Category Archives: Programma 2010

BOLDINI e gli Italiani a Parigi – Giovedì 21 gennaio ore 19.00

BoldiniPermesso Speciale al

Chiostro del Bramante

Il Chiostro del Bramante inaugura una grande mostra dedicata a Giovanni Boldini e agli artisti italiani, che vivevano a Parigi nella seconda metà dell’Ottocento. Una esposizione dall’atmosfera unica e irripetibile.
Nel percorso espositivo sono esposte opere di Giovanni Boldini e dei maestri italiani che hanno testimoniato attraverso le loro produzioni la Belle Epoque.
Un viaggio intenso tra le immagini e i colori di un’epoca ricca di fascino che vedeva Parigi come protagonista assoluta della vita culturale europea.
Si narrano le vicende biografiche dei tre celebri “italiani di Parigi” De Nittis, Boldini e Zandomenighi e di pittori bohemien come Vittorio Corcos, Antonio Mancini, Paul Helleu, Leon Bonnat, Telemaco Signorini, Serafino De Tivoli con i loro splendidi capolavori. Il percorso espositivo presenta opere provenienti da collezioni private, quindi difficilmente accessibili al vasto pubblico esposte accanto ad importanti prestiti provenienti da Istituzioni Italiane ed Internazionali.

QUOTA ASSOCIATO € 18 p.p


Storia di un soffitto staccato – Domenica 24 gennaio ore 10.45

Category : Corsi , Programma 2010

StrappoIncontro culturale tematico
a cura della dott.ssa Stefania Ponti e della restauratrice dott.ssa Silvia Balena

A grande richiesta degli associati si organizza un incontro culturale tematico a Palazzo Venezia dove sarà possibile svelare la storia e la tecnica dello “strappo”.
La manifestazione si sviluppa in tre distinti momenti:
– illustrazione storico-artistica del ciclo pittorico di Giorgio Vasari;
– descrizione tecnica di uno “strappo”;
– visita guidata dell’ appartamento.
Nella Sala Altoviti, in una delle sale più imponenti di Palazzo Venezia, avremo modo di conoscere la storia di un ciclo di affreschi eseguiti da Giorgio Vasari e di incontrare una esperta che spiegherà la “tecnica dello strappo”. La volta della Sala Altoviti a Palazzo Venezia, proviene da uno stacco effettuato nel 1888, quando i lavori di arginatura del Tevere, avevano imposto la distruzione di Palazzo Altoviti, la fastosa dimora di una grande famiglia fiorentina.
Nel 1929, il primo direttore del museo Federico Hermanin decise di ricomporre le pitture murarie in una sala dell’ appartamento Cybo di Palazzo Venezia, ridando luce alla fastosa decorazione Altoviti. Il ciclo pittorico viene eseguito nel 1553 da Giorgio Vasari, gli affreschi affrontano una serie di temi di carattere agreste e celebrano con lunette, clipei e pannelli, i costumi e i riti del mondo pastorale attraverso il succedersi delle stagioni. Un tema caro al Vasari, che decorò con le gesta della dea Cerere “Madre della terra” persino la propria dimora aretina e che ripropone qui il trionfo della Grande Madre circondata da tritoni, giochi di amorini e immagini del Tevere e dell’Arno, i fiumi delle città d’adozione e natale del banchiere Altoviti.

QUOTA ASSOCIATO € 15 p.p.
Ridotto € 10 (under 18 o over 65)


INCONTRI a TEMA STORICO ARCHEOLOGICO – Una volta al mese

Category : Corsi , Programma 2010

ArcheologiaUna volta al mese
a cura
della dott.ssa Stefania Ponti

L’Associazione Culturale i Ponti nell’Arte promuove 5 incontri a tema storico-archeologico a partire da novembre presso il Museo Nazionale Romano CRYPTA BALBI a Via delle Botteghe Oscure n° 31.
E’ possibile iscriversi inviando una mail al seguente indirizzo ipontinellarte@alice.it.

1° incontro: Domenica 15 Novembre ore 14.30

– La società romana
– L’organizzazione sociale: le tre classi
– Lo stato romano: popolo, costituzione e senato
– Religione e mitologia: divinità sacerdoti e riti
– La costruzione dei templi

2° incontro: Sabato 23 Gennaio ore 14.30

– I luoghi dello sport nella Roma antica
– Gli spettacoli pubblici
– Gli attori e i gladiatori
– La costruzione del circo, dell’anfiteatro e del teatro

3° incontro: Sabato 20 Febbraio ore 14.30

– La famiglia romana
– Nozze, nascita e morte
– L’educazione scolastica
– La costruzione della domus e dell’insula

4° incontro: Sabato 20 Marzo ore 14.30

– L’importanza dell’acqua
– L’approvvigionamento idrico
– La costruzione degli acquedotti di Roma

5° incontro: Sabato 08 Maggio ore 14.30

– La cura del corpo
– Il percorso termale
– La costruzione delle terme

CARAVAGGIO – Venerdì 26 febbraio ore 19.00

Category : Mostre , Programma 2010

CaravaggioAllScuderie del Quirinale

Alle Scuderie del Quirinale dal 18 febbraio 2010 si inaugura la mostra CARAVAGGIO ideata per celebrare il quarto centenario dalla morte del grande artista lombardo.
Il percorso espositivo dedicato interamente al “pittore maledetto” espone capolavori provenienti dai più importanti musei di tutto il mondo.
L’intera carriera artistica del maestro viene affrontata esaltando il confronto tra tematiche e soggetti uguali. Il ”Ragazzo con il canestro di frutta”, una delle più importanti opere giovanili, a paragone con il ”Bacco degli Uffizi”, due opere che mai sono state messe prima d’ora a confronto diretto, senza contare la straordinaria presenza della ”Canestra di frutta” della Pinacoteca Ambrosiana, mai uscita prima dalla sua sede.
Le due versioni della ”Cena in Emmaus” rispettivamente dalla National Gallery di Londra e dalla Pinacoteca di Brera; i ”Musici” dal Metropolitan Museum di New York con il ”Suonatore di liuto” dall’Ermitage , ”Amore vincitore” dalla Gemalde galerie e tante altre.
Un grande evento che richiama visitatori da tutto il mondo per l’eccezionalità della rassegna che riunisce capolavori solo ed esclusivamente del Maestro.

QUOTA ASSOCIATO € 16 p.p.


SIENA e PIENZA – 13 – 14 Febbraio 2010

SienaPienza3S. Valentino in una

dimora storica

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° GIORNO
Partenza ore 06.30 arrivo previsto alle ore 10.30 al centro della città di Siena. Visita della Piazza del Campo dove si affaccia il Palazzo Comunale costruito dal governo della Repubblica di Siena agli inizi del XIV secolo come sede del Governo dei Nove, affiancato dalla Torre del Mangia.
La storia del Palazzo Comunale di Siena è fortemente legata a quella della sistemazione della Piazza del Campo.
Visita del museo civico dove sono conservati numerosi capolavori dell’arte senese, affreschi, pitture e sculture: la sala più grande e più famosa, quella del Mappamondo, che conserva la Maestà di Simone Martini; la Sala della Pace, nota per il capolavoro pittorico di Ambrogio Lorenzetti che affrescò le celeberrime scene degli Effetti del Buon Governo e del Cattivo Governo: sebbene in parte danneggiati (soprattutto nella parete del ‘Cattivo governo), rappresentano uno straordinario esempio di allegoria politica senza precedenti, con un’estesa raffigurazione del paesaggio.
Pranzo in una taverna.
Il pomeriggio è dedicato alla conoscenza della Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Duomo di Siena. Costruita in stile romanico-gotico, è una delle più significative e affascinanti chiese italiane, ricca di capolavori importanti.
Sistemazione in albergo cena e pernottamento.

2° GIORNO
Mattinata dedicata alla visita di una mostra nel complesso museale di S. Maria della Scala o visita dei sotterranei a permesso speciale. Partenza per Pienza.
Tutti coloro che si recano nella splendida Pienza forse non conoscono l’esistenza della bellissima Pieve di Corsignano,, mirabile esempio dell’arte romanica, che sorge poche centinaia di metri fuori del centro abitato e che si incontra scendendo per la strada delle Fonti. Corsignano era l’antico nome di Pienza: fu il papa Pio II (Enea Silvio Piccolomini) che cambiò totalmente l’assetto di questa cittadina che da allora prese il suo nome; la chiesa è intitolata ai Santi Vito e Modesto ed aveva in origine la denominazione di Pieve di San Vito in Rutiliano in quanto sorgeva all’interno della piccola comunità rurale di Rutiliano. Fondata fra il VII e l’VIII secolo, sorse proprio al centro di un grande sistema viario medioevale: il suo possesso fu oggetto di aspre contese fra i vescovi di Siena e Arezzo. Nel suo fonte battesimale, che si conserva tutt’ora, nel 1405 venne battezzato Enea Silvio Piccolomini, il futuro papa Pio II.
Pranzo in uno dei rinomati ristoranti della città.
Pomeriggio a zonzo per la città. Rientro in serata.

QUOTA ASSOCIATO € 199.00

LA QUOTA COMPRENDE:

– viaggio A/R con pullman Granturismo;
– storica per le visite guidate;
– pernottamento e 1^ colazione in albergo di lusso;
– tutti i pasti;
– bevande ai pasti;

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto quello che non è indicato nel programma;
– ingressi a siti e musei;
– mance.


LA CITTA’ DELL’ACQUA – Sabato 13 Marzo ore 17.30

Category : Programma 2010 , Visite

CittaAcquaUN BRINDISI TRA LE VISCERE DELLA TERRA
a pochi passi da Fontana di Trevi

Un tesoro archeologico nascosto nei sotterranei di Roma, una stratificazione caratterizzata dalla presenza dell’acqua, è lo stesso Acquedotto Vergine della fontana di Trevi che si ripresenta nel sottosuolo a testimoniare la perfezione raggiunta dai Romani nell’ingegneria idraulica.
Inoltre, la presenza di un’insula romana, una domus e un vicolo ci permetteranno di comprendere come era strutturato un intero quartiere di età imperiale.
Dopo la visita al sotterraneo, avremo modo di consumare un aperitivo all’Harry’s Trevi.

QUOTA ASSOCIATO € 26.00 (minimo 25 partecipanti)

 

LA QUOTA COMPRENDE:

– prenotazione;
– biglietto di ingresso al sotterraneo;
– visita archeologica;
– aperitivo presso l’Harry Bar Trevi;


Musei Vaticani – Sabato 27 Marzo ore 9.00

MuseiVaticaniMuseo Egizio – Gallerie – Cappella Sistina
Ingresso Speciale Riservatissimo
“diretto senza coda”

Una straordinaria visita guidata all’interno di uno dei musei più importanti del mondo che prevede l’illustrazione della sezione Egizia, nota per i preziosi reperti, dei cortili con le opere della statuaria antica, della Gallerie dei candelabri, delle carte geografiche e degli arazzi.
Un percorso ricco di storia e arte che si completa nella Cappella Sistina per ammirare i capolavori di Michelangelo Buonarroti.

Ingresso Musei V. delle Mura Vaticane.

QUOTA ASSOCIATO € 32 p.p.


Masquerade Londra Roma ’10

Category : Mostre , Programma 2010

Germana Marchioni
Alla Sala Margana (Piazza Venezia)


NAPOLI SOTTERRANEA – dal 17 al 18 aprile

NapoliSottErcolano – Napoli Sotterranea
Maschio Angioino – Museo Nazionale Capodimonte

Magica città di miti e leggende, di grande mistero, prediletta dagli imperatori, celebrata dagli scrittori e pittori antichi e moderni per il fascino delle sue bellezze naturali e per il suo patrimonio archeologico storico-artistico di inestimabile valore. A rendere indimenticabile questo soggiorno sarà L’hotel San Francesco al Monte, un antico convento francescano fondato nel 1557, che si propone oggi come uno dei migliori e sofisticati alberghi della città offrendo spazi suggestivi e di raffinata accoglienza. Tutte le camere, ricavate dalle antiche celle dei frati, godono di vista mozzafiato sul Golfo di Napoli.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° GIORNO – Sabato 17 Aprile
Partenza da Roma alle ore 06.45. Arrivo previsto alle ore 10.00 ad ERCOLANO, città famosa per le sue origini leggendarie e per i suoi scavi archeologici, dal 1997 fa parte del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Pranzo snack. Trasferimento a Napoli e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla conoscenza di Napoli Sotterranea. Cena sulla terrazza dell’hotel. Pernottamento.

2° GIORNO – Domenica 18 Aprile
Prima colazione in albergo. Visita del MUSEO NAZIONALE DI CAPODIMONTE all’interno dell’omonimo parco della Reggia disegnata dall’architetto romano Antonio Canevari per Carlo di Borbone, re di Napoli. Visiteremo le sale delle Galleria Nazionale, una delle più importanti pinacoteche d’Italia, che custodiscono opere di Giovanni Bellini, Sandro Botticelli, El Greco, Raffaello, Andrea Mantegna, Caravaggio, Annibale Carracci, Artemisia Gentileschi, Francisco Goya, Simone Martini, Masaccio, Tiziano. Pranzo in un rinomato ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita del MASCHIO ANGIOINO costruzione iniziata nel 1279 sotto il regno di Carlo I d’Angiò, rivestì non solo le caratteristiche di una residenza reale, ma anche quelle di una fortezza proprio per la sua posizione strategica. Sarà possibile ammirare il grandioso Arco che celebra l’ingresso di Alfonso I d’Aragona a Napoli. Partenza per Roma.

FORMULA TUTTO COMPRESO
QUOTA ASSOCIATO € 249.00

LA QUOTA COMPRENDE:

– viaggio A/R con pullman granturismo;
– storica archeologa per le visite guidate;
– pernottamento e 1^ colazione in albergo di lusso;
– Pensione completa;
– Tutti gli ingressi a siti e musei;

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto quello che non è indicato nel programma;
– Vini e bevande;
– mance.


DA COROT A MONET – Venerdì 23 aprile ore 19.00

Category : Mostre , Programma 2010

CorotMonetComplesso del Vittoriano

Al Complesso del Vittoriano, 170 opere mai esposte in Italia, tra dipinti, opere su carta e fotografie d’epoca, in grado di delineare il percorso evolutivo degli Impressionisti nella rappresentazione della natura e del paesaggio. Opere a contrasto, dai paesaggi classicheggianti alla maniera dei Salon, alle composizioni di Corot, Rousseau, Díaz de la Peña, Dupré e Daubigny, e con loro La Scuola di Barbizon, che sfida il pittoresco convenzionale affermando la rappresentazione della Natura come forza vitale e commistione indissolubile tra tutte le parti del mondo naturale. L’evento è a cura di Stephen F. Eisenman e tanti prestigiosi musei di tutto il mondo, insieme ad importanti gallerie e collezioni private, hanno sostenuto questo ambizioso progetto. Tra gli altri il The Art Institute di Chiacago, The Metropolitan Museum of Art e The New York public Library di New York, The National Gallery of Art e The Corcoran Gallery of Art di Washington, il Toledo Museum of Art, il Kimbell Art Museum, Musee’e Marmottan e Biblioteque nationale de France di Parigi, Musee Fabre di Montepellier, Hamburger Kunsthalle e The State Hermitage Museum. Dal ciclo di foreste, dei pini tagliati, delle vedute delle rive dell’Oise di Pissarro (con la sua personale dialettica del paesaggio), alle suggestioni acquatiche (veri e propri saggi sui fenomeni idrologici) di Sisley, alle primavere di Berthe Morisot (una delle poche donne pittrici del gruppo). Fino all’apoteosi con gli scorci paesaggistici di Monet, “pioniere della pittura ecologica” lo definisce il curatore. Un repertorio di dodici quadri sfoggia i suoi geniali guizzi di impressioni, dall’Effetto di neve al tramonto” (1875) ai “Giardini delle Tuileries” (1876), al “Ramo della Senna vicino Vetheuil” (1878) al “Prato” (1879) fino al “Campo di papaveri a Vétheuil” (1880), a segnare l’inizio delle sua divagazione visionarie verso lidi semi-astratti. E le “Ninfee” (con quattro esemplari dal Museo Marmottan di Parigi) dove l’acqua, la sua amata acqua, viene posta al centro delle visioni. La mostra si chiude con una piccola grande testimonianza del ciclo delle Grandes Décorations, installato all’Orangerie di Parigi, aperto al pubblico nel 1927 un anno dopo la morte dell’artista, considerato la Cappella Sistina dell’Impressionismo. Opere nate nella sua casa-giardino di Giverny dove Monet volle realizzare, come dice Eisenmann “un’isola utopica” dove vivere la fusione totale con la natura.

QUOTA ASSOCIATO € 16 p.p.


LE VILLE PONTIFICIE di CASTELGANDOLFO – Sabato 15 maggio ore 10.15

VillePontificieVISITA STRAORDINARIA

Un permesso molto speciale ci offre la rara opportunità di entrare nella residenza estiva del papa e di visitare i giardini delle ville pontificie di Castelgandolfo. Solitamente chi entra per la prima volta in questo mondo incantevole non immagina di trovarsi di fronte ai resti di una delle più famose ville dell’antichità, la grandiosa residenza estiva di Domiziano e il più grande criptoportico dell’età imperiale. Un atmosfera molto suggestiva che offre al visitatore vestigia, decorazioni marmoree, in uno dei giardini più belli e importanti del mondo.

Incontro al parcheggio del belvedere.

QUOTA ASSOCIATO € 25


PALAZZO FARNESE a Caprarola – Sabato 12 giugno ore 10.00

CaprarolaAll“Dal Castello alla dimora cardinalizia”

Il Palazzo Farnese di Caprarola, modello architettonico di grande originalità, è uno dei capolavori del Rinascimento italiano. Progettato dal Vignola, rappresenta una riuscita fusione tra un’imponente struttura difensiva ed un’elegante dimora residenziale. Il cardinale Alessandro Farnese chiamò attorno a sé i più grandi esponenti del Manierismo italiano ad eseguire un ciclo di affreschi di grande bellezza. Sono presenti una grande varietà di ambienti fastosamente decorati che seguono una precisa scelta poetica, gestita dai letterati del tempo. L’architettura, i cicli pittorici, la trasformazione urbanistica di Caprarola e i grandi artisti che vi hanno lavorato testimoniano la grandezza della famiglia Farnese e del cardinale che diventerà il futuro Papa Paolo III Farnese. Un grande pontefice della storia, committente del Giudizio Universale nella Cappella Sistina e dell’appartamento Farnese a Castel Sant’Angelo. Nel permesso è concessa anche la visita dei giardini si può raggiungere la residenza estiva un tempo utilizzata dal Presidente della Repubblica!!!!!!! 

Pranzo in uno dei più rinomati ristoranti del territorio, dove avremo modo di conoscere le prelibatezze della Tuscia.

QUOTA ASSOCIATO € 49 p.p.

LA QUOTA COMPRENDE:

– ingresso e permesso giardino presidenziale Palazzo Farnese;
– visita con storica dell’arte;
– pranzo in uno dei più rinomati ristoranti del territorio;


NOTTE AI FORI IMPERIALI – Martedì 20 Luglio ore 19.00

ArchNotturnaApertura Straordinaria con permesso speciale

Un tuffo nel passato, nell’area archeologica più amata al mondo. Attraverso un percorso sotterraneo calpesteremo il suolo di Roma antica, cercando di ricostruire idealmente l’originaria unità di un’area completamente trasformata durante il periodo fascista con la costruzione del tracciato dei Fori Imperiali.
Dal Foro di Traiano, lungo un camminamento sotterraneo avremo modo di scoprire una serie di piazze monumentali edificate nel corso di un secolo e mezzo, tra il 46 a.C. e il 113 d.C., giungeremo nella piazza di Giulio Cesare per poi arrivare nell’adiacente Foro dell’imperatore Nerva, concluderemo il nostro affascinante e suggestivo viaggio nel passato, nella piazza di Augusto primo imperatore di Roma.

QUOTA ASSOCIATO € 22 p.p.

Ulteriori incontri: Martedì 6 Luglio ore 19,00 – Mercoledì 7 Luglio ore 19,00 – Mercoledì 21 Luglio ore 19:00 a richiesta


SPAGNA – Dal 10 al 16 Luglio 2010

SpagnaMixFigueras Cadaqués Portlligat Montserrat Barcellona
“Sulle orme di Dalì Gaudì Picasso e Mirò”

Dal 10 al 16 Luglio 2010
Scadenza della prenotazione entro il 30 aprile

Figueres Luogo di nascita e di morte di Dalí (1904-1989), ospita il famoso Teatre Museu Gala Salvador Dalí, uno dei più visitati al mondo. Costruito nell’antico teatro dove l’artista fece la sua prima esposizione è presente la tomba che lo stesso artista progettò per sé. Il vecchio teatro fu bombardato durante la guerra civile spagnola ed è rimasto in rovina per decenni, fino a quando Dalì e il sindaco di Figueres decisero di ricostruirlo come museo da dedicare al più celebre cittadino della città, nel 1960. Il museo ha aperto nel 1974, espandendosi di continuo durante gli anni ’80. Ospita la più grande collezione di opere dell’artista, parte della quale deriva direttamente dalla collezione personale del pittore.

Cadaqués si trova in una posizione geografica isolata, alla fine di una strada che arrampica i rilievi del Cap de Creus. Un piccolo presepe sul mare dove spiccano casupole bianche in un paesaggio da mozzafiato. Meta amata dagli artisti, in questo suggestivo paesino hanno vissuto: Salvator Dalì che lo definì il più bel villaggio del mondo; Picasso; Garcia Lorca: Miro; Luis Bunuel e Paul Eluard. Cadaques è uno dei pochi villaggi della Costa Brava sopravvissuto agli abusi edilizi e alla crescita vertiginosa delle costruzioni in cemento. Un luogo incantevole con una baia protetta e romantica che conserva ancora la bellezza di un tempo.

Montserrat , letteralmente “montagna seghettata”, il simbolo della identità catalana. Il monastero benedettino di Monserrat è posizionato su un massiccio montuoso, una straordinaria mole di pietra dalle forme arrotondate realizzato nell’anno 1025. Dal XII secolo vi si venera l’immagine della Vergine Moreneta, patrona della Catalogna, luogo di pellegrinaggio e centro spirituale d’enorme rilevanza. Nel monastero si trova una particolare e inaspettata Pinacoteca, una eccezionale quadreria, dove spiccano nomi di grande rilievo come: Picasso, Salvador Dali, Auguste Renoir, Monet, Miro’, Fortuny, il grande Caravaggio, Tiepolo

Portlligat: il borgo dei pescatori e la casa di Gala e Dalì Un piccolo borgo di pescatori e una casa senza euguali. La dimora di Gala e Dalì si trova su una piccola spiaggia. La casa è una stravagante opera d’arte in una posizione geografica particolarmente felice. E’ comprensibile che Dalì e Gala considerassero questa residenza “la loro vera casa”, è tutto così speciale…. l’atmosfera, il mare e il panorama.

Barcellona Capitale della Catalugna, una delle poche città Europee che offre un’ampia diversità di esperienze culturali. Città di arte moderna, molti grandi pittori ed artisti vi hanno lavorato e la loro presenza è ancora evidente. Dal Parco Guell alla Sagra Familia di Gaudì, da Picasso a Mirò, dal Tibidabo al quartiere gotico. La metropoli più cosmopolita e dinamica della Spagna, con uno straordinario patrimonio di storia e cultura. E’ una città che stupisce il visitatore con le architetture fiabesche di Gaudì, i grandi musei, gli oltre 30.000 negozi, i parchi, le migliaia di eventi, spettacoli, musica e la vita notturna più vibrante ed eclettica.

 

QUOTA ASSOCIATO: € 735.00
Prezzo bloccato con relativo aumento della tariffa aerea

 

LA QUOTA COMPRENDE:

– Viaggio aereo A/R;
– trasferimenti da e per l’aeroporto;
– pernottamento e 1^ colazione in hotels;
– pullman gran turismo;
– tour della Catalugna;
– accompagnatrice e storica dell’arte durante tutto il percorso;
– visite guidate

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– tutto ciò che non è menzionato;
– i pasti;
– mance;
– biglietti d’ingresso ai vari siti.


SULLE ORME DI CARAVAGGIO – Sabato 25 settembre ore 15.30

Category : Programma 2010 , Visite

AllOrmeCaravaggioIl percorso delle chiese a Roma

Sulle orme di Caravaggio è uno dei percorsi pittorici più affascinanti che offre la città eterna. Attraverso la chiesa di S. Luigi dei Francesi, S. Agostino e S. Maria del Popolo sarà possibile ammirare i capolavori compiuti a Roma dal grande maestro: 

Il ciclo della Vocazione e il Martirio di S. Matteo, la Madonna dei Pellegrini, la Conversione di S. Paolo e la Crocifissione di S. Pietro.
La durata della visita è di circa 3 ore.

QUOTA ASSOCIATO € 8 p.p.