Author Archives: Roberto

TESORI D’ITALIA: FERRARA – IMOLA – TORRETTA MATTEI dal 28 aprile al 1° maggio 2019

UN VIAGGIO NELLA BELLEZZA ASSOLUTA

BOLDINI CASTELLI E DIMORE INCANTATE

A PALAZZO Diamanti

VISITA DELLA MOSTRA IN NOTURNA ED IN ESCLUSIVA PER

I Ponti nell’Arte

 

FASCINO E MAGIA A TORRETTA MATTEI

 

FERRARA E LE SUE MERAVIGLIE

 

IMOLA E LE RESIDENZE FASTOSE

PROGRAMMA DI VIAGGIO

DOMENICA 28 APRILE

partenza da Roma per Imola, visita del Castello Sforzesco e del fastoso Palazzo Tozzoni dove sono presenti tutti gli arredi originali. Pranzo in una location molto suggestiva, curata ed accogliente. Trasferimento a Ferrara in un hotel centralissimo 4stelle.

Cena libera. Perottamento in albergo.

LUNEDI 29 APRILE

Prima colazione in albergo. Giornata dedicata alla visita della città con possibilità di visitare un gioiello incastonato nel centro della città: la Palazzina Marfisa costruita da Francesco d’Este, figlio del duca Alfonso I e di Lucrezia Borgia, la residenza passò in eredità a sua figlia  Marfisa d’Este, da cui prese il nome e che l’abitò fino alla morte. Il suo fantasma si aggira ancora in questa splendida dimora rinascimentale, Marfisa maturò e forgiò un carattere che – da fonti indirette – si ritiene essere stato singolare, anticonvenzionale ed estroverso, posto in risalto nel suo tempo dai maggiori letterati e poeti che protesse, tra cui – primo tra tutti – Torquato Tasso, ma romanticamente esasperato con tinte fosche dalla tradizione ottocentesca che la descrisse  come una focosa e sadica amante. Pranzo libero.

Alle ore 19.30 ingresso in esclusiva per il solo gruppo i Ponti nell’Arte a Palazzo Diamanti per la MOSTRA BOLDINI e LA MODA, una tra le più esaustive mai realizzata prima d’ora con gli abiti che hanno vestito le sue splendide modelle. Cena in un tipico ristorante. Pernottamento in hotel.

MARTEDI 30 APRILE

Prima colazione in albergo. Visita al quartiere ebraico. Pranzo e tempo libero a disposizione. Possibilità di visitare il Castello o di effettuare un giro in bici verso Schifanoia. Alle ore 19.30 secondo ingresso in esclusiva per il solo gruppo i Ponti nell’Arte a Palazzo Diamanti per la MOSTRA BOLDINI e LA MODA. Cena libera. Pernottamento in hotel.

MERCOLEDI 1° MAGGIO

Prima colazione in albergo. Partenza per Torretta Mattei dove saremo avvolti dall’incanto e dalla magia tra le sale delle meraviglie di questo spettacolare maniero.

Un Castello arroccato e avvolto dal mistero e da una folta vegetazione.  Un sito ameno, sorprendente, surreale, dal fascino eclettico ed orientale.

Pranzo in una trattoria tipica dai sapori genuini. Rientro a Roma.

LA QUOTA ASSOCIATI € 419,00

COMPRENDE:

Viaggio A/R in Bus turistico;

Pernottamento e prima colazione in hotel centralissimo;

Pranzo del primo e dell’ultimo giorno e cena del secondo giorno;

Biglietti di ingresso con permesso speciale alla mostra BOLDINI E LA MODA  in notturna;

Palazzo Tozzoni, Castello Sforzesco di Imola e Torretta Mattei;

Storica e accompagnatrice durante tutto il viaggio.


LA QUOTA NON COMPRENDE

Mance e bevande ai pasti e quello non specificato nella quota comprende

 

 


LA CAPPELLA SISTINA di ANAGNI (Anagni e Abbazia di Casamari) – domenica 31 marzo 2019

Tesori d’Italia

CAPITOLIdiSTORIAinACTING

da un’idea di Stefania Ponti

con la partecipazione straordinaria di Nicola Paduano

DOMENICA 31 Marzo

Appuntamento: Via Casilina 3/U PORTA MAGGIORE ore 07.30

Itinerario

  • Anagni e la Cappella Sistina
  • Palazzo Bonifacio e lo “schiaffo”
  • Pranzo in un agriturismo
  • Abbazia di Casamari

Un itinerario ricco di storia, arte, cultura, natura e tradizione culinaria, nel cuore della Ciociaria. Capolavori, atmosfere lontane, suggestivi ambienti naturali, monumenti medioevali e rinascimentali  che caratterizzano il profilo di questa città scelta ed abitata dai Papi, dove il tempo sembra essersi fermato.

Arrivo ad ANAGNI, visita della Cattedrale, e della CRIPTA DI S. MAGNO definita la Cappella Sistina di Anagni, autentico gioiello di questo centro medioevale. Il ciclo pittorico  è di grande pregio, venne realizzato prima della nascita di Giotto ed è sorprendente scoprire che le trasformazioni del linguaggio artistico nella pittura italiana si stavano già attuando.

Si prosegue la visita nel PALAZZO DI BONIFACIO VIII, il celebre papa dello “schiaffo”, la struttura architettonica conservata nella sua originaria forma offre l’ambiente dove avvenne il celebre evento storico.

Pomeriggio visita all’Abbazia di Casamari

 

€ 78,00

A/R con Bus Gran Turismo

Pranzo

Biglietti di ingresso

Visita guidata di:

– Cappella Sistina di Anagni – Palazzo Bonifacio – Abbazia di Casamari a cura della dott.ssa Stefania Ponti

Acting Nicola Paduano

 

€ 48,00 (escluso il pranzo)

A/R con Bus Gran Turismo

Biglietti di ingresso

Visita guidata di:

– Cappella Sistina di Anagni – Palazzo Bonifacio – Abbazia di Casamari a cura della dott.ssa Stefania Ponti

Acting Nicola Paduano

 

 


BALLA: onda di luce a Villa Borghese – sabato 2 e domenica 10 febbraio 2019

Category : Programma 2019 , Visite

SABATO 2 FEBBRAIO  ore 14.00 ore 16.00

DOMENICA 10 FEBBRAIO ore 10.00 14.00 15.30

Nel cuore di Villa Borghese al Museo Carlo Bilotti Giacomo Balla è presente con una mostra antologica incentrata esclusivamente sulle opere dipinte nella Villa, con un’indagine sulla prima produzione pittorica dell’artista che, non ancora futurista, è già rivolta allo studio della luce e del colore.

Dopo il matrimonio con Elisa Marcucci, Giacomo Balla si trasferisce, nell’estate del 1904, in un antico monastero in via Parioli 6, l’attuale via Paisiello, all’angolo di via Nicolò Porpora. Nelle stanze-cella di questo angolo felice di natura, ritagliato ai margini periferici della città e molto diverso dall’odierno quartiere Parioli, il pittore stabilisce la sua casa e dipinge ciò che vede dal balcone del suo studio o subito al di fuori della porta dell’abitazione.

Fino al 1910, anno in cui realizza il grande polittico Villa Borghese, il tema della natura ai confini della città diventa per Balla ciò che è per Paul Cézanne la “Montagne Sainte-Victoire”: materia da indagare, da provare e riprovare, da scarnire fino all’astrazione.

€ 10,00 Whispers e visita guidata


ISRAELE – dal 1 al 10 giugno 2019

Israele: tra sacro e profano

i Ponti nell’Arte in collaborazione con Frate Sole Viaggeria Francescana presenta un insolito percorso in TERRA SANTA

A Sud verso il deserto del Neghev, a Nord per raggiungere  Gerusalemme  calcando le orme dei Templari. Un percorso da intraprendere con il cuore libero lasciando tutto alle spalle per accogliere la bellezza del Creato.

Quota di partecipazione dedicata ASSOCIATI € 1.750,00

Supplemento singola € 450,00

Assicurazione annullamento viaggio, facoltativa

Assicurazione per integrazione spese mediche Integrazione alla copertura assicurativa fino a € 50 mila Integrazione alla copertura assicurativa fino a € 150 mila

PROGRAMMA DI VIAGGIO DETTAGLIATO

1 giugno, sabato: ROMA | TEL AVIV | VERSO IL DESERTO DEL NEGHEV

Ritrovo dei partecipanti a FIUMICINO per le operazioni d’imbarco e partenza con volo di linea per Tel Aviv (arrivo a destinazione nel pomeriggio e trasferimento nel deserto del Neghev in località MashaBei. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

2 giugno, domenica: IL DESERTO DEL NEGHEV: Sde Boker | En Avdat | Avdat | Macktesh

In mattinata dall’osservatorio naturale di Sde Boker avremo una vista stupenda sul deserto di Zin. In bus arriveremo all’ingresso del parco di En Avdat nel cuore del deserto, occasione per riconoscere la bellezza della creazione. Sosta ad Avdat, città di origine nabatea. Proseguimento per il Makhtesh (cratere) per ammirare il tramonto. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

3 giugno, lunedì: TIMNA | MAR MORTO

In mattinata partiremo per l’Arava, la depressione del Mar Morto creata che separa Israele dalla Giordania, dirigendoci in località Timna un’area geologica colorato dai minerali di zolfo, ferro e rame che creano dei paesaggi mozzafiato: visita del parco, dove vi è anche una ricostruzione della Tenda dell’alleanza. In tempo utile partenza verso in mar Morto, la depressione più profonda della terra; arriveremo ai piedi della fortezza di Masada che saliremo in funivia. Vista al sito dal quale si gode un meraviglioso panorama sul Mar Morto. Proseguimento per Gerusalemme.

Arrivo in serata, sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

4 giugno, martedì: GERUSALEMME

In mattinata inizieremo le visite della città vecchia con particolare attenzione al quartiere ebraico; sosta al Muro Occidentale, chiamato Kothel, per gli ebrei il muro dell’attesa. Se possibile saliremo sull’antica spianata del tempio che ora ospita le imponenti cupole delle moschee di Al’Aqsa e della Roccia – non visitabili.  Scendendo a piedi ci congiungeremo con un tratto della Via Dolorosa, che risaliremo sino a raggiungere il cuore della fede cristiana, ossia la Basilica del Santo Sepolcro (detta dell’Anastasis), che ospita anche il Calvario. Visita approfondita dell’intero complesso. Pranzo libero.

Possibilità di incontro con un padre francescano della Flagellazione e visita al Museo Francescano.

5 giugno, mercoledì: GERUSALEMME | BETLEMME

Ancora tempo dedicato alla visita di alcuni luoghi cristiani significativi del Monte Sion legati alla passione e risurrezione di Gesù. Visita al Cenacolo, dove la tradizione pone la sala dell’ultima cena di Gesù, e alla Chiesa del Gallicantu. A piedi (per chi vuole in bus), passando per la valle del Cedron, raggiungeremo la base del Monte degli Ulivi, dove visiteremo la Grotta dell’Arresto, la Tomba della Madonna e la Basilica del Getzemani. Pranzo libero.

Nel pomeriggio visita di Betlemme, il luogo della nascita di Gesù vero Dio e vero uomo: il mistero della sua nascita è imprescindibile da quello della sua morte e resurrezione. Visita alla Basilica della Natività. Rientro a Gerusalemme

6 giugno, giovedì: GERUSALEMME | VERSO LA GALILEA: Beit Shean

In mattinata, breve visita della città di David, sull’antica collinetta dell’Ofel, dove esploreremo il Tunnel di Ezechia, ricco d’acqua che risaliremo a piedi con un abbigliamento adeguato.

Prima di partire per la Galilea, ci porteremo sul Monte degli Ulivi, su una terrazza panoramica per un breve congedo dalla città.

Costeggiando il fiume Giordano, arriveremo al sito archeologico di Beith Shean, di origine cananea, poi filistea. Visita ai resti romani e proseguimento per Nazareth/ Tiberiade. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

7 giugno, venerdì: LAGO DI TIBERIADE

Giornata dedicata alla visita del lago di Tiberiade, luogo della chiamata dei primi 4 discepoli e dell’attività messianica di Gesù, che comprendeva l’insegnamento nelle sinagoghe, la guarigione dalle malattie, la chiamata e la formazione dei discepoli, la preghiera.

Inizieremo con la sosta al Monte delle Beatitudini; raggiungeremo poi Cafarnao per visitare il sito e la chiesa dedicata a Pietro. Condizioni atmosferiche permettendo, salperemo su un battello per raggiungere il Kibbutz di En Gev per il pranzo. Sempre costeggiando il lago raggiungeremo la località di Tabgha dove visiteremo la Chiesa del Primato (la Chiesa Benedettina della Moltiplicazione dei pani è chiusa la domenica).

8 giugno, sabato: SEFFORIS | NAZARETH | ACCO | HAIFA

In mattinata partenza per Sefforis, capitale della Galilea sino al 18.d.C. e città molto sfarzosa; visita al sito archeologico e partenza per Nazareth, il luogo dove l’evangelista Matteo pone la Santa Famiglia e dove, Gesù ha insegnato di sabato nella sinagoga. Visita alla Basilica dell’Annunciazione e alla Chiesa di S. Giuseppe.

Nel pomeriggio partenza per la costa mediterranea e visita della cittadina di Acco, l’antica Tolemaide per i greci, roccaforte dell’antico regno latino d’Oriente ai tempi di Baldovino I. Visita alla parte crociata della città. Sistemazione in albergo nei pressi di Haifa, cena e pernottamento.

9 giugno, domenica: HAIFA | CESAREA MARITTIMA | TEL AVIV

In mattinata, breve giro orientativo della baia di Haifa, dove saliremo la cima della sua collina dalla quale si gode un meraviglioso panorama sul Mediterraneo; raggiungeremo il sito archeologico di Cesarea Marittima sull’antica via del Mare e residenza dei governatori romani della Giudea e di Ponzio Pilato, dal 26 al 36 d. C. Pranzo libero.

Partenza per Tel Aviv, la città che non dorme mai: camminando lungo via Rotschild, raggiugeremo l’area architettonica BauHaus; poi incroceremo il Carmel market, e infine andremo a passeggiare lungo la promenade sulla costa dell’antica Jaffa. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

10 giugno, lunedì: TEL AVIV | ROMA

In mattinata ancora tempo a disposizione per la visita guidata di questa città: suggeriamo la visita al Museo d’arte moderna. In tempo utile partenza per l’aeroporto di Tel Aviv; disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Roma.

La quota comprende

  • Volo di linea Alitalia a/r da Roma in classe economica;
  • Tasse aeroportuali € 144,00 da confermare al momento dell’adesione)
  • Sistemazione in alberghi equivalenti a 4* locali (3* sup. standard europei) in camera doppia con servizi;
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell’ultimo eccetto il pranzo del 4,5  e 9 giugno;
  • Guida locale in Israele;
  • Visite ed escursioni come da programma con ingressi inclusi;
  • Bus a disposizione come da programma
  • Assicurazione medico-bagaglio Allianz Global Assistance Assistenza Gruppi (massimale di 10.000 € per tutto il gruppo).
  • Materiale di cortesia (guida*, borsa a tracolla o zaino).

La quota non comprende

  • Mance – obbligatorie – da considerare circa € 60 per persona.
  • Bevande ai pasti.
  • Assicurazione contro le penalità di annullamento Globy Giallo (facoltativa)
  • Extra personali e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

I CASTELLI della TRANSILVANIA – dal 26 al 30 giugno 2019

FASCINO E MISTERO

BUCAREST SIBIU CASTELLO DI BRAN DI PELES e BRASOV

26 giugno: ROMA /BUCAREST

Incontro  a Fiumicino  alle ore 10.00

Partenza alle ore 12.15 con volo di linea Tarom per Bucarest. All’arrivo incontro con la guida che sarà  a disposizione per tutto il tour, trasferimento in albergo. Prima della cena effettueremo un giro panoramico della città, chiamata anche “la piccola Parigi”, potremo ammirare i suoi lunghi viali ed i gloriosi edifici della Bell’Epoque. Cena servita nel ristorante dell’albergo e pernottamento.

27 giugno: BUCAREST/SIBIU

Prima colazione in albergo e partenza per Sibiu. Sosta lungo il tragitto e visita al Monastero Cozia, del XIV sec, conosciuto come uno dei complessi storici e d’arte bizantina più antichi in Romania.  Arrivo a Sibiu, Capitale Europea della Cultura nel 2007. Pranzo libero. Visita guidata del centro storico di Sibiu, nota per il suo sistema di fortificazione considerato il più grande della Transilvania. Visiteremo la Piazza Grande e la piazza Piccola con il ponte delle Bugie e gli esterni della imponente chiesa evangelica in stile gotico del XIV secolo (gli interni sono in restauro). Possibilità di organizzare una cena tipica con piatti tradizionali della cucina regionale a Sibiel.  Rientro in albergo a Sibiu e pernottamento.

28 giugno: CASTELLO DI BRAN E BRASOV

Prima colazione in albergo e partenza per Brasov.

Sosta a Bran , il noto castello di Dracula Il Castello di Bran, questo il suo nome ufficiale, è di sicuro il castello più famoso della Romania e il più visitato, anche a causa della drammatica storia di Vlad l’Impalatore, uno dei sovrani più efferati di tutti i tempi, che ha ispirato la figura di Dracula il vampiro anche se, il legame tra Dracula e il Castello di Bran è abbastanza debole e si limita al fatto che lo scrittore Bram Stoker abbia ambientato il suo famoso romanzo Dracula proprio qui.
Questo non toglie nulla alla bellezza di questo castello che sorge a pochi chilometri da Brasov, in Transilvania, su una parete rocciosa all’interno di una impervia gola, l’ambientazione perfetta per un romanzo gotico! Anche la sua architettura, che si è evoluta nel corso dei secoli, torri svettanti, passaggi sotterranei, scalinate strette e tortuose, camere a graticcio contribuiscono a creare una suggestiva atmosfera. A partire dal 1920 il castello di Bran fu la residenza dei sovrani del Regno di Romania.

Pranzo libero e proseguimento verso la medievale Brasov. Visita del centro storico, in cui ammireremo il Quartiere di Schei con la chiesa Sfantul Nicolae, la prima scuola romena (XV sec) e gli esterni della Biserica Neagrã (Chiesa Nera), la chiesa più grande della Romania in stile gotico. Cena servita nel ristorante dell’albergo e pernottamento.

29 giugno: SINAIA E BUCAREST

Prima colazione in albergo e partenza per Bucarest. Sosta a Sinaia, denominata “la Perla dei Carpati”, la più nota località montana della Romania.

Visita del Castello Peles, uno dei più bei castelli d’Europa antica residenza reale, costruito alla fine del XIX secolo nello stile neogotico tipico dei castelli bavaresi.

L’interno del Castello comprende 160 stanze arredate in tutti gli stili possibili, con netto predominio dell’intaglio in legno.

Arrivo a Bucarest e pranzo libero. Intero pomeriggio dedicato alla visita guidata della capitale romena denominata “la Parigi dell’Est”; i suoi ampi viali, i gloriosi edifici “Bell’Epoque”, l’Arco di Trionfo, l’Ateneo Romeno, la Piazza della Rivoluzione, la Piazza dell’Università, la “Patriarchia” (centro spirituale della

chiesa ortodossa romena) e il Palazzo del Parlamento, il secondo edifico più grande del mondo dopo il Pentagono di Washington, costruito su una collina conosciuta come Collina degli Spiriti, Collina di Urano, o Collina di Arsenale, che fu in gran parte rasa al suolo per consentire la costruzione del fabbricato, iniziata nel 1984.

Vi lavorarono circa 700 architetti e più di 20.000 operai organizzati in turni, 24 ore su 24, per cinque anni. L’edificio era in origine conosciuto come Casa della Repubblica e doveva servire da quartier generale per tutte le maggiori istituzioni dello Stato. Possibilità di effettuare una  cena in ristorante tipico con bevande e spettacolo di folclore. Rientro in albergo e pernottamento.

30 giugno:   BUCAREST /ROMA

Prima colazione in albergo. Mattino libero per attività individuali. Possibilità di visitare iI Museo Nazionale d’Arte, nel 1948, quando il comunismo sostituì la monarchia, il Palazzo Reale è stato trasformato nel Museo Nazionale d’Arte, una raccolta di 70 mila opere d’arte. Il Museo è diviso in due sezioni: la Galleria Nazionale, con le opere dei maggiori artisti romeni come Brancusi, Grigorescu, Aman, Luchian, Palladi, Ion Jalea, e la Galleria Europea composta da opere realizzate da: Rubens, Rembrandt, Veneziano, Tiziano, Tintoretto, El Greco, Pissaro, Delacroix, Sisley. Pranzo libero

Al pomeriggio trasferimento in aeroporto con bus e guida e partenza per Roma con volo di linea Tarom delle ore 17.45.

ALBERGHI

  BERTHELOT ****  a Bucarest

  GOLDEN TULIP ****  a Sibiu

  BELVEDERE ****  a Brasov

 

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI I  € 870,00

SUPPLEMENTO SINGOLA € 200,00

LA QUOTA COMPRENDE 

  • Voli di linea Tarom da/per Roma inclusi 1 bagaglio da stiva 30 kg ed 1 a mano
  • Trasferimenti da/per l’aeroporto a Bucarest con bus privato e guida
  • Sistemazione in camere doppie con servizi negli alberghi indicati
  • 4 pernottamenti con 4 prime colazioni a buffet in albergo
  • 2 cene in albergo (inclusa acqua minerale)
  • Servizio di bus e guida parlante italiano per tutto l’itinerario
  • Gli ingressi durante le visite
  • kit da viaggio ed assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE

  • 1 cena tipica a Sibiel (menù tipico e bevande incluse)
  • 1 cena con spettacolo di folclore a Bucarest (bevande incluse)
  • mance
  • tutto quello che non è specificato nella QUOTA DI PARTECIPAZIONE

 

OPERATIVO VOLI

 26 giugno Roma/Bucarest                  RO 404               12.15 -15.30

 30 giugno Bucarest / Roma                RO 407               17.45 -18.55


CARNEVALE nei BORGHI D’ITALIA – PITIGLIANO CORTONA FOIANO DELLA CHIANA – dal 23 al 24 febbraio 2019

PITIGLIANO – CORTONA – FOIANO DELLA CHIANA

Al Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme

Remote tradizioni carnevalesche a Foiano della Chiana, manifestazioni tra le più antiche d’Italia. Una Toscana insolita con Pitigliano, la “Piccola Gerusalemme” e la suggestiva Cortona.  Bellezze, storia etrusca, cibo, vino e divertimento del nostro Bel Paese che si racconta attraverso le sue eccellenze.

Programma di viaggio

PITIGLIANO e CORTONA

SABATO 23 FEBBRAIO partenza da Roma per  Pitigliano incontro  alle ore 06.30 a Via Casilina Porta Maggiore.

Pitigliano avvolta da uno scenario fiabesco, si erge sul crinale di un promontorio di selvaggia e suggestiva bellezza, delimitato da valli verdissime solcate dai fiumi Lente e Meleta. Si presenta agli occhi del visitatore in verticale sopra un tamburo di tufo sullo strapiombo. Le alte pareti tufacee, aperte da mille caverne e case-torri esaltano le qualità di un’urbanistica tipicamente medievale. Pitigliano conserva gelosamente i ricordi del suo antichissimo passato, le testimonianze delle sue civiltà e delle culture che qui si sono succedute lungo millenni, a partire dagli insediamenti preistorici, testimoniati da i ritrovamenti dell’eneolitico rinaldiano, passando poi alle evidente tracce etrusche, ammirabili nelle tombe rinvenute nel territorio e nella cinta muraria, per arrivare ai romani, il cui passaggio ha lasciato traccia nel nome che allude all’antica Gens Petilia, in epoca medioevale dagli Aldobrandeschi, signori della Maremma per circa mezzo millennio, si passa alla magnificenza rinascimentale della nobile famiglia romana degli Orsini, e, dopo una breve presenza senese, passiamo ai Medici e ai loro eredi Lorena, che promossero un notevole sviluppo urbanistico e stimolarono un’importante fase di modernizzazione. Attraverso il dedalo degli antichi vicoli del Borgo visiteremo la Sinagoga del Ghetto Ebraico che racconta la storia degli ebrei di Pitigliano, una storia di tolleranza e fratellanza che dura da 500 anni, tanto lunga da far rinominare questo borgo come “La piccola Gerusalemme“; il Palazzo-Fortezza;  l’acquedotto; la Fontana dei Sette Cannelli e il Duomo. Si prosegue per Cortona.

CORTONA

Cortona visita di uno dei borghi tra i più belli d’Italia nella conoscenza dei suoi tesori inestimabili. Pranzo degustazione dei prodotti tipici del territorio in un delizioso localino del centro. Tra le due principali piazze di Cortona visiteremo il MUSEO MAEC a PALAZZO CASALI noto come Palazzo Pretorio. Benché la facciata risalga al XVII secolo, fu costruito nel XIII secolo dalla signoria dei Casali e destinato a residenza ufficiale della famiglia durante la signoria di Cortona (1325-1409). Dal 1411 fu sede dei capitani e dei commissari fiorentini, come testimoniano numerosi stemmi in pietra sul lato destro all’esterno e sulle pareti del cortile interno. A partire dal 1728 i suoi piani nobili sono divenuti sede dell’Accademia Etrusca con il relativo museo. I suoi due piani sotterranei, un tempo adibiti a carceri, ospitano il Museo della Città Etrusca e Romana di Cortona. Uniti in un unico percorso al Museo dell’Accademia Etrusca, costituiscono il MAEC (Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona). Il Palazzo ospita anche, al primo piano, la biblioteca del Comune e dell’Accademia Etrusca e l’Archivio storico. Trasferimento a Chianciano Terme. Cena e pernottamento in hotel.

Soggiorniamo in un hotel categoria lusso Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme.

FOIANO DELLA CHIANA

DOMENICA 24 FEBBRAIO dopo la prima colazione

a zonzo per Chianciano Terme e per chi volesse possibilità di utilizzare la SPA Centro Benessere dell’albergo. Alle 10.30 trasferimento a FOIANO DELLA CHIANA dove conosceremo alcuni capolavori dei Della Robbia e del Pomarancio. Un  benvenuto al Carnevale dedicato dagli organizzatori all’Associazione i Ponti nell’Arte, sarà effettuato dalla  storica maschera si del Re Giocondo, prima che avvenga il processo alle sue malefatte. Saremo a pranzo nel CANTIERE BOMBOLO dove avremo la possibilità di mangiare con coloro che producono i carri e organizzano questa spettacolare manifestazione.

Il carnevale storico di Foiano della Chiana ha origini antiche risale al 1539. I partecipanti al titolo sono quattro cantieri denominati Azzurro, Bombolo, Nottambuli e Rustici che gareggiano presentando carri articolati ed imponenti per eseguiti in cartapesta si basano sempre su un tema libero concorrere alla vittoria dell’ambita Coppa del Carnevale.

Ore 15.00 Corso mascherato. Alla fine della sfilata e della Manifestazione rientro a Roma in serata.

 

Quota di Partecipazione ASSOCIATI e CONVENZIONATI € 229,00

LA QUOTA COMPRENDE:

viaggio A/R in Bus turistico;

pernottamento e prima colazione al Grand Hotel Ambasciatori Wellness & Spa di Chianciano Terme;

Storica e accompagnatrice durante tutto il viaggio;

mezza pensione;

Biglietti di ingresso a siti, Musei  e al Carnevale di Foiano della Chiana;


LA QUOTA NON COMPRENDE

Mance;

percorso wellness SPA in Hotel (€ 20,00 p.p.)

bevande ai pasti.


VILLA MEDICI: I luoghi segreti – domenica 3 ore 10.00, sabato 9 ore 14.00 e ore 16.00 e domenica 17 ore 16.00 febbraio 2019

DOMENICA 3 FEBBRAIO ore 10.00

SABATO 9 FEBBRAIO ore 14.00 ore 16.00

DOMENICA 17 FEBBRAIO ore 16.00

VISITA CON PERMESSO SPECIALE

A Villa Medici, in una delle ville più affascinanti ed interessanti del XVI secolo, effettueremo una visita indimenticabile.

Sarà possibile attraverso una speciale autorizzazione entrare in un sotterraneo sconosciuto al pubblico, saliremo nella Grande Terrazza dove potremo ammirare un panorama mozzafiato di Roma.

Visiteremo il Grand Salon con gli spettacolari arazzi Goblins, e  la stanza Turca posta tra le torrette mai aperta al pubblico fino ad ora.

€ 25,00



COLOMBIA – dal 1° al 13 agosto 2019

COLOMBIA “un Paese da sogno nella rinascita e nella gioia di vivere”

Bogotà, San Agustin, Popayan, mercato di Silvia, Cartagena de Indias, Isole del Rosario Medellin e la Festa dei Fiori

A cura della dott.ssa Stefania Ponti

Un Paese da sogno dove natura, archeologia, storia e cultura si compenetrano offrendo grandi emozioni.

Una terra dai paesaggi mozzafiato che spaziano dalla selva amazzonica alle vette andine e dalla gente ospitale e sempre sorridente.

Un viaggio inobliabile, esaustivo che parte da Bogotà, adagiata sul vasto altopiano andino a 2600 metri di altitudine, una città tutta da scoprire che riflette le straordinarie diversità del Paese di cui è capitale.

Visiteremo il Parco Archeologico di San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità considerato uno dei siti archeologici più suggestivi al mondo.

Attraverso l’imponente massiccio colombiano entreremo in contatto con gli indios andini dai tipici costumi colorati.

E da Cartagena gioiello coloniale del Paese, considerata dall’Unesco una delle città più belle e affascinanti del mondo, ricca di cultura, storia e mistero, partiremo per le isole del Rosario dalle mitiche spiagge bianche e dal mare cristallino.

Il viaggio si conclude a Medellin, luogo natio del famoso pittore Fernando Botero, città modernissima ed elegante dove vivremo uno degli eventi più spettacolari del Paese: La Festa dei fiori.

Un’ esplosione di gioia e colori, irrinunciabile incontro con le tradizioni popolari, occasione unica per calarsi a capofitto nella cultura colombiana e cogliere l’importanza dei valori che questa festa divulga: rinascita e gioia di vivere.

PROGRAMMA

1° giorno: giovedì 1 agosto

Partenza per Bogotà

Partenza da Roma con volo di linea Iberia per Madrid.

Arrivo e proseguimento con il volo di linea Avianca per Bogotà.

Arrivo in serata, incontro con la nostra organizzazione e trasferimento in Hotel.

Pernottamento.

2° giorno: venerdì 2 agosto

Bogotà

Prima colazione in Hotel. Giornata dedicata alla visita della città.

Al mattino tour panoramico attraverso il quartiere storico di Bogotà ammireremo il Teatro Colón, il Palacio de San Carlos, la Iglesia de San Ignacio, il Palacio Presidencial de Nariño, la Plaza de Bolívar, il Capitolio, la Alcaldía Mayor y la Catedral.

Visita del Museo di Botero, duecento capolavori di arte contemporanea di pittori di fama internazionale di cui 123 opere eseguite dal maestro. Nel 2000 Fernando Botero effettua una donazione alla città, una collezione definita il più grande omaggio che un colombiano potesse offrire al suo Paese. L’intera esposizione è stata collocata in una splendida e suggestiva casa coloniale della Candelaria, cuore storico di Bogotà. Pranzo libero.

Visita del Museo dell’Oro, considerato uno dei più prestigiosi al mondo, realizzato nel 1939 dall’acquisizione di uno straordinario reperto il celebre Poporo di Quimbaya.  Nel nuovo ordinamento attuale, è collocata la più importante collezione di gioielli preispanici, 34,000 reperti aurei e di tombacco (lega di rame e zinco) appartenenti alle diverse culture indigene della Colombia. La più grande collezione al mondo di manufatti d’oro di epoca pre-colombiana. Inoltre sono presenti opere in materiali diversi: pietra,  legnometallo e tessuti di alto valore archeologico, testimonianti la vita delle diverse popolazioni che abitavano l’attuale Colombia prima dell’arrivo degli europei.

Al termine salita in teleferica al Cerro de Monserrate (3150 mt), da dove si potrà ammirare una meravigliosa vista sulla capitale colombiana. Cena libera.

Pernottamento in Hotel.

3° giorno: sabato 3 agosto

Bogotà – Neiva – San Agustin

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto in tempo utile per la partenza del volo di linea Avianca per Neiva.

Arrivo, incontro con la guida locale e partenza per il trasferimento a San Agustin (6 ore circa). Pranzo libero.

Lungo il percorso sarà possibile ammirare paesaggi molto diversi: dai 1730 metri di altitudine con 20° di temperatura del massiccio Colombiano, dove si trova San Agustin, ai 380 metri e i 27° di Neiva.

Si passerà da coltivazioni di riso e di cotone, nella valle Magdalena, alle piantagioni di caffè e di frutta, nel sud del dipartimento di Huila.

Sistemazione in un tipico Hotel. Pernottamento. Cena libera.

4° giorno: domenica 4 agosto

San Agustin

Prima colazione in Hotel.

Intera giornata dedicata alla visita dell’area archeologica.

Nel sud della Colombia, nel dipartimento dell’Huila, a circa 300 km da Neiva, si trova il Parco Archeologico di San Augustin, dove il tempo sembra essersi fermato. Il sito archeologico più grande di tutto il Paese, che custodisce tra le sue valli un mistero ancora irrisolto, riguardante la civiltà degli augustiniani, dei quali non abbiamo ancora notizie certe.

Un popolo di agricoltori, orafi, ma soprattutto abili scultori, testimoniato da statue monolitiche in pietra. Valli avvolte da misteri ancora non svelati, ricche di fascino e magiche atmosfere che contribuiscono a rendere ancora più interessanti questi luoghi ameni.

Quella degli augustiniani, una civiltà tanto organizzata, quanto misteriosa, sicuramente molto abile nella lavorazione della pietra. Le famose statue  rappresentano figure umane stilizzate, tra cui sacerdoti e sciamani, oltre che animali e figure fantastiche, legate sicuramente a culti funerari ancestrali, poiché  la maggior parte di loro si trova in prossimità delle grandi tombe in pietra, nel ruolo di guardiani apotropaici.

Visita del piccolo museo che espone statue più piccole, ceramiche, utensili, gioielli e altri oggetti della misteriosa civiltà.

Pomeriggio dedicato alla visita degli altri due parchi dichiarati, insieme a San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità: Alto de los Idolos e Alto de las Piedras. Cena libera.

Pernottamento in un tipico Hotel.

5° giorno: lunedì 5 agosto

San Agustin – Popayan

Prima colazione in Hotel.

Partenza per Popayan (6 ore circa), attraverso l’imponente Massiccio Colombiano, nel paesaggio più andino della Colombia, per raggiungere il piccolo pueblo di Coconuco, rinomato per le sue acque termali sulfuree. Proseguimento verso Paletarà per degustare una calda “aguapanela” un’infusione fatta con la panela indurita che si ricava dal succo della canna da zucchero.

Pranzo libero.

Arrivo nel pomeriggio a Popayan. “a zonzo per Popayan”. Tempo a disposizione per relax.

Cena libera. Pernottamento in un tipico Hotel.

6° giorno: martedì 6 agosto

Popayan – Silvia – Popayan

Prima colazione in un tipico Hotel.

Al mattino trasferimento al villaggio di Silvia (2 ore circa) per visitare il tipico mercato, che si svolge solo il martedì e dove gli indios Guambianos vendono i prodotti della terra e i tipici prodotti artigianali. Pranzo libero. Rientro a Popayan e visita della città (la visita si svolge a piedi).

Popayan è il gioiello assoluto dell’epoca coloniale, frequentato da poeti, pittori e scultori affascinante e suggestivo per la tipica architettura coloniale delle “casonas”, delle chiese e dei ponti. Popayán è stata inoltre citata da Giacomo Leopardi nelle operette morali, nel capitolo intitolato “La scommessa di Prometeo”. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

7° giorno: mercoledì 7 agosto

Popayan – Bogotà – Cartagena de Indias

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto per la partenza del volo per Bogotà.

Arrivo e proseguimento con il volo di linea Avianca per Cartagena de Indias.

Arrivo, incontro con l’organizzazione locale e trasferimento in Hotel.

Resto della giornata a disposizione. Pernottamento.

8° giorno: giovedì 8 agosto

Cartagena de Indias

Prima colazione in Hotel.

Giornata dedicata visita della città coloniale: il Centro storico o “Città Amurrallada”, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1984, il quartiere moderno residenziale di Bocagrande, il Castello di San Felipe e la chiesa di San Pedro Claver, la più antica della città, e il Convento della Popa. Pernottamento.

9° giorno: venerdì 9 agosto

Cartagena de Indias: Isole del Rosario

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento a piedi (con assistenza di personale parlante italiano) al molo e partenza con barca veloce collettiva per raggiungere l’Isla Gente de Mar, la più bella dell’arcipelago delle Isole del Rosario (1 ora circa), situato a Sud Ovest della Baia di Cartagena.

L’arcipelago, di formazione corallina e acqua trasparente, è un paradiso naturalistico marino. Tempo a disposizione per attività individuali.

Pranzo incluso. Nel pomeriggio rientro in barca a Cartagena.

Trasferimento libero dal molo all’Hotel. Pernottamento.

10° giorno: sabato 10 agosto

Cartagena de Indias – Medellin

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento all’aeroporto e partenza con il volo di linea Avianca diretto per Medellin.

Arrivo, incontro con la guida locale e trasferimento in città (40 minuti circa).

Visita della città, fondata nel 1616, con il Parque El Poblado, il Cerro Nutibara e il Pueblito Paisa riproduzione di un tipico villaggio “Paisa”.

Dal Cerro Nutibara si gode di una splendida vista panoramica di tutta la città.

Si continua con una breve visita al Parque de Los Pies Descalsos, donato per EPM alla comunità e basato sulla filosofia ZEN. Si visiterà il Parque Bolivar dove si trova la Cattedrale Metropolitana, e si proseguirà verso la famosa Plaza Botero che ospita 23 sculture donate alla città dal famoso artista Fernando Botero.

Si continua per il centro passando per la Chiesa della Veracruz, il Parque Berrio fino al Parque di San Antonio dove si trovano altre 4 sculture che il Maestro Botero donò alla sua terra. Infine si prosegue per il Parque Lleras nella zona conosciuta come “La Zona Rosa”, luogo di intrattenimento con negozi, ristoranti e pub. Pranzo e cena libera.

Sistemazione e pernottamento in hotel.

11° giorno: domenica 11 agosto

Medellin: Fiera de las Flores

Prima colazione in Hotel.

Presto al mattino trasferimento al Palco Vip da dove potrete assistere al “Desfile de los Silleteros”: la sfilata più importante della “feria de las Flores” dove, milioni di fiori sapientemente sistemati sulle “silletas” sfilano sulle spalle dei contadini per le strade della città.

Un evento che ogni anno richiama migliaia di turisti colombiani e stranieri.

In serata rientro collettivo in Hotel. Pernottamento.

12° giorno: lunedì 12 agosto

Medellin – rientro in Italia

Prima colazione in Hotel.

In tarda mattinata trasferimento all’aeroporto in tempo utile (almeno 3 ore prima) per la partenza del volo di linea di rientro in Italia (via Madrid).

Pasti e pernottamento a bordo.

13° giorno: martedì 13 agosto

Arrivo in Italia

HOTEL PREVISTI (o similari):

OPERATIVO VOLI PREVISTI (soggetto a variazioni):

  • IB3231 01/08     Roma Fiumicino / Madrid  1205 1440
  • AV011 01/08    Madrid / Bogotà              1725 2032
  • AV9293 03/08    Bogotà / Neiva             0831 0942
  • AV9246 07/08    Popayan / Bogotà        1432 1600
  • AV9546 07/08    Bogotà / Cartagena     1830 2002
  • AV9761 10/08    Cartagena / Medellin   1035 1148
  • AV 016 12/08    Medellin / Madrid         1850 1200 del 13/08
  • IB3236 13/08     Madrid / Roma Fiumicino  1555 1825

Quote di partecipazione per persona in camera doppia:

Quota base minimo 15 partecipanti   €  2990,00 dedicata agli Associati

Tasse aeroportuali e fuel surcharge   €    550,00

(importo da riconfermare all’emissione)

Assicurazione annullamento/bagaglio/sanitaria

  • da € 1.500,00 a € 4.000,00     €      98,00
  • da € 4.000,00 a € 6.000,00    €    156,00
  • Supplemento camera singola  €    560,00

La quota base di partecipazione include:

  • Assistenza all’aeroporto di partenza (Roma Fiumicino)
  • Voli di linea Iberia da Roma Fiumicino a Madrid, e ritorno, in classe economica
  • Voli di linea Avianca da Madrid a Bogotà e ritorno da Medellin, in classe economica
  • Voli di linea Avianca domestici in Colombia, in classe economica, come da programma
  • Trasferimenti privati da e per gli aeroporti in Colombia
  • Sistemazione in camera negli Hotel indicati o similari
  • Trattamento di prima colazione in hotel e pasti se indicati in programma
  • Visite ed escursioni inclusi gli ingressi ai siti archeologici e ai Musei
  • Guide locali specializzate parlanti italiano, parlante spagnolo alle Isole del Rosario
  • Polizza “Viaggi Rischio Zero”, UnipolSai Assicurazioni
  • Guida della Colombia Ed. Ulysse Moizzi (per camera)
  • Kit da viaggio
  • Archeologa accompagnatrice dall’Italia ssa Stefania Ponti

La quota base di partecipazione non include:

  • Assicurazioni (bagaglio/sanitaria/annullamento, UnipolSai Assicurazioni € 98,00)
  • Tasse aeroportuali e fuel surcharge (€ 550, da riconfermare all’emissione del biglietto aereo)
  • Eventuali tasse aeroportuali locali; attualmente sono tutte inserite nei biglietti aerei; potrebbero essere richieste o modificate senza preavviso dalle autorità locali
  • Pre-accettazione early check-in e late check out negli alberghi
  • Escursioni e viste facoltative
  • Pasti non indicati, bevande, mance e tutto quanto non specificato

Andy Warhol – sabato 26 gennaio 2019 ore 19.30

COMPLESSO DEL VITTORIANO

La vera essenza di Warhol in mostra al Vittoriano. Un’esposizione che con oltre 170 opere traccia la vita straordinaria di uno dei più acclamati artisti della storia.

€ 22.00 prenotazione whispers ingresso visita guidata


OLANDA CHE PASSIONE – dal 2 al 6 gennaio 2019

DEN HAAG SCHENNINGEN DELFT AMSTERDAM

Da € 990,00 PRENOTA PRIMA entro 6 ottobre

Den Haag-l’Aia città della pace e gioiello della cultura

MERCOLEDI 2 GENNAIO

Partenza da Fiumicino con volo di linea Alitalia alle ore 08.35. Arrivo previsto per le ore 11.10. Trasferimento dall’aeroporto di Schiphol a Den Haag (l’Aia). Trasferimento in albergo situato al centro della città. Pranzo libero.

DEN HAAG, l’Aia è la città olandese della pace e della multiculturalità, è la città reale d’Olanda, un luogo ricco di storia e allo stesso tempo un vivace centro moderno e internazionale dal passato glorioso.

Nota per il ritratto di fama mondiale della ragazza con l’orecchino di perla realizzato dal pittore Jan Vermeer, conservato nella Mauritshuis, un palazzo, che un tempo era la residenza del conte  Johan Maurits van Nassau-Siegen.

Ora ospita una vasta collezione d’arte che comprende i più noti dipinti del secolo d’oro eseguiti dai più famosi pittori olandesi come Johannes Vermeer, Rembrandt van Rijn, Jan Steen, Paulus Potter e Frans Hals, oltre ad opere del pittore tedesco Hans Holbein il Giovane.

Visita guidata prevista al  Mauritshuis  uno tra i  più importanti musei d’Europa.

Possibilità di effettuare un tour by night. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

Scheveningen SCULTURE AL MARE

GIOVEDI 3 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Scheveningen. A soli 5 chilomentri dal cuore storico dell’Aia si trova Scheveningen, la località balneare più trendy dell’Olanda. Non è solo la spiaggia della grande città, con le sue caratteristiche dune, ma un centro vivace con hotel moderni, bar e ristoranti alla moda. La spiaggia de L’Aja, Scheveningen è un punto dal quale si vede il mare, la spiaggia, il boulevard e il magnifico museo all’aperto denominato

SCULTURE AL MARE è un vero e proprio parco di sculture con un’ambientazione unica.  Costruito intorno a un vecchio padiglione eretto nel 1826 da Re Guglielmo, questo sorprendente museo di sculture regala al visitatore una sensazione di pace e grande bellezza, la famosa collezione di Scholten-Miltenburg è costituita da 700 opere ed è spesso abbinata a un’esposizione temporanea di scultori contemporanei.  Pranzo libero.

Rientro all’Aia visita al famoso e originale lavoro pittorico del Panorama Mesdag. Panorama Mesdag  è un dipinto di panorama realizzato da

Hendrik Willem Mesdag conservato in un museo costruito appositamente per accoglierlo. Rappresenta la pittura circolare più grande del mondo.

Si tratta di un dipinto cilindrico (noto come Cyclorama) alto più di 14 metri e di circa 40 metri di diametro (120 metri di circonferenza).

Dalla galleria di osservazione al centro della sala la prospettiva cilindrica crea l’illusione che l’osservatore si trovi su una duna di sabbia sopraelevata con vista sul mare, sulle spiagge e sul villaggio di Scheveningen così come apparivano nel 1881.

Un piano di terreno sabbioso artificiale tutto intorno alla galleria di osservazione nasconde all’osservatore la base del dipinto e rende l’illusione più efficace. L’opera è diventata una delle attrazioni più popolari dell’Aia. Cena libera. Pernottamento in hotel.

DELFT la più bella città dell’Olanda

VENERDI 4 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Delft, una di quelle città destinate a rimanere per sempre nella memoria e nel cuore di chi la visita. E’ proprio il caso di Delft, definita la più bella delle città olandesi, immersa in un paesaggio da cartolina, questo luogo dà l’impressione di trovarsi in un quadro di Jan Vermeer. Conosciuta per le ceramiche bianche e blu, tra gli spunti regalati da Delft, troviamo la Nieuwe Kerk, la chiesa in cui sono seppelliti i membri della famiglia reale, l’Oude Kerk, che raccoglie le spoglie mortali di Vermeer e il De Prinsenhof,  l’edificio che vide la morte di Guglielmo I d’Orange. Pranzo libero. Rientro a Den Haag possibilità di visitare il Museo Escher Maurits Cornelis,  Escher è stato un incisore e grafico maestro assoluto nell’arte di creare situazioni impossibili e illusioni ottiche in xilografie e litografie. ‘Escher nel Palazzo’ (Escher in het Paleis) è una mostra permanente in un’antica reggia della Famiglia Reale, nel centro storico dell’Aia. Cena libera. Pernottamento in hotel.

DEN HAAG

SABATO 5 GENNAIO

Dopo la prima colazione tempo libero. Den Haag è perfetta anche per lo shopping e Hofkwartier è una meta irrinunciabile. Il quartiere è uno splendido esempio di modernità e antichità, con autentiche strade di mattoni e abitazioni caratteristiche che fanno da cornice alle vetrine dei negozi più alla moda.

Possibilità di visitare Westbroekpark. Nella città del re per antonomasia nascosti tra il palazzo Noordeinde, Koninklijke Stallen e Koninklijk Archief si trovano i giardini di palazzo (Paleistuinen), voluti dal principe Frederik Hendrik nel 1609.

Una visita a questo parco incantevole è come tornare indietro nei secoli, quando i principi e le principesse olandesi si concedevano una passeggiata nei giardini, lungo i prati fioriti, rilassandosi vicino ai laghetti o all’ombra di alberi secolari. Westbroekpark è uno dei parchi più famosi della città, con laghetti, corsi d’acqua e aree panoramiche che ricordano gli ampi parchi inglesi. Ci si può concedere un giro in barca lungo le vie d’acqua del parco  approfittare di una pausa deliziosa alla sala da tè de Waterkant. Pranzo libero. Trasferimento ad Amsterdam. “A zonzo per la città” giro di Amsterdam a piedi e conoscenza dei monumenti più importanti. Possibilità di organizzare un giro in battello. Cena libera. Pernottamento in Hotel.

I amsterdam

DOMENICA 6 GENNAIO

Dopo la prima colazione partenza per Amsterdam visita guidata del Museo di Van Gogh. Pranzo libero. Breve giro della città in Bus gran Turismo. Trasferimento all’aeroporto di Schipol. Rientro a Roma.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ASSOCIATI € 990,00 prenota prima

(entro 6 ottobre)

SUPPLEMENTO SINGOLA 350,00

OPERATIVO AEREO QUOTATO/OPZIONATO CON ALITALIA

2 gen.    Roma/Amsterdam    AZ 108    08.35-11.10

6 gen.    Amsterdam/Roma    AZ 109    17.30-19.40

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio Aereo A/R con volo Alitalia
  • Transfer da e per aeroporto
  • TASSE AEROPORTUALI INCLUSE
  • Gli ingressi contemplati nel programma: Museo di Van Gogh, Museo Mauritshuis, Panorama Mesdag, Museo SCULTURE AL MARE di Sceveninghen
  • Tutti i trasporti treno/bus da e per l’Aia
  • Pernottamento e prima colazione in hotel situato al centro di Den Haag
  • Guida e storica

LA QUOTA NON COMPRENDE:

  • tutto quello che non è menzionato nel programma
  • le mance

ALBA FUCENS Gemme inaspettate d’Italia – domenica 30 settembre 2018

L’area archeologica e i borghi incantati

CAPITOLI di STORIA in ACTING

da un’idea di Stefania Ponti

Con la partecipazione straordinaria di Nicola Paduano

DOMENICA 30 Settembre

Appuntamento: Via Casilina 3/U PORTA MAGGIORE ore 08.00

Itinerario

Alba Fucens area archeologica

Chiesa di S Pietro in Alba Fucens

Rosciolo dei Marsi

Pranzo in un ristorante pluripremiato

BUS o CAMMINATA: Possibilità di raggiungere la chiesa a piedi (2 km circa) di Santa Maria in Valle Porclaneta a Rosciolo dei Marsi

Borghi incantati dove il tempo sembra essersi fermato e un’area archeologica inaspettata avvolti da  paesaggi mozzafiato e da una natura incontaminata.

Capitoli di storia che hanno cambiato l’aspetto culturale e territoriale di una delle regioni tra le più autentiche e genuine d’Italia.

Attraverso la narrazione di Stefania Ponti e l’interpretazione di Nicola Paduano rivivremo significative memorie del nostro glorioso passato.

Alba Fucens, un’antica città tra le  più belle ed esaurienti testimonianze archeologiche d’Abruzzo situata nel comune di Massa d’Albe, in provincia dell’Aquila, nella vastissima area del Parco Regionale del Sirente-Velino, alle falde del Monte Velino che rappresenta una delle montagne più alte dell’Appennino.

Alba Fucens, una città tra le più antiche colonie latine, fu fondata dagli Equi ai piedi del monte Velino e sotto il dominio dei  Romani  fu chiamata Pian di Civita.

Pranzo “Sapori antichi italiani”

Alla Locanda dell’ Arco, a Rosciolo dei Marsi, piccolo borgo medioevale a mille metri d’altezza, immerso in un’incantevole paesaggio, il ristorante si affaccia sul parco Sirente Velino, lo Chef e proprietario  Luca

nato e vissuto in Piemonte fino al 2002, con una parentesi africana di circa otto anni coniuga i prodotti d’eccellenza della terra abruzzese con le ricette della grande tradizione culinaria piemontese. La fusione eccelsa di due tradizioni culinarie regionali, quella abruzzese e quella piemontese che, seppur distanti geograficamente, trovano un’armonia perfetta nei piatti che Luca propone.

 

€ 68,00

A/R con Bus Gran Turismo

Pranzo alla Locanda dell’Arco

Visita guidata con storica archeologa Stefania Ponti di:

ALBA FUCENS Area archeologica e chiese di S Pietro e Santa Maria in Valle Porclaneta di Rosciolo dei Marsi

Acting Nicola Paduano


CARACALLA in 3D – domenica 14 ottobre ore 11,00, sabato 20 ottobre ore 11,00, domenica 21 ottobre ore 16,00

Category : Programma 2018 , Visite

APPUNTAMENTO davanti ingresso Terme

Un viaggio nel tempo attraverso la quarta dimensione alle Terme di Caracalla interamente fruibile in 3D.

La realtà virtuale permetterà di vedere le Terme come erano nel 216 d.C., al momento della loro inaugurazione, offrendo ai visitatori la possibilità di leggere e interpretare le grandiose vestigia delle Terme degli imperatori della dinastia dei Severi, in un continuo confronto tra realtà fisica e quella virtuale, tra presente e passato. La tecnologia si basa su un visore, all’interno del quale è inserito un cellulare di ultima generazione con uno specifico software. Con semplici comandi gestiti da un solo pulsante, l’apparecchio dotato di georeferenziazione, riprodurrà i luoghi dove si trova il visitatore con una prospettiva immersiva, coprendo cioè tutto lo spazio visivo.

La visita, articolata in dieci tappe è condotta dalle esplicazioni dell’archeologa Dott.ssa Stefania Ponti.

€ 25,00 prenotazione, visore, biglietto d’ingresso e visita guidata


LIGURIA 5TERRE LA SPEZIA: dal 1° al 4 novembre 2018

PORTOVENERE   MONTEROSSO   VERNAZZA   CORNIGLIA   MANAROLA   RIOMAGGIORE

PORTOVENERE

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Giovedì 1° novembre

Partenza da Roma per Lerici. Sosta a La Spezia per un pranzo libero e frugale. Visita del Museo Amedeo Lia.  La Collezione comprende circa 1000 opere di grande varietà, dall’epoca classica, al tardo antico, al Medioevo e per finire al XVIII secolo. Sono conservati dipinti, miniature, sculture in bronzo, rame, avorio, legno, vetri, maioliche, oggetti d’arte che documentano il gusto e la cultura dell’arte in Italia e in Europa.
Nella collezione i cosiddetti “primitivi” sono una vera gemma, con oltre settanta tavole di Pietro Lorenzetti, Bernardo Daddi, Lippo Memmi, Lippo di Benivieni, Lorenzo di Bicci, Barnaba da Modena, Paolo di Giovanni Fei, il Sassetta; inoltre molte tempere e tele fra cui Pontormo, Tiziano, Tintoretto, Sebastiano del Piombo, Giovanni Cariani, Gentile e Giovanni Bellini, Bernardo Bellotto, Canaletto. Sistemazione in uno degli hotel più prestigiosi della Liguria. Trasferimento  e Sistemazione a Lerici al Grand Hotel Europa, uno dei migliori alberghi della Liguria. Cena e pernottamento.

LERICI GRAND HOTEL EUROPA

Venerdì 2 novembre

Dopo la prima colazione partenza con il treno per la conoscenza dei borghi delle Cinque Terre, uno dei territori più affascinanti del nostro Bel Paese. Il nome, deriva dalla presenza di cinque borghi collocati sulla costa della Liguria della riviera di levante, in provincia di La Spezia: Vernazza, Monterosso, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Questa area geografica gode di un clima particolarmente mite anche nella stagione invernale e può essere visitata in qualsiasi momento dell’anno il periodo migliore è l’autunno. Oltre alle numerose bellezze naturali e ai luoghi pittoreschi, le cinque terre offrono ai visitatori, tantissime specialità enogastronomiche, tra cui il vino Sciachetrà, del quale parlarono nelle loro opere alcuni dei molti poeti e scrittori che qui trovarono una fonte di ispirazione, tra cui Dante, Boccaccio, Petrarca e D’Annunzio.  Pranzo libero. Tardo pomeriggio rientriamo a Lerici. Cena in Hotel.

BORGHI DELLE 5TERRE

Sabato 3 novembre

Dopo la prima colazione partenza per Portovenere. Visiteremo la spettacolare chiesa di S Pietro, un gioiello incastonato nella roccia a picco sul mare cristallino di questa gemma della Liguria. Pranzo libero.

Possibilità di approfondire la conoscenza delle 5Terre attraverso una crociera di mezza giornata oppure Possibilità di visitare l’isola di Palmaria.

Rientro in serata a Lerici Cena e pernottamento in hotel.

S PIETRO PORTOVENERE

Domenica 4 novembre

Visita del castello di San Giorgio di La Spezia, situato sul colle che domina il centro storico della città, è uno splendido esempio di struttura fortificata, oggi sede del Museo Civico Archeologico. La parte centrale originaria del castello risale al 1262 quando Nicolò Fieschi fece ingrandire l’antico forte sul Poggio per consolidare il suo potere. In seguito, nel 1273 le truppe genovesi capitanate da Oberto Doria sconfissero La Spezia e i Fieschi dovettero cedere tutte le loro proprietà ai Doria. Soltanto nel 1343 si procedette alla ricostruzione del maniero in occasione della promozione del Luogo de Spetia a sede della nuova podesteria da parte del doge del Simone Boccanegra. In questi anni venne costruita anche la nuova cinta muraria di cui oggi si possono scorgere ancora le tipiche merlature ghibelline. Nei primi anni del XVII secolo la fortificazione fu sottoposta ad ulteriori modifiche: venne edificata dai genovesi la parte superiore e, di conseguenza, per rafforzare la struttura difensiva aumentato il numero di soldati. A metà del XVIII secolo uscì un’ordinanza secondo cui il reggente del castello cambiò nome da Capitano della Spezia a quello più autorevole di Governatore: Gio Batta Raggi inaugurò il nuovo titolo il 1º maggio 1757. Pranzo in un ristorantino tipico. Rientro a Roma in serata.

Quota di partecipazione

     ASSOCIATI  € 359,00

     NON ASSOCIATI 459,00


La quota comprende:

Bus Granturismo A/R;

Hotel 4stelle;

Pernottamento e 1^ colazione

Mezza pensione

Storica per tutta la durata del viaggio

Biglietto treno per la visita delle 5 terre

La quota non comprende:

Mance

Bevande ai pasti

Viaggio in battello per le cinque terre

Viaggio in battello per l’isola di Palmaria


AL FORO ROMANO – Gaio Giulio Cesare: domenica 2 settembre ore 10.30 e 16.00

DALLA REPUBBLICA AL PRINCIPATO

Con la partecipazione straordinaria di Nicola Paduan

a cura della dott.ssa Stefania Ponti

Appuntamento: Piazza della Salara ore 10.30 ore 16.00 davanti ingresso Foro Romano

DOMENICA 2 Settembre

Stefania Ponti e Nicola Paduano

L’archeologa narra le vicende storiche dell’area forense considerata tra le più belle ed interessanti del mondo e del periodo cesariano, un importante capitolo della storia che segna il passaggio dalla Repubblica al Principato.

Attraverso la voce e l’interpretazione di Nicola Paduano rivivremo significative memorie riguardanti un  grande uomo  della storia che ha reso unica ed importante la nostra amata città.

€ 15,00 visita guidata e acting