti architetti del Cinquecento italiano.

Pranzo in una tipica e genuina trattoria con degustazione dei prodotti del territorio.

Visiteremo la ROCCA di Vignola, simbolo della città, è uno degli esempi più interessanti di architettura fortificata della Regione. Sorta come struttura difensiva, durante la signoria dei Contrari fu trasformata in sontuosa dimora ricca di decorazioni ed affreschi. La Rocca s’innalza su uno sperone di arenaria vigilando sulla valle del Panaro, nell’incantevole paesaggio delle prime colline. Poderosa mole quadrilatera su cinque piani, nella corte interna, sorge la Rocchetta e si aprono le sale dei Contrari e dei Grassoni. Fra gli ambienti affrescati, spicca la Cappella, vero gioiello del gotico “internazionale”.

Si continua con la visita di PALAZZO Barozzi capolavoro architettonico eseguito da Jacopo Barozzi, detto “il Vignola“.  Jacopo Barozzi nacque a Vignola nel 1507 e morì a Roma nel 1573, dove è sepolto, al Pantheon con Raffaello ed altri personaggi illustri. Visse a Vignola si formò a Bologna dove scelse di studiare architettura, successivamente trasferitosi a Roma, svolse una vasta e intensa attività al servizio dei Farnese e di diversi Papi e fece parte della cerchia di Michelangelo e del Vasari. Nel 1564, alla morte di Michelangelo, venne chiamato a proseguire i lavori alla fabbrica di S. Pietro a Roma. Le sue opere più famose sono a Roma: Tempio di S. Andrea sulla via Flaminia, Villa Giulia, Palazzo Farnese, Chiesa del Gesù ed altre e nel Lazio Palazzo Caprarola a Viterbo. Trasferimento in Hotel. Cena. Pernottamento in hotel.

2° GIORNO DOMENICA 25 FEBBRAIO

Dopo la prima colazione in hotel partenza per il Borgo di Cento.

Nota in tutta Europa per il Carnevale che si vive nel centro storico di questo gioiello d’Italia.

E’ una piccola capitale dell’arte italiana, con i suoi portici e le sue vie antiche. E’ la patria del Guercino! Visiteremo la Rocca, la Collegiata di S. Biagio e approfondiremo la conoscenza di Giovanni Francesco Barbieri soprannominato il Guercino uno dei più noti pittori italiani. Pranzo libero.

Ore 13.30 ingresso nelle vie del Carnevale d’Europa dove le splendide creature di cartapesta e un tripudio di maschere sfileranno nello splendido centro storico.

Il 25 Febbraio sarà l’ultima domenica di Carnevale in calendario. Vivremo il Gran Finale di questa edizione che proclama e premia il carro vincitore, ascolteremo il tradizionale testamento e in finale nel piazzale della Rocca il suggestivo rogo di Tasi, maschera tradizionale centese.

Oltre alla travolgente sfilata in corso Guercino, il pubblico potrà  assistere allo spettacolo sul palco centrale di piazza Guercino, con scatenati gruppi musicali, testimonial famosi ma soprattutto il caloroso e colorato gruppo di ballerine e percussionisti brasiliani a suggellare lo storico gemellaggio con il famoso Carnevale di Rio de Janeiro. Cena libera con possibilità di essere organizzata. Rientro e pernottamento in hotel.

3° GIORNO LUNEDI 26 FEBBRAIO

Una famosa pubblicità italiana afferma che se l’Italia fosse casa, la regione Emilia Romagna sarebbe la cucina …e se l’Emilia Romagna fosse una cucina, Modena sarebbe la portata principale. Se lo pensano gli italiani, allora dev’essere assolutamente vero.

Dopo la prima colazione visita della città di Modena della Piazza Grande, del Duomo e la Ghirlandina i tre monumenti che sono stati dichiarati dal 1997 Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

A zonzo per la città per la conoscenza e approfondimento del centro storico disegnato da palazzi sontuosi, ne sono un esempio il Palazzo Ducale e il Palazzo Comunale.

Il tour a piedi inizia in Piazza Grande con la Cattedrale e la Ghirlandina. La cattedrale, un esempio supremo prima arte romanica, insieme con la sua piazza e la torre testimonia la fede dei suoi costruttori ed è considerato un capolavoro dell’umano genio creativo in cui si è ideata una nuova relazione tra l’architettura e scultura. Il complesso architettonico di Modena è uno dei migliori esempi delle tradizioni culturali del XII secolo, dove i valori religiosi e civili sono combinati in un borgo medievale cristiano. Piazza Grande era ed è ancora centro sia politico sia topografico della città ed è su questa piazza che l’antico municipio venne costruito.

La visita prosegue nel centro, dove le strade acciottolate sono ricche di negozi una di queste strade è l’antica Via Emilia, romana, che collega Piazza Grande a Piazza Mazzini, l’area dell’ex ghetto ebraico.

Con l’arrivo della famiglia d’Este nel 1598, la struttura urbanistica di Modena cambia per adattarsi alle esigenze della nuova corte. A quel tempo, Modena aveva bisogno di un nuovo aspetto urbano, con ville dei nobili e case cortigiane, le residenze estive e le chiese. Alcune strade medievali sono state sostituite da strade grandi e dritte e una parte della città ha acquisito un nuovo aspetto urbano, il vecchio castello è stato sostituito dal Palazzo Ducale. Il tour termina in Piazza Roma di fronte alla facciata barocca del Palazzo Ducale, che ora ospita l’Accademia Militare. Pranzo in un ristorante tipico. Possibilità di visitare la casa Museo di Luciano Pavarotti.

Quota di partecipazione   € 329,00

La quota comprende:

  • Bus Granturismo A/R;
  • Hotel 4stelle;
  • Pernottamento e 1^ colazione
  • Mezza pensione
  • Ingressi musei e sfilata del Carnevale
  • Storica per tutta la durata del viaggio

La quota non comprende:

  • Mance
  • Bevande ai pasti
  • La visita alla residenza di Luciano Pavarotti

ISRAELE TERRA SANTA “La grandezza del Creato” – dal 2 al 10 giugno 2018

I Ponti nell’Arte in collaborazione con Frate Sole viaggeria francescana presenta un insolito percorso

ISRAELE TERRA SANTA
Itinerario di 9 giorni | 8 notti

Verso il deserto…raggiungendo Gerusalemme

1° giorno: ROMA | TEL AVIV | VERSO IL DESERTO…

Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto, operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Tel Aviv; arrivo a destinazione nel primo pomeriggio e trasferimento nel deserto in località Mashabbei/Bersheva; sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

 2° giorno: DESERTO DEL NEGHEV – TELL BERSHEVA | SDE BOKER | EN AVDAT | AVDAT

In mattinata visita al Tell di Bersheva, il luogo dell’antica città biblica a 4 km a nord est della città attuale, dove furono rinvenuti i resti di una fortezza israelitica e dove Abramo piantò una Tamerice e invocò il nome del Signore; la località fu abitata sino al periodo ellenistico e romano. A metà mattina raggiungeremo l’osservatorio di Sde Boker, dove si trova il kibbutz che fu di David Ben Gurion, il fondatore dello stato d’Israele. Qui si trova la sua tomba, affacciata sul deserto di Zin. Da questo promontorio avremo una vista stupenda e questo sguardo ci aiuterà a comprendere meglio come leggere la Bibbia attraverso la geografia di questa terra. In bus arriveremo all’ingresso del parco di En Avdat, nel cuore del deserto, dove mediteremo sulla bellezza della creazione. Prima di proseguire per l’albergo, breve visita ad Avdat, città di origine nabatea a 620 mt di altitudine, diventata poi romana e successivamente bizantina. Proseguimento per il Makhtesh (cratere) Ramon per il pernottamento.

3° giorno: MAKHTESH RAMON | TIMNA PARK

In mattinata possibilità di ammirare il meraviglioso spettacolo del sorgere del sole al Mizpe Ramon (non visitabile il Museo). Procederemo lungo la strada n. 40 che, entrando nel Makhtesh Ramon, prosegue verso sud fino all’incrocio con la strada dell’Aravah, verso Eilat. Qui attraverseremo una fascia di circa 60 chilometri di paese desolato, all’altitudine di 400-500 mt. sul livello del mare. Questo deserto costituisce una via naturale di accesso al sud del Paese ed è menzionato più volte nella Bibbia. Arriveremo in località Timna. Qui, rocce antichissime impastate dal vento e dall’acqua assumono forme maestose che plasmano spettacolari scenari. Il parco è meraviglioso per i reperti geologici che contiene e per la fantasia delle forme della roccia: in pullman, in un percorso ben delineato, attraverseremo questa valle di 25 km, che contiene anche delle cave di rame, sfruttate al tempo degli egiziani; ci fermeremo ad ammirare il “fungo”, le miniere per l’estrazione del rame le cui pareti sono state disegnate dai graffiti dei minatori egiziani, e sosteremo davanti alle “colonne di Salomone”. Sotto queste maestose colonne faremo memoria dell’Alleanza di Mosè, delle alleanze rinnovate dal Signore con il suo popolo, fino alla nuova ed eterna alleanza compiuta con Gesù. In questo parco è stato ricostruito anche il Tabernacolo con l’arca dell’alleanza, sulla base della descrizione biblica. Sistemazione in albergo in località Mar Morto, cena e pernottamento.

4° giorno: SODOMA | MAR MORTO | EN GEDI | GERICO | GERUSALEMME

Dopo la prima colazione, partenza verso il nord, per attraversare tutto il deserto dell’Aravah tra il Neghev a occidente e i monti di Edom e di Moab ad oriente, rimeditando i quarant’anni trascorsi nel deserto: le tentazioni e il peccato si fanno strada attraverso il popolo e le lezioni apprese durante il deserto andranno tradotte e applicate una volta insediati nella terra promessa. All’altezza di Sodoma (Gn 10, 19; 13, 10-12) il deserto offre – in uno scenario tragicamente sconvolto – una depressione impressionante di terra e di sale, impastati dal vento e dalle piogge invernali; un mare di sale dove è impossibile ogni forma di vita. Arriveremo a En Gedi a metà mattina, luogo che è un miracolo di bellezze naturali e spirituali, e può diventare il luogo dove si respirano i profumi del Cantico dei Cantici e del Diletto. E’ il luogo migliore per prepararsi ad accostarsi al mistero di Gerusalemme, cuore pulsante della Terra Biblica: nella riserva ammiriamo la bellezza della vegetazione e delle creature che l’abitano: gli iraci, i cerbiatti, gli stambecchi, le colombe…   Proseguimento per il sito archeologico di Gerico e visita al relativo Tell. D’ora in poi saliremo a Gerusalemme, ed è importante provenire dal deserto, conservando nel cuore i salmi delle salite durante le visite (Sal 120-134), per trovare in essi i sentimenti adeguati ad accostarci alla città del Santo, il luogo che il Signore ha scelto per farvi riposare il suo nome, la casa in terra del Re dell’universo che abita nei cieli.

5° giorno: OFEL | MONTE SION

In primissima mattinata, cominceremo le visite dal luogo del principio, in cui tutto è cominciato, sulla collina dell’antica città di Davide, chiamata Ofel (rocca, acropoli). Qui erano edificati i palazzi reali che al tempo di Salomone erano collegati al Monte Moria, su cui venne edificato il tempio. La fisionomia della collina è stata in parte alterata dai lavori edili protrattisi nel tempo. Le stesse valli ad ovest (Tyropeion) e a est (Cedron) risultano oggi di diversi metri più elevate rispetto al passato. A piedi attraverseremo il Tunnel di Ezechia, fino a raggiungere la Piscina di Siloe. Oltrepassando la Piscina, si incontra la Valle della Geenna, che continua il proprio corso attraverso il deserto di Giuda, sino al mar Morto: qui vi sono molte e ricche Tombe scavate con grande regolarità nella roccia. La tradizione ha visto in questo luogo l’Aceldama (campo di sangue), il campo acquistato con i soldi del tradimento di Giuda; successivamente è sempre stato riservato alla sepoltura dei pellegrini cristiani che morivano a Gerusalemme. Nel pomeriggio, ci recheremo sulla terrazza dei padri assunzionisti, presso la chiesa di San Pietro in Gallicantu sul Monte Sion Cristiano da cui rivedremo dall’alto l’Ofel, la collina visitata in mattinata; ci recheremo poi al Cenacolo, dove – leggendo il testo di Matteo – ricorderemo l’ultima cena (cf Mt 26,17-30) e la discesa dello Spirito Santo (cf Atti 2,1-13). Visita al Cenacolino francescano e alla Basilica della Dormizione.

6° giorno: GERUSALEMME | BETLEMME

In mattinata visiteremo il muro della cinta erodiana, denominato Ha Kothel, il posto più sacro della religione ebraica, detto il Muro del Pianto: oggi questo è il muro dell’attesa di una definitiva manifestazione del Signore. Saliamo poi sull’area superiore, dove sorgevano il primo e il secondo tempio del Signore, cuore della religione ebraica dal tempo di Davide e Salomone, e ora abitata dall’imponente statura delle due Moschee islamiche Al’Aqsa e la Cupola della Roccia – non visitabili. La memoria del Tempio e la conoscenza di quanto lo concerne è importantissima per conoscere Gesù. Come gli altri ebrei, anche lui è salito in pellegrinaggio a Gerusalemme in occasione probabilmente delle tre grandi feste (Pesach, Shavouth e Sukkoth). La mattinata terminerà alla Basilica che i greci chiamano Anastasi (ossia risurrezione), e i latini Santo Sepolcro, che è in sè stessa un annuncio, una catechesi e una meditazione sull’unità del mistero pasquale messianico. Nel pomeriggio ci trasferiremo a Betlemme “così piccola per essere tra i capoluoghi di Giuda” e ricorderemo l’unzione di Davide a re per mano di Samuele e l’epifania di Dio, apparso per Israele e per le genti. Visita della basilica della Natività e della Grotta del latte.

7° giorno: GERUSALEMME… il Monte degli Ulivi

In mattinata – partendo da Jaffa Gate – visita alla cittadella di Davide. Proseguimento a piedi per il quartiere armeno che si estende dal monte Sion sino dentro le mura della città vecchia. La visita comincia percorrendo la via del convento dei Maroniti, dove si trova anche una piccola moschea, che era un’antica chiesa crociata un tempo dedicata a san Giacomo; si arriva poi alla Chiesa di San Marco (di proprietà dei siriani ortodossi – a Gerusalemme dal 1400), per poi dirigerci alla Cattedrale di San Giacomo. Nel pomeriggio percorreremo in senso inverso un tratto della Via Dolorosa, cominciando dalla Piscina Probatica, a nord dell’antica area del Tempio. Sosteremo alla splendida chiesa crociata di Sant’Anna, che conserva la memoria tradizionale dell’abitazione di Gioacchino e Anna. Uscendo dalla porta dei Leoni, che immette nella Valle del Cedron, visiteremo la tomba di Maria, la Grotta dell’arresto (uno dei luoghi più antichi, custoditi dalla Comunità giudeocristiana, fino al sec. IV) e la Basilica del Getsemani. Saliremo in pullman il Monte degli Ulivi e ricorderemo i pianti del Dio d’Israele sulla città nella piccola chiesa del Dominus Flevit, davanti all’incanto della vista di Gerusalemme. Sulla sommità del Monte, sosteremo alla Grotta degli insegnamenti di Gesù, detta oggi grotta del Pater Noster, dove egli iniziò i discepoli ai sacri misteri, nell’area dove sorgeva la basilica costantiniana di Eleona. Arriveremo al recinto dell’Edicola dell’Ascensione, a pianta circolare e aperta verso il cielo. In tempo utile partenza per la Galilea; sistemazione in albergo sul Lago, cena e pernottamento.

8° giorno: LAGO DI TIBERIADE | SEFFORIS

In prima mattinata visiteremo alcuni luoghi significativi del lago di Tiberiade per fare memoria della Professione di fede (cf Mt 16,13-28) e della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci (cf Mt 14,13-21). Raggiungeremo poi il Monte delle Beatitudini, luogo che ricorda il discorso della montagna di Gesù, un capovolgimento di prospettiva della logica del mondo (cf Mt 5,1-8). Sosta al sito archeologico di Cafarnao, ricordata per i resti della casa di Pietro. Proseguimento per il sito archeologico di Sefforis, ricostruita nel 3° sec. a. C. da Erode Antipa per farla diventare l’ornamento di tutta la Galilea. Fu patria di importanti maestri del giudaismo nonostante il suo atteggiamento favorevole ai romani.

9° giorno: NAZARETH | TEL AVIV | ITALIA  

In mattinata, prima di procedere per l’aeroporto, andremo a Nazareth, la città dove tutto ha avuto inizio con il Si di Maria: Gesù da ragazzo avrà camminato lungo queste strade ripensando alla storia di Israele, scritta in buona parte su questa regione. Noi, in partenza per l’Italia, cerchiamo di entrare nel suo cuore e di fare memoria di questo tempo ricevuto.

Proseguimento per l’aeroporto di Tel Aviv: operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per l’Italia. Arrivo all’aeroporto concordato e termine dei servizi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE € 1.650,00 sulla base di 25 persone paganti

Supplemento singola € 420,00

 

LA QUOTA COMPRENDE

  • Volo di linea Alitalia/ El Al a/r Roma/Tel Aviv/ Roma in classe economica.
  • Tasse aeroportuali da confermare al momento dell’adesione (considerata una media di YR di € 
144,00)
  • Sistemazione in alberghi equivalenti a 4 stelle locali in camera doppia con servizi.
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo.
  • Guida storica-biblica; Archeologa (Stefania Ponti)
  • Auricolari
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi.
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance Assistenza Gruppi (massimale di 10.
000 € per persona).
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino). 
*per le coppie verrà consegnata una guida per due persone.

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • Mance – obbligatorie – circa € 50 per persona.
  • Bevande ai pasti
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa): vedi supplementi.
  • Assicurazione sanitaria integrativa fino a € 50,000 o € 150,000 euro (facoltativa): vedi
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

ANDALUSIA FIESTA E FLAMENCO – Dal 2 al 7 gennaio 2018

I POSTI DISPONIBILI SONO LIMITATI

PRENOTA PRIMA  entro il 19 ottobre

PREVEDE UNO SCONTO di € 100,00

dalla quota di partecipazione

E’ un’offerta della Compagnia aerea per i Ponti nell’Arte.

2 gennaio: ROMA / MALAGA / GRANADA

Partenza per Malaga con volo di linea ALITALIA AZ 90. Arrivo e trasferimento a Granada. Pranzo libero. Sistemazione in albergo. Nel pomeriggio visita al centro storico di questa magica città, vera Capitale culturale dell’Andalusia, con la Plaza Isabel la Católica, La Gran Vía de Colón e l’Avenida de los Reyes Católicos e la Cattedrale, con la sua cupola decorata e le splendide vetrate di sculture e dipinti. La facciata principale è barocca. Al suo interno anche la Cappella Reale dove sono conservate le spoglie dei Re Cattolici. Pernottamento.

3 gennaio: GRANADA

Prima colazione a buffet in albergo. Mattino dedicato alla visita dell’Alhambra di Granada, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1984, è conosciuta in tutto il mondo come uno dei monumenti più belli che siano stati costruiti dall’uomo ed è considerata il gioiello dell’arte moresca. E’ stato palazzo, cittadella e fortezza, residenza dei sultani Moreschi, e degli alti funzionari, servitori della corte e soldati d’elite. Attualmente è un monumento nel quale si distinguono quattro zone: i palazzi, la zona militare o Alcazaba, la città o Medina e la zona agraria del Generalife, tutto questo circondato da zone boschive, giardini e terreni irrigati. Per apprezzarne a pieno i valori architettonici e paesaggistici dell’Alambra visiteremo anche il Quartiere Albaicin (Mirador de San Nicolás). Da qui si può percepire la relazione dell’Alhambra con il territorio e la città di Granada. Pranzo libero
Al pomeriggio visita dello storico quartiere di Albaicin. Nelle sue strade hanno vissuto molte popolazioni diverse e questo conferisce al quartiere un’interessante mescolanza culturale.
Nel percorso ritroveremo le chiese di San Cristóbal e di San Bartolomé, così come i rispettivi pozzi. Non sono gli unici, troviamo anche il pozzo di San Luis e quello della piazza del Salvador, situato ad inizio salita del Chapiz, insieme ai pozzi delle Tomasas e del Re, quest’ultimo il più grande di tutta Granada. Rientro in albergo e pernottamento.

4 gennaio: GRANADA / CORDOVA/ SIVIGLIA

Prima colazione a buffet in albergo. Si lascia al mattino presto Granada per raggiungere Cordoba (patrimonio UNESCO). Arrivo ed inizio della visita al monumento più importante della città, la Moschea Mezquita, uno degli esempi più opulenti dell’architettura islamica in Spagna, in mattoni rossi e pietra bianca. Pranzo libero. Al pomeriggio si continua la visita di Cordoba con l’antico quartiere ebraico della Juderia, uno dei quartieri ebraici più importanti d’Europa, con le caratteristiche viuzze, le piazzette e bei cortili: si visiterà la Sinagoga, unica sopravvissuta degli oltre 30 templi che vi si trovavano. Arrivo in albergo a Siviglia e sistemazione. Cena e pernottamento.

 5 gennaio: SIVIGLIA

Prima colazione a buffet in albergo. Situata sulle rive del fiume Guadalquivir, Siviglia ha ereditato il ricco patrimonio arabo e l’antica condizione di prospero porto commerciale con le colonie d’America. Il capoluogo andaluso sprizza allegria e vitalità in ciascuna delle vie e delle piazze che conformano il centro storico, al cui interno è racchiuso un interessante complesso di edifici dichiarati Patrimonio dell’Umanità e quartieri dal profondo sapore popolare come Triana e La Macarena. Al mattino visiteremo L’isola della Cartuja; la suggestiva Plaza de Espana disegnata dall’artista sivigliano Gonzalez; il quartiere di Santa Cruz, l’antico quartiere di Siviglia che conta alcuni tra i più spettacolari monumenti della città (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco); i quartieri aristocratici dai cortili silenziosi.

Pranzo libero.
Il pomeriggio è dedicato alla visita dell’Alcazar. E’ la residenza di re e califfi di Siviglia, un edificio magnifico e suggestivo ancora oggi utilizzato dalla famiglia reale durante le sue visite in città. Fu costruita dagli arabi nel X secolo. Dopo la conquista cristiana di Siviglia l’Alcazar è diventata la residenza di Ferdinando III e di altri sovrani cattolici.
La bellezza dell’Alcazar è dovuta alla sua armonia di stili diversi, dovuti alle modifiche ed alle aggiunte che ogni sovrano ha apportato.
Al suo interno si trova anche lo stupendo Palacio de Don Pedro, opera più importante dello stile arabo-iberico e perfetta fusione tra la cultura cattolica ed elementi islamici come, ad esempio, le iscrizioni sulla facciata del Patio de la Monteria.
Nel Patio de las Doncellas, il cuore del palazzo di Don Pedro, si trovano i giardini originali del XVI secolo, recentemente riportati alla luce. La sua bellezza è data dalle arcate che circondano il giardino e dai suoi meravigliosi stucchi e rivestimenti di ceramica. Rientro in albergo e pernottamento.

6 gennaio: SIVIGLIA/MALAGA

Prima colazione a buffet in albergo. Trasferimento a Malaga, città natale di Pablo Picasso, tra i centri principali della costa andalusa che ne racchiude i tratti più caratteristici. Si visiterà l’Alcazaba, palazzo fortificato dell’epoca musulmana costruito sopra il Monte Gibralfaro, vicino al Castello di Gibralfaro, al quale è unito da due muraglie chiamate “corachas” e poi la Cattedrale dell’Incarnazione che gli abitanti di Málaga chiamano “la Manquita” perché ha solo una delle sue due torri, la seconda non venne terminata per mancanza di risorse economiche. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per attività individuali, oppure (facoltativa), visita al Museo Picasso, ospitato nel Palazzo Buenavista, con una collezione di circa 200 opere del grande maestro. Sistemazione in albergo e pernottamento.

7 gennaio: MALAGA / ROMA

Prima colazione a buffet in albergo. Tempo libero e trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea Alitalia per Roma/Fiumicino.

PRENOTA PRIMA Offerta rivolta agli Associati e Convenzionati € 1.090,00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI 1.190,00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON ASSOCIATI 1.290,00

 Supplemento singola  290,00

LA QUOTA INCLUDE: 

  • Voli di linea Alitalia da Roma a/r incluso 1 bagaglio da stiva 23 kg ed 1 bagaglio a mano;
  • Tasse aeroportuali € 124,00;
  • Sistemazione in camera doppia con prime colazioni a buffet;
  • trasferimenti aeroporto/albergo/aeroporto;
  • Bus turistico per tutto il viaggio;
  • Guida/Accompagnatore locale in lingua italiana per l’intera durata del viaggio;
  • I seguenti ingressi: Cattedrale ed Alhambra a Granada

Cattedrale Alcazar e Cartuja a Siviglia

Cattedrale Alcazaba e Gibralfaro a Malaga

SONO ESCLUSE LE MANCE, LE BEVANDE E GLI EXTRA PERSONALI.


ALBANIA – Dal 19 al 26 agosto 2017 con estensione mare dal 19 al 31 agosto (13 giorni) – POSTI LIMITATI

dal 19 al 26 agosto (8 giorni)

con estensione mare dal 19 al 31 agosto (13 giorni)

POSTI LIMITATI

 

Da Nord a Sud, il meglio del Paese delle Aquile in 8 giorni. Una selezione accurata di siti gioiello di una terra sconosciuta e in forte cambiamento, un mix dal fascino irresistibile,  il meglio dell’Albania.  Un viaggio nel cuore del patrimonio storico e artistico per scoprire  la vera anima di questo Paese girovagando tra città, villaggi, bazar ottomani, antichi castelli, musei, siti archeologici,  foreste vergini e località balneari dal mare cristallino.

Primo Giorno SABATO 19 Agosto: Roma Tirana Scutari

Appuntamento all’Aeroporto di Fiumicino con volo Alitalia AZ 582 alle ore 07,30. Arrivo previsto all’aeroporto di Tirana alle ore 10,50. Trasferimento a Scutari ([‘skutari], in albanese Shkodra, la città più importante del nord dell’Albania e antica capitale dell’Illiria nel III secolo a.C. Pranzo di benvenuto in uno dei più rinomati Agritursmi albanesi e importante presidio slow food. Proseguiamo con la visita al “Castello di Rozafa” a Scutari da dove ammireremo una spettacolare vista a 360 gradi sullo spettacolare panorama lacustre. Sistemazione in un hotel centrale 4stelle. Tour a piedi della città di Scutari, nella zona pedonale dominata da architetture ispirate al gusto italiano e austriaco e della famosa cattedrale della città dell’Ordine Francescano si prosegue al Museo Fotografico Marubiù che con la sua stupefacente raccolta di immagini rappresenta una preziosa testimonianza della storia del Paese tra 1800 e 1900. Fu Pietro Marubiù fotografo piacentino ad aprire il primo laboratorio fotografico albanese immortalando scene di vita quotidiana, celebrazioni pubbliche, paesaggi, volti del popolo e volti noti. Cena libera. Pernottamento in hotel.

Secondo Giorno DOMENICA 20 Agosto Scutari Croia Tirana

Dopo la prima colazione partiremo per Croia simbolo della resistenza albanese contro i Turchi con a capo Skanderbeg l’eroe nazionale albanese che guadagnò il titolo di “Protettore della Cristianità” per aver fermato l’invasione Turca dell’Europa occidentale. Pranzo a Croia in un ristorante tipico e visita al Museo di Skanderbeg e al vecchio Bazar dove avremo un po’ di tempo per acquistare i migliori souvenirs fatti a mano. Proseguiremo il viaggio per Tirana. Pomeriggio dedicato alla conoscenza della Capitale,  tour della città conosceremo la sua architettura i bellissimi parchi e caffetterie. Scopriremo la nuova Tirana che dopo il crollo del comunismo ha abbandonato la cupezza e la chiusura del regime di Enver Hoxha per diventare una delle città più colorate d’Europa. In continua trasformazione Tirana è una città caleidoscopica capace che sorprendere ad ogni angolo. Visiteremo: il Blloku ex zona blindata durante il regime comunista e oggi il quartiere più trendy di Tirana con i suoi ristoranti, bar e boutique alla moda, la piazza Skanderbeg il Boulevard e il centro con i suoi edifici d’ispirazione architettonica fascista che ricordano il periodo in cui l’Albania era una colonia dell’Italia. Cena libera. Pernottamento in Hotel Boutique centralissimo.

Terzo Giorno LUNEDI 21 Agosto Tirana Durazzo

Dopo la prima colazione partenza per Durazzo, una delle città più vecchie dell’Albania con il porto più grande ed è il secondo maggior centro industriale dopo Tirana. Sistemazione in hotel 4stelle centralissimo. Mattina dedicata alla visita del quartiere storico medievale delineato dalle antiche mura che vanno  dalla torre Veneziana fino al porto e racchiudono l’anfiteatro del II sec. che contiene una piccola cappella paleocristiana e un raro mosaico parietale. Tra il I e III sec. Durazzo era una città mercantile molto importante è da qui iniziava la famosa via Ignazia che collegava le due capitali dell’Impero Roma e Costantinopoli. Pranzo e Pomeriggio liberi. Cena in ristorante sul lungomare. Pernottamento in hotel.

Quarto Giorno MARTEDI 22 Agosto Durazzo Ardenica  Apollonia  Berat

Dopo la prima colazione partenza verso sud per l’antico Monastero di Ardénica dove si narra che Skanderberg convolò a nozze. Degni di nota i dipinti della fine del XVIII secolo attribuiti a famosi artisti albanesi come Konstantin e Athanas Zografi. Si prosegue verso sud per le rovine dell’antica Apollonia adagiate tra colline ondulate e contornate da rigogliosi uliveti. Così battezzata in onore del dio Apollo. Apollonia fu fondata nel 588 a.C. dai greci e nel giro di pochi anni diventò un’importante città-stato. Dopo essere stata conquistata dai romani nel 229 a.C. la città si trasformò in un rinomato centro culturale con una famosa scuola di filosofia. Nel I secolo a.C. Giulio Cesare concesse ad Apollonia lo status di città libera per averlo sostenuto durante la guerra civile contro Pompeo e vi inviò il nipote Ottaviano il futuro imperatore Augusto a completare gli studi. Visita del sito archeologico e della Chiesa di Santa Maria. Pranzo libero. Nel pomeriggio proseguiremo per Berat. Sistemazione, Cena e Pernottamento in un hotel tipico di Berat dichiarata Patrimonio Unesco.

Quinto giorno MERCOLEDI 23 Agosto Berat Argirocastro

Dopo la prima colazione visitiamo Berat conosciuta come la “città delle mille finestre” e proclamata città Museale nel 1964. Si erge all’ombra della montagna di Tomorr è un antico insediamento illirico risalente al IV V sec a.C. Visiteremo Gorica situata sul lato opposto del fiume Osum che corre in mezzo alla città, il quartiere di Mangalem di fronte al quartiere di Gorica sui pendii della collina e il quartiere residenziale di Kala all’interno della fortezza conosciuta come Kalaja e il Museo di Onufri. Pranzo libero. Trasferimento per Argirocastro. Sistemazione e pernottamento in un hotel molto caratteristico. Cena in un ristorante tipico.

Sesto Giorno GIOVEDI 24 Agosto Argirocastro

Dopo la prima colazione visita guidata della citta di  Argirocastro del centro storico e dal  castello di Argiro dove si puo  ammirare una  vista mozzafiato sulla valle. Visiteremo anche una casa tipica ottomana di Argirocastro. Pranzo e Pomeriggio liberi. Cena presso ristorante Kodra. Pernottamento In Hotel tipico dell’entroterra.

Settimo Giorno VENERDI 25 Agosto Argirocastro Butrinto Saranda Porto Palermo Valona

Dopo la prima colazione partiremo per BUTRINTO patrimonio dell’UNESCO e gioiello archeologico dell’Albania. Prima di arrivare faremo una sosta lungo il tragitto ci fermeremo ad ammirare l’Occhio Blu una sorgente carsica unica al mondo. La tradizione narra che  Butrinto sia la città dove Enea  giunse con  i coloni troiani in fuga da Troia. Butrinto fondata dai greci è stata abitata per secoli formando strati archeologici di varie epoche e civiltà. Ha inoltre il vantaggio di trovarsi in una splendida penisola ricca di flora e fauna. Pranzo libero nell’area boschiva del sito archeologico. Proseguiamo per la Riviera Albanese in direzione di Valona città di grande importanza storica poiché  fu qui che nel 1912 l’Assemblea Nazionale proclamò l’Albania stato indipendente. Proseguiremo il nostro percorso verso il mare, un tragitto spettacolare, panorami mozzafiato che si susseguono  a picco sul mare cristallino. Lungo la strada incontreremo la baia di Porto Palermo si trovano anche le basi dei sottomarini in funzione in Albania durante il periodo comunista. Colpisce il lunghissimo tunnel costruito per far ancorare le navi e per i sottomarini e che presto sarà trasformato in un museo della guerra fredda. Proseguiremo il viaggio attraversando Llogara il Parco Nazionale situato a più di mille metri sul livello del mare incontrando Himara, Dhermi  una serie di villaggi tradizionali medievali. Sistemazione in un hotel centralissimo a Valona. Cena in ristorante Pernottamento in hotel tipico dell’entroterra.

Ottavo giorno SABATO  26 Agosto: Valona Aeroporto

Prima colazione in albergo, mezza giornata a disposizione dedicata al mare. Pranzo a Valona. Trasferimento all’aeroporto di Tirana e partenza per Roma con il volo AZ  583. Orario previsto di arrivo 19,40.

Per chi vuole effettuare l’estensione mare trasferimento in hotel a Dhermi, una delle più belle località balneari del Paese delle Aquile con un mare cristallino e spiagge bianche. POSTI LIMITATISSIMI.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI 1.150,00

Supplemento singola  € 220,00

LA QUOTA INCLUDE:

  • Voli di linea Alitalia da Roma a/r incluso 1 bagaglio da stiva 23 kg ed 1 bagaglio a mano
  • Tasse aeroportuali € 149,00
  • Sistemazione in camera doppia con prima colazione HOTEL Boutique o lusso
  • Bus turistico Tirana – Tirana per tutto il viaggio
  • Mezza pensione
  • 2 bottiglie di acqua al giorno a persona
  • Guida locale e accompagnatore per l’intera durata del viaggio
  • Archeologa e accompagnatrice dott.ssa Stefania Ponti coadiuvata dai direttori dei siti archeologici
  • Biglietti d’ingresso.

SONO ESCLUSE LE MANCE, LE BEVANDE E GLI EXTRA PERSONALI.

SUPPLEMENTO ESTENSIONE MARE IN HOTEL SPLENDOR o similari per ASSOCIATI€ 450,00

comprende trasferimenti da Valona a Dhermi Valona pernottamento e prima colazione

OPERATIVO VOLI ALITALIA

19 agosto Roma/Tirana          AZ 582                     09,25-10.50

26 agosto Tirana/Roma          AZ 583                     18.15-19.40


SICILIA INSOLITA – dal 2 al 7 giugno 2017

CATANIA – SIRACUSA – NOTO – IBLA – MODICA – SCICLI – PORTO PALO di CAPOPASSERO – MARZAMEMI

MALTA e CARAVAGGIO

LA VALLETTA – MEDINA

Dal 2 al 7 giugno 2017

sicilia 3sicilia2

 

I POSTI DISPONIBILI SONO LIMITATI 

PRENOTA PRIMA  entro il 17 gennaio ore 12.00

PREVEDE UNO SCONTO di € 150,00 dalla quota di partecipazione

E’ un’offerta della Compagnia aerea per i Ponti nell’Arte.

Un incantevole itinerario alla scoperta di centri storici dove si incrociano  tracce di culture tra le più complesse e diverse. Un vasto territorio definito culla del Barocco e giardino di pietra, quella pietra dorata simbolo di arte e storia di un’antica terra e di un popolo straordinario. Soggiorno in un esclusivo e prestigioso baglio siciliano recentemente restaurato,  posto sulla sommità di un poggio, la Corte del Sole  che offre uno splendido panorama sull’oasi di Vendicari, tra le più belle riserve naturali, autentico paradiso e rifugio di molte specie animali.

1° GIORNO 2 giugno venerdì

Partenza da Roma Arrivo a Catania. Tour della città. Pranzo libero.

Trasferimento nella riserva di Vendicari nel Baglio della Corte del Sole. Cena. Possibilità di un tour bynight nella città di Noto o possibilità di organizzare uno spettacolo folkloristico nella corte del Baglio. Pernottamento.

2° GIORNO 3 giugno sabato

1^ colazione con prodotti della tradizione siciliana. Visita della città di Noto, piccolo gioiello barocco, conosciuta in tutto il mondo per lo splendore della sua pietra e dei suoi imponenti edifici. Pranzo libero. Trasferimento a Marzamemi, suggestivo borgo di pescatori, sviluppatosi attorno alla tonnara. La piazzetta con la chiesa, le abitazioni ad un solo piano e la settecentesca casa padronale dei principi Villadorata sono celebri per essere state scelte come  scenografia dei films di Gabriele Salvatores e Giuseppe Tornatore. Trasferimento a Portopalo di Capo Passero una cittadina protesa verso l’Africa sull’estrema costa della Sicilia, possibilità del giro in barca e di tuffarsi in acque incontaminate dove si incrociano il mare Ionio e il Mar Mediterraneo su spiagge ricoperte di frammenti di corallo. Rientro in albergo. Possibilità di organizzare una  cena marinara e pernottamento.

3° GIORNO 4 giugno domenica

Possibilità di organizzare Un giorno a Malta, un’esperienza indimenticabile nell’isola dei Cavalieri . Il gruppo si imbarca a Pozzallo per La Valletta utilizzando un elegante catamarano  ad alta velocità della compagnia navale Virtu Ferries. La nave ha una velocità di crociera di 35 nodi  e percorrerà la distanza in soli  80 minuti.  La giornata prevede la visita de La Valletta, della Concattedrale di S. Giovanni, dove ammireremo i due famosi dipinti di Caravaggio La decollazione di S. Giovanni Battista e il San Gerolamo. Pranzo libero. Visita dei famosi giardini della Barrakka. Pomeriggio visita della antica capitale  di Malta Medina. A zonzo per le antiche strade medievali tra gli imponenti edifici dei Cavalieri e della nobiltà maltese.

Oppure possibilità di rimanere alla Corte del Sole per una giornata libera al mare.
Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

4°  GIORNO 5 giugno lunedì

1^ colazione in albergo. Partenza per Scicli,  una scenografia insolita,  spazi urbani ricavati nella roccia,  dove la natura, i paesaggi e la monumentalità  delle chiese e dei palazzi si fonde offrendo al visitatore uno spettacolo estetico fuori dal  comune. Trasferimento a Ibla, circondata dai monti dai monti Iblei,  la parte più antica di Ragusa dove il tempo si è fermato in una rara e suggestiva atmosfera.

Pranzo a Modica nell’Osteria dei Sapori Perduti, una delle più importanti e premiate  della Sicilia, dove le materie prime sono selezionate con grande cura e rispettate le tradizioni culinarie di questa splendida città. Visita della città e doverosa pausa per degustare il famoso cioccolato. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

5° GIORNO 6 giugno martedì

1^ colazione partenza per la Villa del Casale di Piazza Armerina, visita dell’area archeologica dove potremo ammirare i celebri mosaici della domus romana.

Pranzo libero.

Trasferimento a Caltagirone, la capitale della ceramica siciliana dove avremo modo di ammirare la maestosa Scalinata di S. Maria del Monte ricoperta da maioliche policrome. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

6° GIORNO 7 giugno mercoledì

1^ colazione in albergo. Partenza per Siracusa visita della zona archeologica con i memorabili monumenti. L’Orecchio di Dioniso, l’Anfiteatro Romano e l’Ara di Ierone. Pranzo libero. Trasferimento all’isoletta di Ortigia. Possibilità di ammirare la splendida opera di Caravaggio il Seppellimento di S. Lucia.

Trasferimento in aeroporto. Rientro a Roma in serata.

QUOTA ASSOCIATO € 1.150,00

SUPPLEMENTO Una Giornata a  MALTA € 140,00 circa

trasferimento A/R hotel- porto Pozzallo;

viaggio A/R  Pozzallo Malta Pozzallo in catamarano;

guida locale parlante italiano per tutta la giornata;

Bus per i vari trasferimenti nell’isola di Malta.

LA QUOTA COMPRENDE:

  • viaggio andata e ritorno in aereo;
  • tour della Sicilia con bus granturismo;
  • storici e archeologi per tutta la durata del viaggio;
  • mezza pensione;
  • pernottamento in un’ottima struttura alberghiera lusso
  • BAGLIO CORTE DEL SOLE VENDICARI;
  • Bgts d’igresso a siti e musei.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

tutto quello che non  è menzionato nel programma;

Una giornata a Malta

mance.